Lunedi' 12 febbraio collegatevi con Internet, e potrete collegarvi per un fantastico viaggio in diretta, nello spazio e nel tempo. Esploreremo la costellazione del Triangolo con le immagini eseguite al telescopio remoto UAI – #2 ASTRA (Newton da f 750/5 con CCD SBIG ST-8 e filtri fotometrici BVRI su montatura Avalon M-uno http://www.uai.it/risorse/telescopio-remoto-new.html) e agli altri telecopi remoti ASTRA (www.astratelescope.org ).

Dalle 21:30 alle 22:30, con la voce del Vicepresidente UAI, Giorgio Bianciardi.

Iniziando dalla mitologia della costellazione, per poi partire dalle stelle a noi piu’ vicine, a poche decine di anni luce dalla Terra, e quindi proiettarsi attraverso la Galassia a scoprire panorami di stelle giganti, di stelle doppie, per poi giungere alle lontane galassie della costellazione che ci porteranno a miliardi di anni luce dalla Terra. Le immagini che vedremo, in diretta in caso di bel tempo, altrimenti con immagini di repertorio fatte con i tele remoti ASTRA, saranno commentate in audio, costruendo il viaggio attraverso gli oggetti deep-sky della costellazione.

Il collegamento è, come sempre gratuito. Con il POTENTE PORTALE DIVULGATIVO DI ASTRONOMIAMO di Stefano Capretti: (www.astronomiamo.it). Iscrizione gratuita:

http://www.astronomiamo.it/RegistrazioneUtente.aspx

FATE PARTE della comunità di ASTRA: https:// www.facebook.com/groups/127716650039/

Beta Trianguli, una subgigante bianco- azzurra, 80 volte più luminosa del Sole e 2,5 volte più massiccia. 127 anni luce dalla Terra. Telescopio remoto UAI (ASTRA #2).

 

Ricordiamo come ASTRA ospiti telescopi remoti in tutta Italia. Il collegamento e il download delle immagini è completamente gratuito per tutti gli astrofili che richiedano la password personale. Un piccolo abbonamento (70 euro/6 mesi o 120 euro/anno), abilita l’utente al controllo completo, in piena autonomia e senza limite di orario, in modo condiviso, di tutti i telescopi. Viaggio gratuito per i soci UAI con il teleremoto UAI.

Di gran lunga il sistema più economico del mondo per fotografare in remoto. Forti sconti per il tempo riservato ai soci UAI e per i docenti delle Scuole.

Giorgio Bianciardi

Pubblicato in UAI NEWS

Lunedì 2 ottobre collegatevi con Internet, e potrete collegarvi per un fantastico viaggio in diretta, nello spazio e nel tempo. Andremo a esplorare la Costellazione della Lira con le immagini eseguite al telescopio remoto UAI – #2 ASTRA (Newton da f 750/5 con CCD SBIG ST-8 e filtri fotometrici BVRI su montatura Avalon M-uno http://www.uai.it/risorse/telescopio-remoto-new.html) e agli altri telescopi remoti ASTRA (www.astratelescope.org). Dalle 21:30 alle 22:30, con la voce del Vicepresidente UAI, Giorgio Bianciardi. 

La serata fa parte del Calendario UAI 2017.

Iniziando dalla mitologia della costellazione, per poi partire dalle stelle a noi piu’ vicine, a poche decine di anni luce dalla Terra, e quindi proiettarsi attraverso la Galassia a scoprire panorami di stelle giganti, di stelle doppie, di nebulose e di ammassi stellari, per poi giungere alle lontane galassie della costellazione. Le immagini che vedremo, in diretta in caso di bel tempo, altrimenti con immagini di repertorio fatte con i tele remoti ASTRA, saranno commentate in audio, costruendo il viaggio attraverso gli oggetti deep-sky della costellazione.

Il collegamento è, come sempre gratuito. Con il POTENTE PORTALE DIVULGATIVO DI ASTRONOMIAMO di Stefano Capretti: (www.astronomiamo.it). Iscrizione gratuita: http://www.astronomiamo.it/RegistrazioneUtente.aspx

FATE PARTE della comunità di ASTRA: https://www.facebook.com/groups/127716650039/

 

 

 

 

Al Telescopio remoto UAI (ASTRA #2) NGC 6791, ammasso aperto nella Lira.Grappolo di 300 Soli, ma stranamente vecchio: 6 miliardi di anni. Scomparse le giovani stelle azzurre, dominano le anziane stelle rosse. 12 000 anni luce dalla Terra.

