Giovedì, 29 Novembre 2018 20:35

Cielo del mese di dicembre 2018

Cielo del mese



ll Cielo del Mese UAI e'
 uno strumento utile e sempre aggiornato a disposizione di tutti gli appassionati, sia p
er imparare a muovere i primi passi dell’osservazione astronomica ad occhio nudo o con l'aiuto del binocolo e del telescopio, sia come indispensabile guida all'osservazione dell'astrofilo esperto.

Osserva il cielo e condividi con altri questa emozionante esperienza !

 

 

 

PER PRIMA COSA IL CIELO SERENO: il meteo e il seeing

SOLE: Quest'anno il SOLSTIZIO D'INVERNO cade il 21 dicembre alle ore 22 e 23 minuti TU (ore 23:23 TMEC).

LUNA : Luna Nuova il 7 dicembre

Tabella delle fasi lunari e diagramma di librazione 


Passi sulla Luna: Aristoteles


LE MAREE:
i grafici che esprimono le variazioni del livello del mare dovute alla marea astronomica. I grafici sono relativi ai principali porti italiani (17 località).

PIANETI

Mercurio: a metà dicembre si verificano le condizioni per osservare per l’ultima volta per l’anno in corso il pianeta più elusivo
Venere: alto nel cielo orientale, dove domina la volta celeste nelle ore che precedono l’alba
Marte: continua ad essere visibile a Sud-Ovest nel corso delle prime ore della notte
Giove: nella seconda metà del mese lo possiamo già individuare sull’orizzonte orientale, dove sorge non lontano dalla stella Antares e dal pianeta Mercurio
Saturno:  dopo averci accompagnato per molti mesi nelle nostre osservazioni dopo il tramonto del Sole, diventa inosservabile a causa della sua altezza ormai ridottissima sull’orizzonte occidentale
Urano:  rimane osservabile per oltre metà della notte
Nettuno: lo si può ancora osservare a Sud-Ovest per alcune ore nel corso della prima parte della notte
Plutone: è ormai praticamente inosservabile

CONGIUNZIONI

Luna - Venere - Spica  : prima del sorgere del Sole del 3 dicembre 
Luna – Giove  : tra le luci dell’alba del 6 dicembre
Marte - Nettuno : il 7 dicembre 
Luna - Saturno : poco dopo il tramonto del Sole, la sera del 9 dicembre
Luna – Marte : la sera del 14 dicembre
Giove - Mercurio: la mattina del 22 dicembre

 

COSTELLAZIONI


OSSERVARE LA STAZIONE SPAZIALE :
gli orari dei passaggi dalle varie località italiane


OSSERVARE LA STAZIONE SPAZIALE CINESE TIANGONG 2  NB:  La Tiangong 2  il cui lancio è avvenuto il 15 settembre del 2017, ha sostituito la Tiangong 1 ormai dismessa.


UNA NUOVA PAGINA MOLTO INTERESSANTE
Quante sono le costellazioni zodiacali
12, 13 o ... molte di più ? Scoprilo cliccando qui. 

OSSERVIAMO LE STELLE DOPPIE AL TELESCOPIOAlpha Piscium


OSSERVARE GLI IRIDIUM FLARES
:
tutti gli orari per individuarli


METEORE
 
a cura di Enrico Stomeo


COMETE DEL MESE
 
a cura di Adriano Valvasori


ASTEROIDI E PIANETI NANI
 
a cura di Carlo Muccini 

PER CONSULTARE LA VERSIONE COMPLETA DEL CIELO DEL MESE DI DICEMBRE 2018

Pubblicato in UAI NEWS
Mercoledì, 31 Ottobre 2018 19:45

Cielo del mese di Novembre 2018

Cielo del mese



ll Cielo del Mese UAI e'
 uno strumento utile e sempre aggiornato a disposizione di tutti gli appassionati, sia p
er imparare a muovere i primi passi dell’osservazione astronomica ad occhio nudo o con l'aiuto del binocolo e del telescopio, sia come indispensabile guida all'osservazione dell'astrofilo esperto.

Osserva il cielo e condividi con altri questa emozionante esperienza !

 

 

 

PER PRIMA COSA IL CIELO SERENO: il meteo e il seeing

SOLE: Nel corso del mese le giornate si accorciano di circa 59 minuti per una località alla latitudine media italiana

LUNA : Luna Nuova il 7 novembre

Tabella delle fasi lunari e diagramma di librazione 


Passi sulla Luna: Cassini


LE MAREE:
i grafici che esprimono le variazioni del livello del mare dovute alla marea astronomica. I grafici sono relativi ai principali porti italiani (17 località).

