Ecco il calendario astrofilo UAI 2024

15 Gennaio 2024 / Commenti disabilitati su Ecco il calendario astrofilo UAI 2024

Bacheca Sociale UAI-Divulgazione

L’Unione Astrofili Italiani (UAI) – da sempre in prima linea nella promozione e diffusione della cultura scientifica – presenta il calendario astrofilo 2024, con tutte le iniziative di divulgazione, didattica, ricerca amatoriale in ambito astronomico e di formazione specialistica rivolte agli appassionati di astronomia e ai curiosi del cielo. Il calendario astrofilo 2024 è disponibile sul sito UAI, anche in formato google calendar, al link https://www.uai.it/sito/calendario-astrofilo-2024/. Le iniziative sono promosse e organizzate dall’UAI sia direttamente che tramite la rete delle sue oltre sessanta Delegazioni territoriali e relativi osservatori astronomici e planetari.

Si parte domenica 11 febbraio con il convegno nazionale di didattica dell’Astronomia presso il Planetario di Amelia (TR). Il convegno – a cura della Commissione “Outreach”, Sezione nazionale “Didattica” dell’UAI – riunisce astrofili, docenti e tutti gli operatori della didattica desiderosi di condividere idee ed esperienze, e di progettare interventi educativi. Venerdì 16 febbraio ricorre invece la Giornata nazionale contro l’inquinamento luminoso, per sensibilizzare il pubblico riguardo alla tutela del cielo notturno e per diffondere consapevolezza sugli strumenti che abbiamo a disposizione per contrastare l’inquinamento luminoso.

Nelle giornate del 9 e 10 marzo torna la Maratona Messier, uno degli appuntamenti più attesi dagli astrofili. Le Delegazioni dell’UAI organizzeranno star party dedicati alla scoperta delle meraviglie del cielo e lanceranno la maratona Messier, avvincente sfida osservativa per tentare di individuare tutti gli oggetti del catalogo Messier in una sola notte, con binocoli e telescopi.

Dall’8 al 15 aprile è in programma l’iniziativa “Il cielo in una scuola – Save the dark sky”, articolata in eventi aperti al pubblico e dedicati alla scoperta delle costellazioni e al tema dell’inquinamento luminoso, organizzati dalle delegazioni con la collaborazione delle scuole. Da non perdere il 57° Congresso Nazionale dell’UAI del 19 – 21 aprile: vero momento di incontro di tutta la comunità astrofila, importante occasione per fare il punto della situazione, promuovere attività e condividere esperienze, per offrire nuovi stimoli e anche per vivere momenti di grande divulgazione scientifica. Quest’anno il Congresso si svolgerà a Scheggia (PG) in collaborazione con l’Associazione Astronomica Umbra, delegazione dell’UAI. Sempre ad aprile – dal 23 al 28 – è in programma il Meeting dei planetari italiani, organizzato da PLANit (Associazione dei Planetari Italiani).

Nel mese di maggio, dal 18 al 19, si svolgerà il meeting “Corpi minori” a cura delle Sezioni di Ricerca “Comete”, “Asteroidi” e “Meteore” dell’UAI, presso l’Osservatorio astronomico “Beppe Forti” di Montelupo (FI). Dal 24 al 26 maggio è invece in programma il 1° convegno nazionale di divulgazione dell’astronomia a Roma, altro appuntamento da non perdere. Il convegno, finalizzato alla condivisione di buone pratiche sulla divulgazione – anche inclusiva – dell’astronomia, riunisce appassionati e professionisti del settore.

Il mese di giugno si apre con l’iniziativa di divulgazione e solidarietà “Stelle per tutti”: il 1 giugno le delegazioni dell’UAI organizzeranno in tutta Italia eventi osservativi accessibili anche alle persone con disabilità. Il 5 giugno è la volta dell’iniziativa di divulgazione astronomica e di educazione ambientale “Save the pale blue dot”, promossa e coordinata dalle delegazioni campane dell’UAI per sensibilizzare il pubblico riguardo ai gravi problemi ambientali del nostro pianeta e per invitarlo ad adottare comportamenti sostenibili. Il 21 giugno, in occasione del solstizio d’estate, sono in programma invece, in tutta Italia, eventi divulgativi aventi per tema le stagioni. Da giugno a settembre tornano anche gli Star Party, sostenuti dalla UAI e organizzati da una o più delegazioni territoriali solitamente nei weekend di Luna Nuova.

Nel mese di luglio sono in programma le scuole estive di astronomia rivolte ai docenti, agli operatori di osservatori astronomici e di planetari e a tutti coloro che sono interessati ad acquisire conoscenze e competenze nell’ambito della didattica e della divulgazione astronomica. Le scuole estive di astronomia sono registrate sulla piattaforma SOFIA del MIUR e valide, pertanto, per l’aggiornamento professionale dei docenti.

Dal 10 al 12 agosto tornano le attese “Notti delle stelle”, dedicate alla scoperta del famoso sciame meteorico delle Perseidi e abbinate all’iniziativa enogastronomica “Calici di Stelle”.

Il 14 settembre la protagonista degli eventi a cura delle delegazioni dell’UAI sarà invece la fascinosa Luna. In occasione dell’iniziativa mondiale “International Observe the Moon Night”, gli astrofili dell’UAI organizzeranno in tutta Italia eventi dedicati alla scoperta e all’osservazione al telescopio del nostro meraviglioso satellite naturale. Dal 21 al 22 settembre si terrà il meeting “Sole – Luna – Pianeti” dell’UAI. A ospitare il meeting nazionale sarà l’Osservatorio astronomico di Campo Catino a Guarcino (FR).

Ottobre sarà un mese ricco di eventi: dal 4 al 6 ottobre è in programma il XXIV Seminario Nazionale di Gnomonica a Gorizia, dall’11 al 13 ottobre si terrà il meeting “Variabilità e Pianeti Extrasolari” nell’ambito del 32° Convegno Nazionale del Gruppo Astronomia Digitale (GAD) presso l’Osservatorio di San Marcello Piteglio (PT), il 17 ottobre l’attenzione verrà puntata di nuovo sulla Luna in occasione degli eventi organizzati dalle delegazioni dell’UAI. Gli eventi saranno l’occasione non solo per mettere l’occhio all’oculare del telescopio, ma anche per comprendere il significato del termine “superluna” e per conoscere le recenti scoperte che riguardano la Luna e i programmi di esplorazione della superficie lunare. Il 26 e 27 ottobre tornano in tutta Italia le “Notti dei giganti” dedicate alla scoperta e all’osservazione dei “giganti” del Sistema Solare Giove e Saturno. Nelle giornate del 26 e 27 ottobre è in programma anche il Congresso Italiano di Radioastronomia Amatoriale, organizzato dalla Sezione “Radioastronomia” dell’UAI e dalla Italian Amateur Radio Astronomy (IARA) a Cento (FE).

A novembre – nelle giornate del 23 e 24 – torna il meeting “Profondo cielo” dell’UAI, in programma nel 2024 a Oria (BR).

A chiudere il ricco calendario di eventi è l’iniziativa “Siamo tutti astronauti!” organizzata dall’UAI il 16 dicembre, in occasione della “Giornata Nazionale dello Spazio”, per ripercorrere le più grandi imprese del passato, come il programma Apollo, e per scoprire gli attuali e futuri programmi di esplorazione spaziale.

⇒ Il CALENDARIO ASTROFILO UAI 2024 è disponibile su: https://www.uai.it/sito/calendario-astrofilo-2024/

Crediti foto: Giuseppe Donatiello