Scoperta una nuova variabile in Auriga

28 Dicembre 2019 / Commenti disabilitati su Scoperta una nuova variabile in Auriga

UAI-Ricerca

Grazie alla collaborazione tra il Gruppo Astrofili Palidoro (Giuseppe Conzo), il Telescopio Remoto UAI (https://www.uai.it/sito/rete-telescopi-remoti/, Giorgio Bianciardi), l’Osservatorio Nastro Verde (Nello Ruocco) e il Gruppo Astrofili Galileo Galilei, una nuova stella variabile è stata identificata in Auriga. Magnitudine nel V intorno alla 13.9 è la 2MASS J05122725 +3334498; GSC 2393-1424 la stella di riferimento; GSC 2393-1418 la stella check. Ora su VSX: https://www.aavso.org/vsx/index.php?view=detail.top&oid=1500078 (dall’acronimo dei vari gruppi partecipanti, GUNVAG1 J051227.25+333449.8).

La variabile risulta essere un sistema binario di tipo a contatto di tipo ELL, a piccola ampiezza, con un periodo di rotazione di 8.6 ore. Le due stelle componenti sono due nane, più piccole del nostro Sole.

La curva di luce.

Il modello della stella (Lorenzo Franco, UAI).

Presto su Astronomia (UAI) un articolo dettagliato sulle caratteristiche della stella.

Giuseppe Conzo (GAP) & Giorgio Bianciardi (Telescopio Remoto UAI)