Il Gruppo Astrofili Cinisello Balsamo festeggia 35 anni di attività

26 Febbraio 2021 / Commenti disabilitati su Il Gruppo Astrofili Cinisello Balsamo festeggia 35 anni di attività

Delegazioni UAI

Il Gruppo Astrofili Cinisello Balsamo (GACB), Delegazione territoriale dell’Unione Astrofili Italiani (UAI) della provincia di Milano, festeggia quest’anno (2018) il suo 35esimo anno di attività nel campo della promozione e diffusione della cultura astronomica. Un traguardo importante, che riempie di orgoglio la realtà associativa e che sprona a proseguire con passione e convinzione sulla strada intrapresa.

Il Gruppo Astrofili Cinisello Balsamo è nato nel settembre 1983 da un gruppo di amici appassionati di astronomia con l’obiettivo di studiare e osservare il cielo e di divulgare l’astronomia. Dal 1991 il GACB dispone dell’Osservatorio astronomico “Presolana” situato nel comune di Castione della Presolana (Bergamo), ai piedi dell’omonima montagna, dove si svolgono attività divulgative e osservative. Ricca la dotazione della struttura, che include due postazioni osservative: lo “storico” riflettore newtoniano da 40 cm di diametro, inaugurato nel 1991, e un telescopio Schmidt-Cassegrain da 30 cm di diametro, frutto dei lavori di ampliamento effettuati nel 2000. La sede principale dell’Associazione si trova a Cinisello Balsamo (MI), presso la ex scuola Manzoni, ed è destinata ad attività divulgative e alle riunioni dei soci.

Il socio del GACB Nino Ragusi impiega la Sfera didattica durante un’attività didattica a scuola

Il bilancio di 35 anni di attività è assolutamente positivo. “I nostri soci hanno all’attivo centinaia di conferenze presso enti, biblioteche, Università e istituti scolastici di ogni ordine e grado, la stesura di decine di articoli scientifici su portali internet e riviste specializzate, nonché la redazione del libro Incontro con l’astronomia: un appassionato atlante destinato a chi si accosta per la prima volta all’astronomia”, sostiene il Presidente del GACB Cristiano Fumagalli. “Sulla base di questa lunga esperienza e forte di un Osservatorio Astronomico, il GACB è in grado di offrire agli istituti scolastici, alle associazioni, agli enti pubblici e ai privati una vasta serie di esperienze didattiche”.

Proprio l’attività didattica rappresenta un punto di forza dell’Associazione. “Offriamo alle scuole una ricca proposta di incontri con lo scopo di incuriosire gli studenti a una visione più ampia della Terra e dello Spazio”, prosegue il Presidente. L’illustrazione di temi astronomici è resa accattivante dall’utilizzo di strumenti innovativi, come la Sfera didattica. “Il sistema si basa sulla proiezione di immagini su una sfera in grado di rappresentare qualsiasi elemento sferico a 360°, tra i quali: i pianeti e le mappe meteo, geo-storiche e tematiche. La Sfera consente inoltre di proporre animazioni su vari temi, come l’evoluzione della Terra”, spiega. Un altro strumento impiegato dall’Associazione e molto efficace a fini didattici è il Planetario gonfiabile: struttura semisferica all’interno della quale con l’ausilio di una strumentazione opportuna si può riprodurre e osservare la volta celeste in tutti i suoi particolari. Tra gli strumenti di più recente impiego, ideati dal GACB, rientrano: la bilancia planetaria, una strumentazione curiosa e divertente che consente di calcolare l’età e il peso di ogni singola persona su un altro pianeta, e l’Astrovia, un percorso astronomico sul Sistema Solare che può essere allestito presso la scuola o in parco cittadino. L’Astrovia consente agli studenti di camminare tra i pianeti per comprenderne le diverse caratteristiche, come le distanze tra essi.

Telescopio della cupola dell’Osservatorio astronomico “Presolana”

Variegate e articolate anche le attività divulgative, tutte ad accesso libero e gratuito. Il GACB organizza diverse tipologie di eventi con lo scopo di avvicinare il pubblico all’astronomia e in particolare: conferenze su temi di grande rilevanza scientifica presso la propria sede a Cinisello Balsamo e in altre locations di interesse culturale, spettacoli nel Planetario fisso “Orione” nel comune dei Muggiò e serate osservative con cadenza mensile presso l’Osservatorio “Presolana”. In Osservatorio il pubblico può ammirare il cielo con il telescopio da 30 cm della cupola e con i telescopi dei soci. Gli oggetti osservabili spaziano dalla Luna ai pianeti, fino ai cosiddetti oggetti di “profondo cielo”, cioè nebulose, ammassi stellari e galassie.

Da segnalare, tra i progetti di divulgazione più innovativi e inclusivi, A come astronomia. Il progetto, partito nel 2017 e tuttora in corso, mira a creare sul sito del GACB un’enciclopedia di astronomia alla portata di tutti e aperta a tutti. Esperti, appassionati o semplici astro-curiosi possono contribuire al progetto inviando voci enciclopediche, che vengono poi revisionate da personale qualificato del GACB. Il progetto stimola quindi il pubblico a essere parte attiva nella costruzione e diffusione del sapere scientifico e rende l’astronomia un patrimonio accessibile offrendo uno strumento web di facile consultazione e costantemente aggiornato. Un altro efficace strumento adoperato dall’Associazione per divulgare l’astronomia al grande pubblico è il “Bollettino del Gruppo Astrofili di Cinisello Balsamo”, che raccoglie articoli su scoperte scientifiche e contributi dedicati all’approfondimento di temi astronomici.

A completare la ricca gamma di attività dell’Associazione sono le osservazioni dei corpi celesti eseguite con finalità di studio, svolte periodicamente presso l’Osservatorio “Presolana” e in altre località in occasione di particolari eventi astronomici, quali eclissi e aurore boreali, con strumenti dei soci. In particolare, il Gruppo è attivo nel campo dell’astrofotografia e dello studio delle stelle variabili. Il GACB può essere quindi annoverato tra le più solide e dinamiche Associazioni di astrofili nel panorama regionale e nazionale e guarda al futuro con ambizione ed entusiasmo: “Vogliamo realizzare un grande progetto: un percorso museale, con pannelli e strumentazione astronomica, presso l’Osservatorio storico di Cinisello Balsamo, risalente all’800, per restituire l’Osservatorio alla città. É inoltre nostra intenzione collaborare sempre di più con le scuole e con il grande pubblico, promuovendo nuovi eventi scientifici sul nostro territorio”.

Fonte: rivista “Nuovo Orione”. Si ringrazia la redazione di “Nuovo Orione” per la gentile concessione a pubblicare l’articolo sul sito UAI.

Aurore boreali riprese dal Gruppo Astrofili Cinisello Balsamo