Alla ricerca di esopianeti con il Prof. Giovanni Covone

8 Giugno 2020 / Commenti disabilitati su Alla ricerca di esopianeti con il Prof. Giovanni Covone

Galassia Astrofili

Gli esopianeti, oggetti celesti tra i più affascinanti, saranno i protagonisti dello speciale evento online “Altre Terre – La ricerca degli esopianeti, da Bruno ai telescopi spaziali” che andrà in onda in diretta mercoledì 10 giugno alle ore 20:30 sulla pagina facebook dell’Unione Astrofili Napoletani (UAN), delegazione territoriale dell’Unione Astrofili Italiani della provincia di Napoli. A relazionare sul tema della serata sarà un ospite d’eccezione: il prof. Giovanni Covone, astrofisico dell’università Federico II di Napoli e associato dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf) e dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn).

Lo speciale evento divulgativo, aperto a tutti, si inserisce nell’ambito nel ciclo di incontri “Sotto il cielo di Partenope – il viaggio continua” organizzati dall’Unione Astrofili Napoletani per avvicinare il pubblico di curiosi e appassionati del cielo all’astronomia. Parliamo di incontri rigorosamente online, data l’emergenza sanitaria COVID-19 ancora in corso, in diretta facebook sulla pagina ufficiale dell’UAN.

Il relatore Giovanni Covone, partendo dall’affermazione filosofica di Giordano Bruno sull’esistenza nell’Universo di una molteplicità di “altre Terre”,
esporrà le ricerche oggi in corso circa la scoperta e lo studio dei pianeti che ruotano attorno ad altre stelle. In particolare, il Prof. Covone descriverà la scoperta dell’esopianeta simile alla Terra Toi 700 d, distante 100 anni luce da noi, compiuta insieme allo studente Luca Cacciapuoti dell’Università Federico II. Il pianeta si trova alla distanza ideale dalla sua stella per poter avere acqua liquida in superficie. Alla scoperta hanno contribuito anche tre astrofili dell’Osservatorio Astronomico di Campocatino, Frosinone.

Il prossimo passo del gruppo di studiosi sarà verificare se il pianeta ha un’atmosfera e quale è la sua composizione chimica, andando soprattutto alla ricerca di tracce di ossigeno e acqua che sono le prime indicazioni importanti dell’eventuale presenza di forme di vita.

L’evento in diretta sulla pagina faceboook dell’UAN (https://bit.ly/35zjS4l) inizierà alle ore 20:30 e si concluderà verso le 22:00. I partecipanti potranno rivolgere le proprie domande al relatore durante la diretta, usando la chat di facebook, per soddisfare tutte le proprie curiosità sull’argomento.