PIANETI

Mercurio: la massima elongazione (distanza angolare dal Sole) pari a circa 23°, si verifica il 6 novembre
Venere: all’inizio del mese sorge appena mezz’ora prima del Sole
Marte: l’osservabilità del pianeta rosso rimane quasi invariata rispetto a quella dei mesi precedenti
Giove: il pianeta gigante è ormai inosservabile
Saturno:  lo si può individuare solo per un breve intervallo di tempo poco dopo il tramonto del Sole

Urano:  il pianeta è ancora osservabile praticamente per l’intera notte
Nettuno: il pianeta è osservabile nel corso della prima parte della notte
Plutone: è limitata ad un breve intervallo di tempo dopo il tramonto del Sole

CONGIUNZIONI

Luna - Venere - Spica: appena prima del sorgere del Sole, all’alba del 6 novembre
Luna - Giove: il giorno dopo la Luna Nuova, l’8 novembre
Luna - Saturno: nelle prime ore della sera dell’11 novembre 
Luna - Marte: il 16 

COSTELLAZIONI


OSSERVARE LA STAZIONE SPAZIALE :
gli orari dei passaggi dalle varie località italiane


OSSERVARE LA STAZIONE SPAZIALE CINESE TIANGONG 2  NB:  La Tiangong 2  il cui lancio è avvenuto il 15 settembre del 2017, ha sostituito la Tiangong 1 ormai dismessa.


UNA NUOVA PAGINA MOLTO INTERESSANTE
Quante sono le costellazioni zodiacali
12, 13 o ... molte di più ? Scoprilo cliccando qui. 

OSSERVIAMO LE STELLE DOPPIE AL TELESCOPIODelta Cephei.


OSSERVARE GLI IRIDIUM FLARES
:
tutti gli orari per individuarli


METEORE
 
a cura di Enrico Stomeo


COMETE DEL MESE
 
a cura di Adriano Valvasori


ASTEROIDI E PIANETI NANI
 
a cura di Carlo Muccini 

PER CONSULTARE LA VERSIONE COMPLETA DEL CIELO DEL MESE DI NOVEMBRE 2018

Pubblicato in UAI NEWS

Nei giorni 22 e 23 Settembre u.s. presso la sala ex-Kaimano di Acqui Terme (AL) si è tenuto il 2° Meeting UAI sul Sistema Solare.

Come era previsto, l’evento ha avuto un pieno successo grazie all’impeccabile organizzazione della locale Associazione di Studi Astronomici, con il Presidente Claudio Incaminato, e come collaboratori e membri della SdR Luna Bruno Cantarella e Luigi Zanatta i quali hanno curato l’organizzazione in modo perfetto fin nei minimi dettagli.

Un sentito ringraziamento va anche al Comune di Acqui Terme che ha patrocinato l’evento e messo a disposizione le strutture per lo svolgimento del Meeting.

Come è avvenuto nella prima edizione del Meeting, anche quest’anno l’evento si è valso della presenza di due importanti professionisti del settore, come il Dott. Cesare Guaita che ha aperto la Sessione Pianeti presentando una conferenza sulla presenza dei batteri sul pianeta Marte, e del Prof. Walter Ferreri che aprendo la Sessione Luna ha presentato una conferenza sui Fenomeni Transienti Lunari, ed entrambi i lavori hanno riscosso il pieno gradimento del pubblico presente, e di tutti gli addetti ai lavori appartenenti all’Unione Astrofili Italiani.

Le Sezioni di Ricerca coinvolte in questo secondo Meeting tematico, e più precisamente Sole, Luna e Pianeti hanno presentato dei lavori di alto livello scientifico, che hanno spaziato nella giornata di Sabato dallo studio del Sole, in particolar modo sull’inizio del XXV ciclo solare, dell’osservazione della nostra stella madre in H-Alfa, e con lo studio delle macchie solari.

La Sessione del pomeriggio è stata dedicata ai pianeti, iniziando con un attento studio sulla dinamica dell’atmosfera di Giove, il più grande pianeta del Sistema Solare, per poi passare a tematiche riguardanti un importante test sulla qualità ottica dei telescopi per l’HiRes planetario (ma non solo), sullo studio del seeing atmosferico, fattore questo determinate per le osservazioni astronomiche di qualsiasi tipo, ed una relazione sulle condizioni avute nel 2018 per l’osservazione planetaria, concludendo poi con un lavoro su come operare al meglio sui dati di ripresa delle osservazioni svolte.

Nella Sessione della Domenica mattina dedicata alla Luna sono stati affrontati importanti argomenti, come gli ultimi risultati ottenuti nella ricerca degli Impatti Lunari e con la relativa convalida di essi da parte del centro competente NASA, lo studio delle librazioni lunari e la conseguente ripresa di immagini di alcune formazioni della superficie selenica presso i lembi lunari, formazioni queste molto spesso al limite della visibilità dalla Terra, e poi l’uso di un dedicato software per il riconoscimento di dette formazioni, e dulcis in fundo, come se ce ne fosse ancora bisogno, una bella presentazione che dimostra che l’Uomo è veramente andato sulla Luna.

Il prossimo 3° Meeting UAI sul Sistema Solare si terrà a Tesero (TN), presso l’Osservatorio Astronomico Fiemme nelle giornate di 28 e 29 Settembre 2019, e l’evento sarà curato dalla locale Gruppo Astrofili Fiemme.

Di seguito sono pubblicate alcune foto del Meeting 2018 appena concluso.

