Osservazione radio di satelliti Starlink a Venezia

3 Aprile 2020 / Commenti disabilitati su Osservazione radio di satelliti Starlink a Venezia

UAI-Ricerca

a cura di Enrico Stomeo, Unione Astrofili Italiani

Le processioni di satelliti Starlink sono generalmente osservabili a occhio nudo o nella maggior parte dei casi col binocolo in determinati momenti della notte.

Possono però essere osservate mentre passano anche di giorno o se si trovano nell’ombra terrestre. In tal caso occorre far uso di una ricezione radio dei segnali originati da un trasmettitore lontano e riflessi verso il suolo dai satelliti stessi.

Ogni stazione radio può registrare il transito dei satelliti in una stretta finestra, in cui la geometria trasmettitore-oggetto-ricevitore sia favorevole. Ad esempio nel caso della stazione radio sita nel Planetario di Venezia Lido, che riceve costantemente gli impulsi radio inviati dal radar Graves sito al centro della Francia, la geometria di riflessione dei segnali è divenuta possibile il 26 marzo 2020 all’incirca dalle 10h07m alle 10h12m UTC.

Nell’immagine è mostrato lo spettrogramma in falsi colori di una breve frazione dell’evento in funzione del tempo e della frequenza radio, come generato dal software di acquisizione. Gli echi radio sono stati registrati a Venezia Lido in sequenza e da questi tramite un demodulatore è stato generato un segnale audio con una frequenza più o meno shiftata in base all’effetto Doppler.
Un chiaro esempio sonoro di quanto detto può essere ascoltato cliccando il link in [1].

RIFERIMENTI [1] http://www.astrovenezia.net/radio_meteore/2020/20200326_starlink/20200326_VENLstarlink_audio.mp4
tratto da http://www.astrovenezia.net/radio_meteore/2020/20200326_starlink/20200326_starlink_radio.htm