Campagna osservativa PHEMU2021 UAI

1 Marzo 2021 / Commenti disabilitati su Campagna osservativa PHEMU2021 UAI

UAI-Ricerca

di Salvo Pluchino, Vice Presidente UAI, Coordinatore Commissione Ricerca e Studi

Ogni 6 anni la Terra e il Sole (in istanti diversi) attraversano il piano orbitale dei satelliti gioviani, questo fa sì che si generino interessanti fenomeni di occultazione e di eclissi mutue tra i satelliti coinvolti. In passato UAI ha già coordinato l’osservazione di questi eventi e la raccolta dei dati, con il fine di pubblicarne i risultati sia in forma diretta sulle riviste specializzate, sia con l’obiettivo di collaborare con l’IMCCE francese il quale storicamente (dal 1973) si occupa di coordinare a livello internazionale queste osservazioni con l’obiettivo di migliorare la precisione astrometrica delle posizioni satellitari, fornendo quindi valido supporto alle missioni spaziali verso Giove, e di studiare anche alcune peculiarità di albedo dei satelliti coinvolti negli eventi, in special modo di “Io” (JI), unico satellite che mostra una evidente e dinamica attività vulcanica.

I PHEMU sono già iniziati dal mese di gennaio 2021, tuttavia i primi ad essere osservabili in finestra notturna avverranno tra pochissimi giorni. Purtroppo Giove in questo periodo si trova a declinazioni molto basse, come sapete, questo svantaggerà tanto gli osservatori più settentrionali perché gli eventi PHEMU osservabili saranno molto bassi sull’orizzonte.

Tra l’altro in questa PHEMU2021 la Terra attraverserà soltanto 1 volta il piano dei satelliti (nelle scorse campagne avveniva anche 2 volte, e spesso a basse velocità relative) per cui avremo meno eventi interessanti rispetto agli anni passati, ma non disperiamo, vedremo come sfruttare al massimo questa ghiotta opportunità di studio di corpi la cui dimensione angolare apparente è di circa 1 secondo d’arco (e anche meno).

In UAI è stato costituito un gruppo che potrà fornire supporto tecnico e coordinare la raccolta dei dati utile sia per collaborare con l’IMCCE sia per proseguire con la preparazione di alcune pubblicazioni scientifiche su riviste specializzate. Inoltre il gruppo con le proprie osservazioni collaborerà con gli enti di ricerca che in queste settimane stanno osservando gli eventi PHEMU con gli osservatori professionali.

Il gruppo è così formato:

  • Fabio Salvaggio, Referente Campagna PHEMU2021 UAI (Sezione Stelle Variabili, Pianeti Extrasolari)
  • Gianni Galli (Sezione Asteroidi UAI)
  • Alessandro Marchini (Sezione Stelle Variabili, Pianeti Extrasolari)
  • Riccardo Papini (Sezione Stelle Variabili, Pianeti Extrasolari)

A breve verrà creata una pagina web ufficiale sul sito UAI dove il team sopra indicato potrà aggiornare costantemente lo status della campagna osservativa, il modus operandi su come partecipare e dare alcune informazioni sull’osservabilità degli eventi. Inoltre è stata già creata una mailing list (phemu21@groups.io ) a cui potrete iscrivervi, dove verranno chiariti eventuali dubbi su come partecipare alla campagna e verranno rilasciati costantemente gli “alert” per gli eventi più importanti da seguire.

Ecco un link di una presentazione di J. Desmars sugli eventi 2021: https://iota-es.de/esop39/lections/esop_desmars.pdf

Pagina ufficiale dell’IMCCE: https://www.imcce.fr/recherche/campagnes-observations/phemus/phemu

Per aderire alla campagna scrivere una mail all’indirizzo phemu21@uai.it

Buona campagna PHEMU2021!

Salvo Pluchino