 

II Meeting UAI 2018 Acqui

 

Foto di gruppo dei partecipanti all’entrata della sala conferenze


II Meeting UAI 2018 Acqui1

Apertura dei lavori del Meeting, da sinistra Luciano Piovan (SdR Sole), il Dott. Lorenzo Lucchini Sindaco di Acqui Terme, Claudio Incaminato e Salvo Pluchino (Coordinatore delle SdR UAI)

 

II Meeting UAI 2018 Acqui2

Il Dott. Cesare Guaita – “La ricerca della vita su Marte, dai Vikings a Curiosity”


II Meeting UAI 2018 Acqui3

Il Prof. Walter Ferreri – “TLP: illusione e realtà”


II Meeting UAI 2018 Acqui4

Rocco Scarnecchia e Luciano Piovan (SdR Sole)

 

II Meeting UAI 2018 Acqui5

Marco Vedovato (SdR Pianeti)


II Meeting UAI 2018 Acqui6

Marco Guidi (SdR Pianeti)


II Meeting UAI 2018 Acqui7

 Vincenzo della Vecchia (SdR Pianeti)


II Meeting UAI 2018 Acqui8

Antonio Mercatali (SdR Luna)


II Meeting UAI 2018 Acqui9

Bruno Cantarella (SdR Luna)


II Meeting UAI 2018 Acqui10

Aldo Tonon (SdR Luna)


II Meeting UAI 2018 Acqui11

Luigi Zanatta (SdR Luna)

Pubblicato in UAI NEWS
Lunedì, 01 Ottobre 2018 10:46

Cielo del mese di Ottobre 2018

 

Cielo del mese



ll Cielo del Mese UAI e'
 uno strumento utile e sempre aggiornato a disposizione di tutti gli appassionati, sia p
er imparare a muovere i primi passi dell’osservazione astronomica ad occhio nudo o con l'aiuto del binocolo e del telescopio, sia come indispensabile guida all'osservazione dell'astrofilo esperto.

Osserva il cielo e condividi con altri questa emozionante esperienza !

 

IN EVIDENZA

 

edizione 2018 del Moonwatch Party mondiale !

 

L'International Observe the Moon Night (InOMN) è una iniziativa promossa a livello mondiale per proporre osservazioni al telescopio dedicate alla Luna.

 

PER PRIMA COSA IL CIELO SERENO: il meteo e il seeing

SOLE: Nel corso del mese le giornate si accorciano di circa 1 ora e 14 minuti per una località alla latitudine media italiana. 

LUNA : Luna Nuova il 9 ottobre. mese con 5 fasi lunari.

Tabella delle fasi lunari e diagramma di librazione 


Passi sulla Luna: Anaxogoras


LE MAREE:
i grafici che esprimono le variazioni del livello del mare dovute alla marea astronomica. I grafici sono relativi ai principali porti italiani (17 località).

PIANETI

Mercurio: non sarà facile riuscire ad osservare il pianeta nel corso di questo mese di ottobre
Venere: è giunto il momento di salutare il pianeta che per tanti mesi ha illuminato il cielo della sera

Marte: anche a ottobre possiamo osservare la culminazione di Marte a Sud nel corso delle prime ore di oscurità
Giove: anche la visibilità del pianeta più grande ha i giorni contati
Saturno:  possiamo osservarlo solo nelle prime ore delle sera, a Sud-Ovest
Urano: il 24 ottobre il pianeta si trova all’opposizione rispetto al Sole
Nettuno: il pianeta rimane ancora osservabile per gran parte della notte
Plutone: al calare dell’oscurità Plutone è già basso in cielo a Sud-Ovest

CONGIUNZIONI

Luna - Mercurio - Venere : il 10 ottobre
Luna - Giove : il falcetto di Luna raggiunge Giove, nella luce del crepuscolo serale dell’11 ottobre.
Luna - Saturno : : nel corso della prima parte della notte del 15 ottobre 
Luna - Marte : la notte del 18 ottobre 
Giove - Mercurio : la sera del 30 ottobre 

COSTELLAZIONI


OSSERVARE LA STAZIONE SPAZIALE :
gli orari dei passaggi dalle varie località italiane


OSSERVARE LA STAZIONE SPAZIALE CINESE TIANGONG 2  NB:  La Tiangong 2  il cui lancio è avvenuto il 15 settembre del 2017, ha sostituito la Tiangong 1 ormai dismessa.


UNA NUOVA PAGINA MOLTO INTERESSANTE
Quante sono le costellazioni zodiacali
12, 13 o ... molte di più ? Scoprilo cliccando qui. 

OSSERVIAMO LE STELLE DOPPIE AL TELESCOPIODelta Cephei.


OSSERVARE GLI IRIDIUM FLARES
:
tutti gli orari per individuarli


METEORE
 
a cura di Enrico Stomeo


COMETE DEL MESE
 
a cura di Adriano Valvasori


ASTEROIDI E PIANETI NANI
 
a cura di Carlo Muccini 

PER CONSULTARE LA VERSIONE COMPLETA DEL CIELO DEL MESE DI OTTOBRE 2018

Pubblicato in UAI NEWS

Sole-Luna-Pianeti-UAI locandina

 

Seguendo il successo ottenuto dal 1° Meeting sul Sistema Solare UAI svoltosi nel mese di Ottobre 2017 a Bologna, anche quest’anno si terrà nella città di Acqui Terme, provincia di Alessandria, il 2° Meeting sul Sistema Solare dell’Unione Astrofili Italiani.