 

 

 

Ricordiamo come ASTRA ospiti telescopi remoti in tutta Italia. Il collegamento e il download delle immagini è completamente gratuito per tutti gli astrofili che richiedano la password personale. Una piccola sottoscrizioneto (80 euro/6 mesi o 120 euro/anno), abilita l’utente al controllo completo, in piena autonomia e senza limite di orario, in modo condiviso, di tutti i telescopi. Viaggio gratuito (puntamento, esecuzione fotografia, in piena autonomia) per i soci UAI con il teleremoto UAI.

Di gran lunga il sistema più economico del mondo per fotografare in remoto. Forti sconti per il tempo riservato ai soci UAI e per i docenti delle Scuole.

Giorgio Bianciardi

 

 

 

 

Pubblicato in UAI NEWS

Lunedì 4 settembre collegatevi con Internet, e potrete collegarvi per un fantastico viaggio in diretta, nello spazio e nel tempo. Andremo a esplorare la Costellazione della Freccia con le immagini eseguite al telescopio remoto UAI – #2 ASTRA (Newton da f 750/5 con CCD SBIG ST-8 e filtri fotometrici BVRI su montatura Avalon M-uno http://www.uai.it/risorse/telescopio-remoto-new.html) e agli altri telescopi remoti ASTRA (www.astratelescope.org). Dalle 21:30 alle 22:30, con la voce del Vicepresidente UAI, Giorgio Bianciardi. 

La serata fa parte del Calendario UAI 2017.

Iniziando dalla mitologia della costellazione, per poi partire dalle stelle a noi piu’ vicine, a poche decine di anni luce dalla Terra, e quindi proiettarsi attraverso la Galassia a scoprire panorami di stelle giganti, di stelle doppie, di nebulose e di ammassi stellari, per poi giungere alle lontane galassie della costellazione. Le immagini che vedremo, in diretta in caso di bel tempo, altrimenti con immagini di repertorio fatte con i tele remoti ASTRA, saranno commentate in audio, costruendo il viaggio attraverso gli oggetti deep-sky della costellazione.

Il collegamento è, come sempre gratuito. Con il POTENTE PORTALE DIVULGATIVO DI ASTRONOMIAMO di Stefano Capretti: (www.astronomiamo.it). Iscrizione gratuita: http://www.astronomiamo.it/RegistrazioneUtente.aspx

FATE PARTE della comunità di ASTRA: https://www.facebook.com/groups/127716650039/

Alfa Sagittae, gigante nel cielo della Freccia, al telescopio remoto UAI (ASTRA #2). 500 anni luce dalla Terra.

Pubblicato in UAI NEWS

Lunedì 5 giugno 2017 collegatevi con Internet, e potrete collegarvi per un fantastico viaggio in diretta, nello spazio e nel tempo. Andremo a esplorare la Costellazione della Vergine con le immagini eseguite al telescopio remoto UAI – #2 ASTRA (un Newton 750/5 su montatura Avalon M-uno, http://astronews.uai.it/telescopioremoto.uai.it/index.php e http://www.uai.it/risorse/telescopio-remoto-new.html) e agli altri telescopi remoti ASTRA (www.astratelescope.org). Dalle 21:30 alle 22:30, con la voce del Vicepresidente UAI, Giorgio Bianciardi. 

La serata fa parte del Calendario UAI 2017

Iniziando dalla mitologia della costellazione, per poi partire dalle stelle a noi piu’ vicine, a poche decine di anni luce dalla Terra, e quindi proiettarsi attraverso la Galassia a scoprire panorami di stelle giganti, di stelle doppie, di nebulose e di ammassi stellari, per poi giungere alle lontane galassie della costellazione...fino a 10 miliardi di anni luce dalla Terra. Le immagini che vedremo, in diretta in caso di bel tempo, altrimenti con immagini di repertorio fatte con i tele remoti ASTRA, saranno commentate in audio, costruendo il viaggio attraverso gli oggetti deep-sky della costellazione.

Il collegamento è, come sempre gratuito. Con il POTENTE PORTALE DIVULGATIVO DI ASTRONOMIAMO di Stefano Capretti: (www.astronomiamo.it). Iscrizione gratuita: http://www.astronomiamo.it/RegistrazioneUtente.aspx

FATE PARTE della comunità di ASTRA: https://www.facebook.com/groups/127716650039/?fref=nf

 

L'ammasso globulare M 3 nei Cani da Caccia. Un grappolo di 1 milione di anziane stelle giganti e nane rosse, diametro di 90 anni luce a 34000 anni luce dalla Terra. Telescopio remoto UAI (ASTRA #2).

