Simposio di ‘‘Biomedicina Spaziale per le future missioni di esplorazione umana dello Spazio: a Call to Action“

23 Gennaio 2023 / Comments (0)

Vi segnaliamo

L’ASI – Agenzia Spaziale Italiana ha recentemente annunciato lo svolgimento del Simposio “Biomedicina Spaziale per le future missioni di esplorazione umana dello Spazio: a Call to Action” che si terrà dal 15 al 17 marzo 2023 presso la sede ASI di Roma, situata in Via del Politecnico snc. Come riferito dalla stessa ASI, questa iniziativa “ha l’obiettivo di esplorare idee e proposte per tecnologie e linee di ricerca nel campo della biomedicina spaziale con lo scopo di condividere l’heritage esistente e di individuare sia i punti di forza che le eventuali criticità per un potenziamento del settore di ricerca”.

L’evento sarà un’occasione per promuovere il dialogo tra i gruppi di ricerca provenienti da diverse discipline e le industrie già attivamente coinvolti nel settore spaziale, ma anche per incentivare la partecipazione di nuovi soggetti appartenenti alla comunità scientifica nazionale e alle imprese. Il fine ultimo sarà la creazione di un network interdisciplinare e la promozione di attività correlate per contribuire in modo sinergico alle future missioni scientifiche a partecipazione nazionale, anche in un contesto internazionale. Al link che segue è disponibile la locandina del Simposio, con tutte le indicazioni per partecipare all’iniziativa che è rivolta a Università, Enti ed Istituti di Ricerca Scientifica e Tecnologica pubblici e privati, ed imprese:

https://www.asi.it/wp-content/uploads/2022/12/locandina-1_12-versione-definitiva.pdf

La semplice partecipazione al simposio è gratuita, ma è necessaria la registrazione entro il 12 marzo 2023 al seguente link: https://forms.office.com/r/kxf2Lz22xk.

C’è anche la possibilità di partecipare con un intervento, inviando l’abstract tramite il link https://forms.office.com/e/YiWd3e4Mju. Il simposio sarà proposto in modalità ibrida, richiedendo solo ai relatori la partecipazione in presenza.

In sintesi, i vari interventi verteranno sulle seguenti tematiche di interesse:

1 – Effetti delle condizioni ambientali spaziali sulla fisiopatologia umana

2 – Effetto delle radiazioni sulla biologia e fisiologia dell’uomo

3 – Tecnologie innovative per sistemi autonomi di monitoraggio, diagnostica, intervento e prevenzione

4 – Nutrizione e tecnologie per la produzione e conservazione di alimenti nello spazio

5 – Effetti psicofisici e comportamentali causati da confinamento e isolamento

Dunque, appuntamento per gli appassionati a Roma dal 15 al 17 marzo!

Alberto Villa

Resp. Sez. Astronautica UAI