L’evento è organizzato dalla locale Associazione Studi Astronomici (ASA) con il patrocinio dell’Unione Astrofili Italiani, e del Comune di Acqui Terme, e si terrà presso la “Sala Kaimano” situata nel centro città e quindi facilmente raggiungibile sia in auto che dalla stazione ferroviaria per chi giungerà in treno.

Come da programma dello scorso anno, il Meeting coinvolgerà le Sezioni di Ricerca Sole, Luna e Pianeti, e nelle due giornate dei lavori gli argomenti trattati saranno molti e spazieranno dallo studio della nostra stella madre, il Sole, per poi passare allo studio dei Pianeti ed alle tematiche più importanti di tipo tecnico per la ripresa ad alta risoluzione necessarie per la ripresa dei dettagli delle superfici planetarie, e poi ai vari Progetti attualmente in corso di studio e di ricerca sul nostro satellite naturale, la Luna.

Anche quest’anno saranno presenti ai lavori due importanti professionisti del settore come Cesare Guaita all’interno della Sessione Pianeti, e poi Walter Ferreri all’interno della Sessione Luna, che terranno rispettivamente due interessanti conferenze sul pianeta Marte, e sullo studio dei Fenomeni Transienti Lunari.

Programma del Meeting

Sabato 22/9/2018

h.09:30 Apertura segreteria

h.10:00 Saluto di benvenuto delle Autorità Locali

h.10:15 inizio dei lavori del Meeting, intervento di Salvo Pluchino Coordinatore SdR UAI

Sessione Sole - modera Luciano Piovan Responsabile SdR Sole UAI

h.10:30 - Luciano Piovan "Il nuovo ciclo XXV è veramente iniziato?"

h.11:00 - Rocco Scarnecchia "Anche il Sole ha le sue macchie"

h.11:30 - Coffee Break

h.11:45 - Locatelli "Programma osservativo in H-Alpha"

h.12:15 – Tavola rotonda

Pausa pranzo

Sessione Pianeti - modera Marco Vedovato Responsabile SdR Pianeti UAI

h.15:00 - Cesare Guaita "LA RICERCA DELLA VITA SU MARTE, dai Vikings a Curiosity"

h.16:30 - Marco Guidi "Le previsioni del seeing"

h.17:00 - Marco Guidi "Testiamo le nostre ottiche - il test di Roddier"

h.17:30 - Marco Vedovato "Giove 2017-18 e il progetto Jupos"

h.18:00 - Coffee Break

h.18:15 - Vincenzo della Vecchia "Il difficile 2018 per l’imaging planetario"

h.18:45 - Paolo Campaner "HiRes experiences"

h.19:15 - Marco Vedovato "Raccomandazioni sui dati di ripresa"

Cena Sociale

Domenica 23/9/2018

h.9:15 Apertura segreteria

Sessione Luna - modera Antonio Mercatali Responsabile SdR Luna UAI

h.9:30 - Walter Ferreri "TLP: illusioni e realtà"

h.10:15 - Bruno Cantarella: "Progetto Librazioni"

h.10:45 - Antonio Mercatali "Il 4° Candidato Impatto Lunare convalidato dal MSFC NASA"

h.11:15 - Coffee Break

h.11:30 - Aldo Tonon "Identificazione delle formazioni sul bordo lunare tramite il programma LTVT"

h.12:00 - Luigi Zanatta: "L’uomo è davvero andato sulla Luna?"

h.12:30 - Tavola rotonda

h.13:00 - Chiusura dei lavori del Meeting.

LOGISTICA

La location

Il meeting si terrà presso la Sala dell’Ex lamificio Kaimano, ad Acqui Terme in via Maggiorino Ferraris n° 5.

Di seguito è pubblicata la cartina di Acqui Terme che può essere di aiuto per raggiungere la sede congressuale:

Dove alloggiare

Di seguito sono disponibili i riferimenti di contatto della recettività alberghiera delle strutture convenzionate per chi parteciperà al Meeting:

Hotel Rondò: http://www.albergorondo.it/

Hotel San Marco: http://www.hotelsanmarcoacqui.it/

Hotel Ariston: http://hotel-ariston-acqui-terme.hotelmix.it/

Grand Hotel Nuove Terme: https://www.grandhotelnuoveterme.com/

Come raggiungere Acqui Terme in auto

Per coloro che provengono da Genova, uscita dal casello autostradale della A26 di Ovada. Seguire la direzione Molare-Cremolino-Prasco-Visone sulla SP 456 del Turchino. Giunti ad Acqui Terme (zona Bagni) - luogo con presenza di alberghi e Terme, percorrere il ponte Carlo Alberto (sul Fiume Bormida) alla rotonda svolta a destra in Via Rosselli, Via Romita, Via Chiabrera; svolta a destra in Via Alessandria, si passa davanti alla stazione FS sino alla rotonda. Svolta a sinistra in Via De Gasperi, Piazza San Guido, Corso Roma. Alla rotonda a destra Via Amendola subito a sinistra si trova la Sala Ex Kaimano - Piazza Maggiorino Ferraris n° 5.

