La UAI è partner ufficiale della InOMN, la Notte della Luna

26 Ottobre 2020 / Commenti disabilitati su La UAI è partner ufficiale della InOMN, la Notte della Luna

UAI-Divulgazione

L’Unione Astrofili Italiani (UAI) è stata riconosciuta dalla NASA come partner ufficiale della International Observe The Moon Night (InOMN) o Notte della Luna, l’iniziativa mondiale – con cadenza annuale – dedicata alla scoperta e all’osservazione del nostro meraviglioso satellite naturale. Sulle pagine del sito della NASA (https://moon.nasa.gov/observe-the-moon-night/about/team/) l’UAI figura tra gli enti sostenitori che aderiscono all’iniziativa e che danno il proprio contributo alla promozione e organizzazione dell’InOMN nel mondo.

Un risultato importante, un riconoscimento del lavoro svolto dall’UAI da alcuni anni per diffondere l’iniziativa attraverso il coinvolgimento delle sue Delegazioni distribuite in tutta Italia. “Siamo davvero lieti di aggiungere l’UAI tra i partner ufficiali della InOMN”, il commento della coordinatrice del Partenariato internazionale Staci L. Tiedeken, che ha parole di apprezzamento per gli eventi realizzati dall’UAI e che sottolinea: “uno dei nostri principali obiettivi è quello di unire e coinvolgere tutte le persone al mondo in un grande evento dedicato alla scienza, all’osservazione e alla scoperta della Luna. Insieme possiamo farlo”.

Con questa finalità tutti gli anni in una notte di settembre od ottobre con la Luna intorno al primo quarto, fase ideale per l’osservazione, in cui si apprezzano maggiormente le caratteristiche della superficie selenica, si celebra in tutto il mondo l’iniziativa, organizzata dalla NASA con la collaborazione di altre importanti istituzioni scientifiche, tra le quali l’Astronomical Society of the Pacific & the NASA Night Sky Network, EU-Universe Awareness, Lunar and Planetary Institute, NASA Lunar Science Institute. In occasione dell’iniziativa, i telescopi di tutto il mondo vengono puntati sulla Luna per coglierne dettagli altrimenti invisibili e per ammirarla in tutto il suo splendore.

In Italia l’Unione Astrofili Italiani, promotrice dell’iniziativa, invita tutte le proprie delegazioni territoriali a organizzare speciali Moonwatch party dedicati alla scoperta e all’osservazione della nostra “vicina di casa” presso i propri osservatori. Grazie al lavoro delle associazioni astrofile del territorio nazionale ogni anno nella “Notte della Luna” il pubblico può conoscere la Luna dalla viva voce di esperti, ammirarla al telescopio e approfondire temi quali la sua genesi e le caratteristiche fisiche, le missioni spaziali passate e in programmazione, la mitologia, la poesia, la musica e le diverse espressioni artistiche ispirate al nostro satellite naturale.

Quest’anno l’Italia è stata tra i paesi che hanno registrato il maggior numero di adesioni all’iniziativa mondiale, con decine di eventi locali di grande impatto emozionale e valore scientifico, tra cui numerosi organizzati dalle delegazioni territoriali dell’UAI. Conferenze divulgative, osservazioni guidate al telescopio, spettacoli multimediali nel planetario, mostre fotografiche, animazioni e racconti sulla Luna sono alcune delle attività realizzate dalle associazioni di astrofili, dal nord al sud Italia, per avvicinare adulti e bambini alla conoscenza del nostro satellite naturale (https://www.uai.it/sito/news/uai-divulgazione/notte-della-luna-2020-tutte-le-iniziative-delle-delegazioni-delluai/).

“Siamo molto lieti ed entusiasti di poter collaborare con il team organizzatore dell’InOMN e molto soddisfatti della qualifica di partner ufficiale di questa importante iniziativa mondiale di divulgazione astronomica”, dichiara Paolo Volpini, membro della Commissione Divulgazione dell’UAI. “Il grande risultato raggiunto è frutto della partecipazione di tutte le delegazioni e associazioni che si riconoscono nella UAI, dei nostri sforzi collettivi. Un risultato della UAI intesa come comunità di associazioni e delegazioni”.