Super bolide del 03 settembre 2013 sui cieli del Friuli

6 Settembre 2013 / Commenti disabilitati su Super bolide del 03 settembre 2013 sui cieli del Friuli

Astro News News Uai News

Dopo un volo di quasi 5 secondi, la meteora ha mostrato una prima grossa esplosione, che ha illuminato a giorno il cielo, seguita da altre minori in sequenza e dalla frammentazione del corpo.

E’ stato senz’altro un bolide sensazionale, di luminosità intensissima, un evento raro sicuramente. Questa spettacolare meteora è stata segnalata martedì 3 settembre da numerose persone da tutto il nordest d’Italia, nonostante sia apparsa in piena notte alle 02h12m (= 00h12m UT). Il bolide non è stato visto solo da testimoni occasionali, ma è stato filmato da alcune videocamere della nostra rete di sorveglianza.

Super bolide 2013_09_03_0012 UT — © E.Stomeo (VE)

 

Super bolide 2013_09_03_0012 UT — © E.Stomeo (VE)

Dopo un volo di quasi 5 secondi, la meteora ha mostrato una prima grossa esplosione, che ha illuminato a giorno il cielo, seguita da altre minori in sequenza e dalla frammentazione del corpo. Alcuni testimoni soprattutto in Veneto hanno riferito di aver udito rumori (tipo boati) dopo il passaggio del bolide. 
Nelle immagini, riprese da una delle videocamere [1] della rete di sorveglianza UAI-sm molto prossima all’evento, sono mostrate a sinistra la prima parte della meteora fino al momento della prima esplosione e a destra il momento del grosso flash, che ha illuminato a giorno tutto il cielo. 
Per ora sono disponibili, oltre ad alcune segnalazioni e testimonianze generiche, alcune osservazioni visuali e immagini fotografiche [3][4]e video [2], con cui è stato possibile ricostruire in maniera preliminare quale è stato il reale percorso atmosferico del moteoroide.

Bolide 2013_09_03_0012 UT — Geometria del percorso — © Uai-sm

Nella figura sopra è mostrata la geometria del percorso atmosferico del meteoroide e nella mappa seguente è invece indicata la proiezione al suolo di tale percorso. Il meteoroide, che ha originato il super bolide, è entrato in atmosfera da circa nord-nord-ovest con una velocità intorno ai 24 km/sec. Combinando i dati per ora disponibili risulta che la meteora, proveniente da un radiante non conoscuto nella zona del Dragone, si è resa

Bolide 2013_09_03_0012 UT — Proiezione al suolo — © UAI-sm

visibile a circa 110 km di altezza sui cieli del Friuli, poco a nord-est di Maniago (PN), ed è terminata, dopo esser passata sopra la laguna di Marano, a circa 42 km di altezza sui cieli del golfo di Trieste nell’alto Adriatico.
[1] Stazione video di Scorzè (VE) della rete IMO Video Meteor Network [© E.Stomeo][2] Stazione video di Kamnik (Slovenia) della rete IMO Video Meteor Network [© J.Kac][3] All-sky camera per le aurore polari dell’Univ.di Boston presso l’Osserv.di Asiago (VI) [© G.Umbriaco] 
[4] All-sky camera dell’Osservatorio di Crni Vrh (Slovenia) [© H.Mikuz]

Enrico Stomeo Sezione Meteore UAI