Per coloro che provengono da Alessandria, percorrere la SP 30 della Valle Bormida raggiungendo Acqui Terme arrivando dalla Stradale Alessandria. Alla rotonda (vedrete un distributore di carburante) imboccare davanti a voi Via De Gasperi, Piazza San Guido, Corso Roma. Alla rotonda a destra Via Amendola subito a sinistra si trova la Sala Ex Kaimano - Piazza Maggiorino Ferraris n° 5.

Per coloro che provengono da Torino, uscire al casello autostradale Asti Est della A21 seguire in direzione Nizza Monferrato e percorrere la SP 456 del Turchino). Prendere la direzione di Castel Rocchero, Alice Stazione, Via Vallerana entrerete in Acqui Terme da Via Nizza svoltare alla rotonda a destra, Corso Roma. Alla rotonda a destra Via Amendola subito a sinistra si trova la Sala Ex Kaimano - Piazza Maggiorino Ferraris n° 5.

Per coloro che provengono da Savona, percorrere la SP 30 della Valle Bormida raggiungendo Acqui Terme arrivando da Bistagno, raggiungerete il centro di Acqui Terme passando da Stradale Savona, C.so Divisione Acqui, Via Marconi. Alla rotonda girare a sinistra, breve tratto di Corso Cavour. Dopo 50 mt. incontrerete una seconda rotonda, all'intersezione di Via Amendola girare subito a sinistra si trova la Sala Ex Kaimano - Piazza Maggiorino Ferraris n° 5.

mappa acqui meeting

 

Dove parcheggiare l’auto

location acqui meeting

 

 

 

 

Nei pressi della struttura, ma non adiacente ad essa sono presenti 2 grosse piazze rispettivamente Piazza Don Dolermo e Piazza Luigi Facelli dove è possibile parcheggiare senza sosta a pagamento o con disco orario. Da lì si raggiunge in 5 minuti la Sala Ex Kaimano

 

 

 

 

QUI POTRETE SCARICARE IL TESTO DELLA NEWS IN FORMATO PDF (USARE IL BROWSER CHROME)

Pubblicato in UAI NEWS
Venerdì, 31 Agosto 2018 20:01

Cielo del mese di Settembre 2018

 

Cielo del mese



ll Cielo del Mese UAI e'
 uno strumento utile e sempre aggiornato a disposizione di tutti gli appassionati, sia p
er imparare a muovere i primi passi dell’osservazione astronomica ad occhio nudo o con l'aiuto del binocolo e del 

 

 

PER PRIMA COSA IL CIELO SERENO: il meteo e il seeing

SOLE: 23 settembre = Equinozio d'Autunno , alle ore 03.54 TMEC.

LUNA : Luna Nuova il 9 settembre

Tabella delle fasi lunari e diagramma di librazione 


Passi sulla Luna:  Aristillus+Autolycus

LE MAREE: i grafici che esprimono le variazioni del livello del mare dovute alla marea astronomica. I grafici sono relativi ai principali porti italiani (17 località).

PIANETI

Mercurio:  i primi giorni del mese sono ancora favorevoli all’osservazione mattutina del pianeta
Venere: l’osservabilità di Venere subisce una drastica riduzione nel corso del mese di settembre
Marte: il pianeta rosso è ancora agevolmente osservabile per la prima parte della notte
Giove: i giorni per osservarlo dopo il tramonto stanno per volgere al termine
Saturno:  Nelle prime ore della notte lo si può individuare a Sud-Ovest
Urano: il pianeta è ormai osservabile per quasi tutta la notte
Nettuno: il giorno 7 settembre il pianeta si trova all’opposizione
Plutone: Lo si può cercare a Sud all’inizio della notte

CONGIUNZIONI

Luna - Mercurio : la mattina dell’8 settembre
Luna - Venere : la sera del 12 settembre l
Luna - Giove : al calare dell’oscurità, il giorno 13 
Luna - Saturno : nelle prime ore della notte del 17 settembre
Luna - Marte : ultima congiunzione per l’estate 2018

COSTELLAZIONI


OSSERVARE LA STAZIONE SPAZIALE :
gli orari dei passaggi dalle varie località italiane


OSSERVARE LA STAZIONE SPAZIALE CINESE TIANGONG 2  NB:  La Tiangong 2  il cui lancio è avvenuto il 15 settembre del 2017, ha sostituito la Tiangong 1 ormai dismessa.


UNA NUOVA PAGINA MOLTO INTERESSANTE
Quante sono le costellazioni zodiacali
12, 13 o ... molte di più ? Scoprilo cliccando qui. 

