Il cielo in salotto, il 17 dicembre va in onda l’evento online “Allineamento planetario”

14 Dicembre 2021 / Commenti disabilitati su Il cielo in salotto, il 17 dicembre va in onda l’evento online “Allineamento planetario”

Vi segnaliamo

In arrivo il nuovo evento online dell’iniziativa di divulgazione scientifica “Il cielo in salotto” a cura dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (EduINAF). Venerdì 17 dicembre 2021, a partire dalle ore 18:00, i telescopi dell’INAF saranno puntati sui pianeti protagonisti di uno spettacolare allineamento: sui giganti gassosi del Sistema Solare Giove e Saturno e, subito dopo il tramonto, sulla luminosa Venere. L’evento andrà in onda, come sempre, in diretta sul canale YouTube di EduINAF (https://www.youtube.com/watch?v=hIz760ViF8w).

Ospite speciale dell’evento, Federico Tosi, ricercatore e planetologo dell’INAF. L’esperto illustrerà al pubblico di curiosi e appassionati del cielo le missioni che nei prossimi anni esploreranno le lune ghiacciate di Giove e Saturno e gli studi sull’abitabilità di questi corpi celesti. Grazie alle immagini riprese in diretta dai telescopi, il pubblico potrà fare un viaggio virtuale alla scoperta dei giganti del Sistema Solare Giove e Saturno, con la guida degli esperti dell’INAF.

All’evento del 17 dicembre seguiranno altre dirette web, dedicate all’esplorazione delle meraviglie del cielo. Il 4 febbraio è la volta dell’evento “Stelle d’inverno” organizzato con la collaborazione dell’Unione Astrofili Italiani (UAI). In occasione dell’evento sarà possibile osservare in diretta, con i telescopi dell’INAF e delle delegazioni dell’UAI, le stelle nella costellazione di Orione, la nebulosa di Orione, l’ammasso delle Pleiadi e la galassia di Andromeda, e capire come nascono, vivono e muoiono le stelle nella nostra galassia e in altre galassie.

Crediti immagine: Laura Barbalini

Per maggiori informazioni: https://edu.inaf.it/news/eventi/diretta-allineamento-planetario/

 

TRAILER DELLA DIRETTA “ALLINEAMENTO PLANETARIO” DEL 17 DICEMBRE

(canale YouTube di Edu INAF)