Disponibile online il calendario astrofilo 2022 dell’UAI

6 Dicembre 2021 / Commenti disabilitati su Disponibile online il calendario astrofilo 2022 dell’UAI

UAI-Divulgazione

L’Unione Astrofili Italiani (UAI) – da oltre 50 anni il principale punto di riferimento culturale, organizzativo e motivazionale degli appassionati di astronomia – conferma anche nel 2022 il suo impegno per la promozione e diffusione della cultura scientifica. Numerose le iniziative di divulgazione, didattica, ricerca amatoriale in ambito astronomico e di formazione specialistica promosse e organizzate dall’UAI – sia direttamente che tramite la rete delle sue oltre sessanta Delegazioni e relativi osservatori astronomici e planetari – riassunte nel “Calendario Astrofilo 2022” disponibile sul sito UAI, anche in formato google calendar, al link https://www.uai.it/sito/calendario-astrofilo/.

Si parte venerdì 4 febbraio con l’iniziativa online “Stelle d’inverno”, dedicata alla scoperta e all’osservazione in diretta al telescopio delle stelle nella costellazione di Orione, della nebulosa di Orione, dell’ammasso delle Pleiadi e della galassia di Andromeda. Nel corso dell’evento, a cura dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) e dell’UAI, si parlerà di come nascono, vivono e muoiono le stelle nella nostra galassia e in altre galassie. Il 20 febbraio è invece la volta del meeting annuale della Sezione didattica dell’UAI, in programma a Firenze per discutere il tema della didattica dell’astronomia nella scuola italiana e per delineare nuovi metodi e strategie di insegnamento. Nelle giornate del 5 e 6 marzo si terrà a Verona il secondo convegno nazionale di divulgazione inclusiva dell’astronomia, a cura della Sezione “Divulgazione inclusiva” dell’UAI. Nelle stesse giornate è previsto anche il Workshop specialistico di radioastronomia sullo studio delle PULSAR, organizzato dalla Sezione di ricerca “Radioastronomia” UAI e da IARA presso l’Osservatorio e Planetario di San Giovanni in Persiceto (BO).

Per la gioia degli studenti il 28 marzo parte l’iniziativa “Il cielo in una scuola”, articolata in eventi organizzati dalle delegazioni UAI presso le scuole e dedicati all’osservazione delle costellazioni, con focus sul tema dell’inquinamento luminoso. Dal 9 al 10 aprile torna invece il meeting annuale “Corpi minori”, organizzato dalle Sezioni Comete, Asteroidi e Meteore dell’UAI, presso l’Osservatorio polifunzionale del Chianti a Barberino Val d’Elsa (FI). Il meeting sarà, come sempre, l’occasione per esporre e condividere conoscenze, tecnologie, resoconti e programmazione delle attività di ricerca astronomica. Anche il mese di maggio sarà all’insegna dell’astronomia: il 15 maggio è in programma l’evento in collaborazione con l’INAF “Aspettando l’eclissi di Luna”, in cui si parlerà di Luna, astronomia e scienza in attesa dell’eclisse totale di Luna che sarà però visibile parzialmente in Italia poco prima dell’alba del 16 maggio, mentre dal 20 al 22 maggio si terrà in Puglia il 55° Congresso Nazionale UAI, vero momento di incontro e socializzazione di tutta la comunità astrofila, un fine settimana per fare il punto della situazione, promuovere attività e condividere esperienze, offrire nuovi stimoli e anche per vivere momenti di grande divulgazione scientifica.

Il mese di giugno si apre con l’iniziativa di divulgazione e solidarietà “Stelle per tutti”: il 4 giugno le delegazioni dell’UAI organizzeranno in tutta Italia eventi osservativi accessibili anche alle persone con disabilità. Dal 4 al 5 giugno è in programma anche il seminario sul trattamento di dati planetari a cura della Sezione Pianeti UAI. I mesi di giugno, luglio, agosto e settembre pullulano di eventi osservativi e divulgativi: il 5 giugno torna “Save the pale blue dot”, iniziativa di divulgazione astronomica e di sensibilizzazione ambientale promossa dalle delegazioni campane dell’UAI; dal 10 al 12 giugno l’UAI lancia l’iniziativa “Le donne dell’astronomia” articolata in conferenze, mostre ed eventi aventi per tema le donne con ruolo chiave nella scienza e nell’astronomia; il 21 giugno è la volta dell’iniziativa di divulgazione “Welcome summer” in occasione del solstizio d’estate; il 13 luglio si celebra invece la superluna dell’anno, protagonista di un evento online organizzato dall’INAF con la collaborazione dell’UAI; dal 10 al 12 agosto tornano le “Notti delle stelle”, dedicate alla scoperta del famoso sciame meteorico delle Perseidi e abbinate all’iniziativa enogastronomica “Calici di Stelle”; dal 16 al 18 settembre, in occasione delle “Notti dei giganti”, i telescopi saranno invece puntati in tutta Italia su Giove e Saturno.

Negli ultimi mesi del 2022 sono in programma numerosi altri meeting a cura delle sezioni di ricerca dell’UAI: il 17 e 18 settembre torna il meeting “Sole-Luna-Pianeti” organizzato presso l’Osservatorio Astronomico di Tradate (VA); dal 7 al 9 ottobre è in programma il Meeting “Variabilità e Pianeti Extrasolari” a Scheggia (Perugia); il 29 e 30 ottobre si terrà il Congresso Italiano di Radioastronomia Amatoriale presso l’Osservatorio e Planetario di San Giovanni in Persiceto (BO) e dal 26 al 27 novembre il Meeting Profondo Cielo a Brindisi. Per quanto riguarda invece le iniziative di divulgazione, il 1 ottobre torna la “Notte della Luna”, l’iniziativa mondiale dedicata alla scoperta della Luna e di cui l’Unione Astrofili Italiani è partner ufficiale, con eventi osservativi in tutta Italia a cura delle delegazioni dell’UAI; il 25 ottobre è la volta del Sun day: una giornata dedicata all’osservazione del Sole, in concomitanza con una eclissi parziale di Sole che interesserà tutta la penisola. A chiudere il 2022 sarà l’iniziativa “Dalla Luna a Marte”: in occasione dell’opposizione del pianeta rosso saranno organizzati eventi aventi come protagonisti il nostro meraviglioso satellite naturale e Marte, i due principali obiettivi delle future missioni spaziali con equipaggi umani.

Il calendario astrofilo 2022 contempla anche gli Star Party – momenti di aggregazione e di promozione per eccellenza dell’attività astrofila – e le scuole nazionali di astronomia organizzate dalle delegazioni UAI. Queste iniziative saranno pubblicate nel corso dell’anno nella mappa delle Astroiniziative nella home page del sito UAI, insieme a tutti gli eventi a cura delle Delegazioni territoriali dell’UAI.