OSSERVIAMO LE STELLE DOPPIE AL TELESCOPIO61 Cygni


OSSERVARE GLI IRIDIUM FLARES
:
tutti gli orari per individuarli


METEORE
 
a cura di Enrico Stomeo


COMETE DEL MESE
 
a cura di Adriano Valvasori


ASTEROIDI E PIANETI NANI
 
a cura di Carlo Muccini 

PER CONSULTARE LA VERSIONE COMPLETA DEL CIELO DEL MESE DI SETTEMBRE 2018

 

 

Pubblicato in UAI NEWS

I membri della SdR Luna UAI Bruno Cantarella e Luigi Zanatta hanno ottenuto il Quarto ed importante risultato nella ricerca degli Impatti Lunari. Infatti il Marshall Space Flight Center della NASA che si occupa a livello professionale dello studio, della ricerca e dell’analisi degli Impatti Lunari https://www.nasa.gov/centers/marshall/news/lunar/index.html e che ha il compito inoltre di raccogliere tutte le osservazioni di sospetti flash da impatto registrati dagli osservatori lunari sparsi in tutto il mondo che si occupano di questo tipo di ricerca, ha convalidato come Candidato Impatto n° 31 nella lista degli “Independent Observers” e catalogati dal Meteoroid Environment Office (MEO) https://www.nasa.gov/centers/marshall/news/lunar/independent_impact_candidates.html il flash da Impatto registrato in data 1 Gennaio 2017 alle ore 17:47:07 TU dai nostri due membri che fanno parte del Team di ricerca Impatti costituito all’interno della SdR Luna e coordinato dal Responsabile di Sezione.

Questo nuovo evento luminoso da Impatto osservato e registrato da Cantarella e Zanatta dal sito osservativo di Melazzo (AL), 44°39'25" Nord, 8°25'52" Est, è stato provocato, come i precedenti già osservati e registrati, dalla caduta a forte velocità di un meteoroide sulla superficie lunare. La registrazione del relativo flash è stata effettuata da un unico telescopio Newton 200/1000 ad f/2.9 con videocamera ZWO mod. ASI 120MM ad un frame rate di 25 fps con una risoluzione dell'immagine di 640x480 in modalità binning 2x2, e tutta la strumentazione era stata installata su una montatura equatoriale EQ6 della Skywatcher. 

Di seguito è pubblicata l’immagine dove compare il flash da Impatto al picco di luminosità (indicato da due linee rosse).

 

impatto luna


Il riconoscimento con la relativa convalida da parte del MSFC NASA di questo quarto evento da Impatto è stato possibile dopo l’invio delle immagini e dei relativi dati osservativi da parte del Coordinatore del Programma Impatti Lunari della SdR Luna al Centro NASA stesso competente in materia, e dove il Team dei ricercatori statunitensi dopo le opportune verifiche effettuate ha potuto ritenere valido questo nuovo risultato ottenuto.
Per maggiori informazioni su questo evento di tipo esplosivo che ha riguardato la superficie del nostro satellite naturale, e per vedere interamente la sequenza del flash da Impatto, consultare la relativa pagina web del sito della SdR Luna:
http://luna.uai.it/index.php/Candidati_Impatti_registrati .

Antonio Mercatali
Responsabile SdR Luna UAI
Coordinatore Programma Impatti Lunari

Pubblicato in UAI NEWS
Martedì, 31 Luglio 2018 21:42

Cielo del mese di Agosto 2018

 

Cielo del mese



ll Cielo del Mese UAI e'
 uno strumento utile e sempre aggiornato a disposizione di tutti gli appassionati, sia p
er imparare a muovere i primi passi dell’osservazione astronomica ad occhio nudo o con l'aiuto del binocolo e del telescopio, sia come indispensabile guida all'osservazione dell'astrofilo esperto.

Osserva il cielo e condividi con altri questa emozionante esperienza !

 

IN EVIDENZA

 

"LE NOTTI DELLE STELLE - CALICI DI STELLE 2018" (10 - 12 agosto)

Come ogni anno, la UAI promuove su tutto il territorio nazionale l'iniziativa "NOTTI DELLE STELLE - CALICI DI STELLE 2018" , il tradizionale appuntamento con le serate osservative abbinate in molte località con la nota manifestazione enogastronomica ideata dal MOVIMENTO TURISMO del VINO e promossa in collaborazione con l’ ASSOCIAZIONE NAZIONALE CITTÀ DEL VINO

 

PER PRIMA COSA IL CIELO SERENO: il meteo e il seeing

SOLE: Nel corso del mese le giornate si accorciano di circa 1 ora e 14 minuti per una località alla latitudine media italiana. 

LUNA : Luna Nuova l'11 agosto

Tabella delle fasi lunari e diagramma di librazione 


Passi sulla Luna: Vendelinus


LE MAREE:
i grafici che esprimono le variazioni del livello del mare dovute alla marea astronomica. I grafici sono relativi ai principali porti italiani (17 località).