 

Ricordiamo come ASTRA ospiti telescopi remoti in tutta Italia. Il collegamento e il downlolad delle immagini è completamente gratuito per tutti gli astrofili che richiedano la password personale. Una piccola sottoscrizione (80 euro / 6 mesi o 120 euro / anno) abilita l'utente al controllo completo, in piena autonomia e senza limite di orario, in modo condiviso, di tutti i telescopi. Viaggio gratuito per i soci UAI con il teleremoto UAI.

Di gran lunga il sistema più economico del mondo per fotografare in remoto. Forti sconti per il tempo riservato ai soci UAI e per i docenti delle Scuole.

Giorgio Bianciardi

Pubblicato in UAI NEWS

Lunedì 9 gennaio collegatevi con Internet , e potrete collegarvi per un fantastico viaggio in diretta, nello spazio e nel tempo. Andremo a esplorare la Costellazione di Orione con le immagini eseguite al telescopio remoto UAI – #2 ASTRA (un Newton da 15 cm/5 su montatura Avalon M-uno (http://www.uai.it/risorse/telescopio-remoto-new.html ) e agli altri telecopi remoti ASTRA (www.astratelescope.org ). Dalle 21:30 alle 22:30, con la voce del Vicepresidente UAI, Giorgio Bianciardi. La serata fa parte del Calendario UAI 2017.

Iniziando dalla mitologia della costellazione, per poi partire dalle stelle a noi piu’ vicine, a poche decine di anni luce dalla Terra, e quindi proiettarsi attraverso la Galassia a scoprire panorami di stelle giganti, di stelle doppie, di nebulose e di ammassi stellari, per poi giungere alle lontane galassie della costellazione. Le immagini che vedremo, in diretta in caso di bel tempo, altrimenti con immagini di repertorio fatte con i tele remoti ASTRA, saranno commentate in audio, costruendo il viaggio attraverso gli oggetti deep-sky della costellazione.

Il collegamento è, come sempre gratuito. Con il POTENTE PORTALE DIVULGATIVO DI ASTRONOMIAMO di Stefano Capretti: (www.astronomiamo.it). Iscrizione gratuita: http://www.astronomiamo.it/RegistrazioneUtente.aspx

FATE PARTE della comunità di ASTRA: https://www.facebook.com/groups/127716650039/

Orione

La gigante bianco-azzurra iota Orionis, 10000 volte più luminosa del nostro Sole, brilla in NGC 1980, giovane ammasso stellare. Vi riconosciamo, a destra di iota Orionis, la coppia di soli STF 747; in basso i veli rossi di idrogeno della nebulosa di Orione si innalzano fino a lambire l'ammasso. Telescopio remoto UAI (ASTRA #2).

Ricordiamo come ASTRA ospiti telescopi remoti in tutta Italia. Il collegamento e il download delle immagini è completamente gratuito per tutti gli astrofili che richiedano la password personale. Un piccolo abbonamento (70 euro/6 mesi o 120 euro/anno), abilita l’utente al controllo completo, in piena autonomia e senza limite di orario, in modo condiviso, di tutti i telescopi. Viaggio gratuito per i soci UAI con il teleremoto UAI.

Di gran lunga il sistema più economico del mondo per fotografare in remoto. Forti sconti per il tempo riservato ai soci UAI e per i docenti delle Scuole.

Giorgio Bianciardi

 

Pubblicato in UAI NEWS

Lunedì 12 dicembre collegatevi con Internet , e potrete collegarvi per un fantastico viaggio in diretta, nello spazio e nel tempo. Andremo a esplorare la Costellazione .del Toro con le immagini eseguite al telescopio remoto UAI– #2 ASTRA (un Newton da 15 cm/5 su montatura Avalon M-uno, http://astronews.uai.it/telescopioremoto.uai.it/index.php ) e agli altri telecopi remoti ASTRA (www.astratelescope.org ). Dalle 21:30 alle 22:30, con la voce del Vicepresidente UAI, Giorgio Bianciardi

Iniziando dalla mitologia della costellazione, per poi partire dalle stelle a noi piu’ vicine, a poche decine di anni luce dalla Terra, e quindi proiettarsi attraverso la Galassia a scoprire panorami di stelle giganti, di stelle doppie, di nebulose e di ammassi stellari, per poi giungere alle lontane galassie della costellazione. Le immagini che vedremo, in diretta in caso di bel tempo, altrimenti con immagini di repertorio fatte con i tele remoti ASTRA, saranno commentate in audio, costruendo il viaggio attraverso gli oggetti deep-sky della costellazione.

