Festival del cielo d’estate, dal 16 luglio si va a caccia di stelle e pianeti con gli astrofili UAI

15 Luglio 2021 / Commenti disabilitati su Festival del cielo d’estate, dal 16 luglio si va a caccia di stelle e pianeti con gli astrofili UAI

Eventi Nazionali correnti UAI-Divulgazione

Per la gioia dei curiosi e degli appassionati di astronomia, dal 16 al 18 luglio andrà in scena il Festival del cielo d’estate, un’iniziativa di divulgazione scientifica organizzata dall’Unione Astrofili Italiani (UAI) – e contemplata nel calendario astrofilo 2021 (link) – per avvicinare il pubblico alla conoscenza dell’Universo.  Dal nord al sud Italia – negli osservatori astronomici e nei siti gestiti dalle Delegazioni territoriali dell’UAI  aderenti alla manifestazione – i telescopi saranno puntati sulle meraviglie del cielo estivo, in primis sulla fascinosa Luna, che sarà la protagonista indiscussa delle serate astrofile.

Osservazioni a occhio nudo e ai telescopi, conferenze e spettacoli multimediali di astronomia nel planetario saranno gli “ingredienti” degli eventi a cura degli astrofili UAI, per vivere intere serate all’insegna dell’emozione e della scoperta del cielo, che si mostra in tutto il suo splendore. Tra i pianeti che godono di buone condizioni di osservabilità abbiamo Venere, che tramonta circa un’ora e mezza dopo il Sole, nella costellazione del Leone, Giove, visibile già prima della mezzanotte sull’orizzonte a sud-est, nella costellazione dell’Acquario, e Saturno, che sorge circa un’ora prima di Giove a sud- est per poi culminare a sud dopo la mezzanotte, nella costellazione del Capricorno.

A spiccare nel cielo è il triangolo estivo, formato dalle stelle Vega, Altair e Deneb, delle costellazioni della Lira, dell’Aquila e del Cigno rispettivamente. Per tutta la stagione questo inconfondibile gruppo di astri si troverà ben alto sopra le nostre teste a sovrastare il cielo d’estate. Vega è, insieme ad Arturo del Bootes, la stella più brillante del cielo estivo, come spiegano gli esperti della Commissione Divulgazione dell’UAI nella rubrica online “Il cielo del mese” (link), utile strumento per muovere i primi passi nell’osservazione astronomica. 

Questi e tanti altri oggetti celesti potranno essere ammirati, sotto la guida degli esperti dell’Unione Astrofili Italiani, in occasione dei numerosi eventi pubblici in programma dal 16 al 18 luglio. L’Associazione Astrofili Spezzini nella serata del 16 luglio offrirà al pubblico di adulti e bambini presso il Parco dell’Acquedotto di Romito Magra (provincia di La Spezia) emozionanti osservazioni al telescopio di Luna e pianeti. Aperto al pubblico nella stessa serata anche l’Osservatorio Astronomico di Punta Falcone, Piombino (Livorno), gestito dall’Associazione Astrofili Piombino, e l’Osservatorio “B. Zugna”, situato nella frazione di Prosecco – Campo sacro di Trieste, gestito dal Circolo culturale astrofili Trieste.

 L’Associazione Ravennate Astrofili Rheyta ha in serbo per i curiosi del cielo due serate di osservazione astronomica presso la terrazza del Planetario di Ravenna: il 16 e il 17 luglio sarà possibile ammirare la Luna e altri oggetti celesti al telescopio, nonché le immagini riprese con webcam e proiettate in diretta su un grande schermo. L’Associazione Astronomica del Rubicone opta invece per un evento divulgativo nella serata di domenica 18 luglio presso  il Parco Nenni di Savignano sul Rubicone (Forlì – Cesena), con osservazione guidata del cielo estivo e, in particolare, delle principali costellazioni, della Luna e di alcuni oggetti del profondo cielo.

Occhi puntati al cielo anche all’Osservatorio astronomico di Castione della Presolana (Bergamo), gestito dal Gruppo astrofili di Cinisello Balsamo, e all’Osservatorio astronomico di Vittorio Veneto (Treviso), gestito dagli Astrofili Vittorio Veneto, nella serata del 16 luglio. Il Gruppo astrofili del Salento metterà in campo i propri telescopi portatili in tre serate consecutive: il 16 luglio a Sanarica (Lecce), il 17 luglio presso il parco Archeologico “Valesio” di Torchiarolo (Bari) e il 18 luglio a Mottola (Taranto).

Gli eventi delle delegazioni territoriali dell’UAI non finiscono qui. Sabato 17 luglio, a partire dalle ore 21:30, all’Osservatorio astronomico di Gorga (Roma) il Gruppo astrofili Monti Lepini offrirà al pubblico uno spettacolo multimediale nel planetario e osservazioni al telescopio di Luna, Saturno e Giove. Anche l’Osservatorio astronomico del Righi di Genova  nelle serate del 16 e del 17 luglio abbinerà alle osservazioni della Luna e degli altri oggetti celesti visibili gli spettacoli nel planetario. Il Gruppo astrofili Lariani offrirà invece in orario diurno, dal 16 al 18 luglio, osservazioni del Sole al telescopio presso l’Osservatorio Sidus Albae ad Albavilla (Como).

 

⇒I dettagli degli eventi a cura delle delegazioni dell’UAI sono disponibili nella sezione AstroIniziative del sito UAI (home page): www.uai.it