PIANETI

Mercurio:  nel corso della prima metà del mese di agosto Mercurio è inosservabile.
Venere: il pianeta più luminoso è ancora visibile ad occidente
Marte: è ancora molto luminoso e osservabile per gran parte della notte
Giove: possiamo osservarlo limitatamente alle prime ore della notte
Saturno:  nelle prime ore di oscurità lo possiamo vedere culminare a Sud
Urano: prosegue il trend che porta il pianeta ad anticipare l’orario del proprio sorgere
Nettuno: il pianeta è osservabile per quasi l’intera durata della notte
Plutone: rimane ancora osservabile per quasi tutta la notte

CONGIUNZIONI

Luna - Venere : anche questo mese la Luna ci offre un “tour” tra i pianeti con una nuova sequenza delle 4 congiunzioni con i pianeti che hanno caratterizzato questi mesi estivi. Si inizia la sera del 14 agosto
Luna - Giove : Il 17 agosto la Luna, prossima al Primo Quarto, raggiunge la costellazione della Bilancia, dove si verifica la congiunzione con Giove. 
Luna - Saturno: il terzo incontro tra la Luna e un pianeta avviene il 21 agosto
Luna - Marte : la sera del giorno 23 

COSTELLAZIONI


OSSERVARE LA STAZIONE SPAZIALE :
gli orari dei passaggi dalle varie località italiane


OSSERVARE LA STAZIONE SPAZIALE CINESE TIANGONG 2  NB:  La Tiangong 2  il cui lancio è avvenuto il 15 settembre del 2017, ha sostituito la Tiangong 1 ormai dismessa.


UNA NUOVA PAGINA MOLTO INTERESSANTE
Quante sono le costellazioni zodiacali
12, 13 o ... molte di più ? Scoprilo cliccando qui. 

OSSERVIAMO LE STELLE DOPPIE AL TELESCOPIOEpsilon Lyrae


OSSERVARE GLI IRIDIUM FLARES
:
tutti gli orari per individuarli


METEORE
 
a cura di Enrico Stomeo


COMETE DEL MESE
 
a cura di Adriano Valvasori


ASTEROIDI E PIANETI NANI
 
a cura di Carlo Muccini 

PER CONSULTARE LA VERSIONE COMPLETA DEL CIELO DEL MESE DI AGOSTO 2018

 

 

 

Pubblicato in UAI NEWS
Sabato, 30 Giugno 2018 21:19

Cielo del mese di luglio 2018

 

Cielo del mese



ll Cielo del Mese UAI e'
 uno strumento utile e sempre aggiornato a disposizione di tutti gli appassionati, sia p
er imparare a muovere i primi passi dell’osservazione astronomica ad occhio nudo o con l'aiuto del binocolo e del telescopio, sia come indispensabile guida all'osservazione dell'astrofilo esperto.

Osserva il cielo e condividi con altri questa emozionante esperienza !

 

IN EVIDENZA

- 27 LUGLIO 2018 - ECLISSI TOTALE DI LUNA

 - TUTTI I DATI SUL FENOMENO, ORARI, APPROFONDIMENTI, CURIOSITA' AL LINK : 

 

PER PRIMA COSA IL CIELO SERENO: il meteo e il seeing

SOLE: Il 6 luglio alle ore 17:00 T.U. (le 19:00 in Ora Legale Estiva) la Terra si trova all'afelio, a una distanza di 152 095 327 km dal Sole. 

LUNA : Luna Nuova il 13 luglio

Tabella delle fasi lunari e diagramma di librazione 


Passi sulla Luna: Sacrobosco


LE MAREE:
i grafici che esprimono le variazioni del livello del mare dovute alla marea astronomica. I grafici sono relativi ai principali porti italiani (17 località).

PIANETI

Mercurio:la prima parte del mese è favorevole all’osservazione del pianeta in orario serale
Venere:  tramonta circa due ore dopo il Sole
Marte: proprio il 27 luglio, data dell’eclissi, Marte sarà all’opposizione e in congiunzione con la Luna eclissata
Giove: all’inizio di luglio lo possiamo osservare al culmine in direzione Sud quando il cielo è ancora rischiarato dalle luci del crepuscolo
Saturno:  offre ancora un periodo di visibilità ideale
Urano: il pianeta anticipa ulteriormente l’orario del proprio sorgere e compare sull’orizzonte orientale dopo la mezzanotte
Nettuno: il pianeta è osservabile per quasi tutta la notte
Plutone:  il 12 luglio Plutone si trova in opposizione al Sole

CONGIUNZIONI

Luna – Marte: Intorno alla mezzanotte tra il 30 giugno e il 1° luglio sull’orizzonte orientale
Mercurio - M44: molto bassi sull’orizzonte occidentale, la sera del 4 luglio. (vedi mappa)
Luna - Mercurio: la sera del 14 luglio 
Luna - Venere : tra la sera del 15 e quella del 16 luglio
Luna – Giove : la sera del 20 luglio.
Luna – Saturno : La sera del 24 è il turno di Saturno, che incontra la Luna nel Sagittario. 
Luna in eclissi – Marte: l’atteso gran finale, ampiamente annunciato nei paragrafi precedenti. La congiunzione tra la Luna Piena in eclissi e il pianeta Marte la sera del 27 luglio, nella costellazione del Capricorno.

COSTELLAZIONI


OSSERVARE LA STAZIONE SPAZIALE :
gli orari dei passaggi dalle varie località italiane


OSSERVARE LA STAZIONE SPAZIALE CINESE TIANGONG 2  NB:  La Tiangong 2  il cui lancio è avvenuto il 15 settembre del 2017, ha sostituito la Tiangong 1 ormai dismessa.


UNA NUOVA PAGINA MOLTO INTERESSANTE
Quante sono le costellazioni zodiacali
12, 13 o ... molte di più ? Scoprilo cliccando qui. 

OSSERVIAMO LE STELLE DOPPIE AL TELESCOPIO36 Ophiuchi


OSSERVARE GLI IRIDIUM FLARES
:
tutti gli orari per individuarli


METEORE
 
a cura di Enrico Stomeo


COMETE DEL MESE
 
a cura di Adriano Valvasori


ASTEROIDI E PIANETI NANI
 
a cura di Carlo Muccini 

PER CONSULTARE LA VERSIONE COMPLETA DEL CIELO DEL MESE DI LUGLIO 2018

 

 

Pubblicato in UAI NEWS
Giovedì, 31 Maggio 2018 10:58

Cielo di giugno 2018

 

Cielo del mese



ll Cielo del Mese UAI e'
 uno strumento utile e sempre aggiornato a disposizione di tutti gli appassionati, sia p
er imparare a muovere i primi passi dell’osservazione astronomica ad occhio nudo o con l'aiuto del binocolo e del telescopio, sia come indispensabile guida all'osservazione dell'astrofilo esperto.

Osserva il cielo e condividi con altri questa emozionante esperienza !

 

IN EVIDENZA

23 giugno – Occhi su Saturno… e su Giove, Venere e Marte ! 

All’inizio di un' estate favorevole alle osservazioni planetarie, una serata con tanti eventi in tutta Italia dedicati al pianeta Saturno, il signore degli anelli, e agli altri pianeti osservabili in orario serale. L’evento è promosso dall’Associazione Stellaria in collaborazione con l’UAI.

21 giugno: Solstizio d'Estate
Quest'anno il solstizio cade il 21 giugno, precisamente alle 10.07 TU (TU = Tempo Universale, corrispondente all'ora del fuso orario di Greenwich).
L'orario, espresso nell'ora legale estiva attualmente vigente (TU + 2 h), corrisponde alle ore 12.07 

 

PER PRIMA COSA IL CIELO SERENO: il meteo e il seeing

SOLE: 21 giugno: Solstizio d'Estate

LUNA : Luna Nuova il 13 giugno

Tabella delle fasi lunari e diagramma di librazione 


Passi sulla Luna: Langrenus


LE MAREE:
i grafici che esprimono le variazioni del livello del mare dovute alla marea astronomica. I grafici sono relativi ai principali porti italiani (17 località).

PIANETI

Mercurio: il pianeta è inosservabile nel corso della prima parte del mese
Venere:  per il pianeta inizia una lenta ma inesorabile riduzione della sua osservabilità serale
Marte: il pianeta rosso continua ad anticipare l’orario del proprio sorgere
Giove: il pianeta gigante è ancora ben visibile nel cielo serale e sarà ancora protagonista dei cieli estivi
Saturno: è finalmente arrivato il periodo migliore dell’anno in corso per osservare lo splendido pianeta con i suoi anelli
Urano: lo si può cercare ad Est nelle ore che precedono il sorgere del Sole
Nettuno: il pianeta è osservabile nel corso della seconda parte della notte
Plutone:  l’opposizione di Plutone è ormai imminente (si verificherà il 12 luglio)

CONGIUNZIONI

Luna - Saturno :  nel corso delle ore centrale della notte tra il 31 maggio e il 1° giugno 
Luna - Marte : Poco dopo la mezzanotte tre il 2 e il 3 giugno sull’orizzonte a Sud – Est si vedrà sorgere la Luna seguita dal pianeta rosso
Luna - Mercurio : appena dopo il tramonto del 14 giugno
Luna - Venere : la sera del 16 giugno 
Venere - M44 : il 20 giugno Venere si trova al centro della costellazione del Cancro
Luna - Giove : la sera del 23 giugno
Luna - Saturno : si ripete il fenomeno che abbiamo ammirato nelle prime ore del mese. Ma la notte tra il 27 e il 28 giugno sarà ancora più significativa.

COSTELLAZIONI


OSSERVARE LA STAZIONE SPAZIALE :
gli orari dei passaggi dalle varie località italiane


OSSERVARE LA STAZIONE SPAZIALE CINESE TIANGONG 2  NB:  La Tiangong 2  il cui lancio è avvenuto il 15 settembre del 2017, ha sostituito la Tiangong 1 ormai dismessa.


UNA NUOVA PAGINA MOLTO INTERESSANTE
Quante sono le costellazioni zodiacali
12, 13 o ... molte di più ? Scoprilo cliccando qui. 

OSSERVIAMO LE STELLE DOPPIE AL TELESCOPIODelta Corvi 


OSSERVARE GLI IRIDIUM FLARES
:
tutti gli orari per individuarli


METEORE
 
a cura di Enrico Stomeo


COMETE DEL MESE
 
a cura di Adriano Valvasori


ASTEROIDI E PIANETI NANI
 
a cura di Carlo Muccini 

PER CONSULTARE LA VERSIONE COMPLETA DEL CIELO DEL MESE DI GIUGNO 2018

 

Pubblicato in UAI NEWS
Pagina 1 di 6
TOP