Il collegamento è, come sempre gratuito. Con il POTENTE PORTALE DIVULGATIVO DI ASTRONOMIAMO di Stefano Capretti: (www.astronomiamo.it). Iscrizione gratuita: http://www.astronomiamo.it/RegistrazioneUtente.aspx

FATE PARTE della comunità di ASTRA: https://www.facebook.com/groups/127716650039/?fref=nf

toro

62 Tauri, doppia bianco-azzurra a 750 anni luce dalla Terra. Telescopio remoto UAI (ASTRA #2).

Ricordiamo come ASTRA ospiti telescopi remoti in tutta Italia. Il collegamento e il download delle immagini è completamente gratuito per tutti gli astrofili che richiedano la password personale (gbianciardi@yahoo.it). Una piccola sottoscrizione (70 euro/6 mesi o 120 euro/anno), abilita l’utente al controllo completo, in piena autonomia, in modo condiviso, di tutti i telescopi. Controllo gratuito per un anno per i soci UAI con il teleremoto UAI.

Di gran lunga il sistema più economico del mondo per fotografare in remoto. Forti sconti per il tempo riservato ai soci UAI e per i docenti delle Scuole.

Giorgio Bianciardi

Pubblicato in UAI NEWS

Lunedì 3 ottobre  collegatevi con Internet , e potrete collegarvi per un fantastico viaggio in diretta, nello spazio e nel tempo. Andremo a esplorare la Costellazione della Lucertola  con le immagini eseguite al telescopio remoto UAI – #2 ASTRA (un SC da 25 cm/6.3 su montatura Avalon M-uno, http://astronews.uai.it/telescopioremoto.uai.it/index.php) e agli altri telecopi remoti ASTRA. Dalle 21:30 alle 22:30, con la voce del Vicepresidente UAI, Giorgio Bianciardi. 

La serata fa parte del Calendario UAI 2016

Iniziando dalla mitologia della costellazione, per poi partire dalle stelle a noi piu’ vicine, a poche decine di anni luce dalla Terra, e quindi proiettarsi attraverso la Galassia a scoprire panorami di stelle giganti, di stelle doppie e di ammassi stellari, per poi giungere alle lontane galassie (supereremo il miliardo di anni luce dalla Terra). Le immagini che vedremo, in diretta in caso di bel tempo, altrimenti con immagini di repertorio fatte con i tele remoti ASTRA, saranno commentate in audio, costruendo il viaggio attraverso gli oggetti deep-sky della costellazione.

Il collegamento è, come sempre gratuito. Con il POTENTE PORTALE DIVULGATIVO DI ASTRONOMIAMO di Stefano Capretti: (www.astronomiamo.it). Iscrizione gratuita: http://www.astronomiamo.it/RegistrazioneUtente.aspx

FATE PARTE della comunità di ASTRA: https://www.facebook.com/groups/127716650039/?fref=nf

 lucertola 

 NGC 7426, galassia ellittica gigante a 200 milioni di anni luce dalla Terra, nel cielo della Lucertola in un panorama di stelle doppie e luminosi soli azzurri. Telescopio remoto UAI (ASTRA#2), Massimo Orgiazzi.

Giorgio Bianciardi

Pubblicato in UAI NEWS

Lunedì 5 settembre collegatevi con Internet , e potrete collegarvi per un fantastico viaggio in diretta, nello spazio e nel tempo. Andremo a esplorare la Costellazione della Freccia con le immagini eseguite al telescopio remoto UAI – #2 ASTRA (un Newton da 15 cm/5 su montatura Avalon M-uno, http://astronews.uai.it/telescopioremoto.uai.it/index.php ) e agli altri telecopi remoti ASTRA. La serata fa parte del Calendario UAI 2016

Dalle 21:30 alle 22:30, con la voce del Vicepresidente UAI, Giorgio Bianciardi

Iniziando dalla mitologia della costellazione, per poi partire dalle stelle a noi piu’ vicine, a poche decine di anni luce dalla Terra, e quindi proiettarsi attraverso la Galassia a scoprire panorami di stelle giganti, di stelle doppie e di ammassi stellari, per poi giungere alle lontane galassie della costellazione. Le immagini che vedremo, in diretta in caso di bel tempo, altrimenti con immagini di repertorio fatte con i tele remoti ASTRA, saranno commentate in audio, costruendo il viaggio attraverso gli oggetti deep-sky della costellazione.

Il collegamento è, come sempre gratuito. Con il POTENTE PORTALE DIVULGATIVO DI ASTRONOMIAMO di Stefano Capretti: (www.astronomiamo.it). Iscrizione gratuita: http://www.astronomiamo.it/RegistrazioneUtente.aspx

FATE PARTE della comunità di ASTRA: https://www.facebook.com/groups/127716650039/?fref=nf

Freccia

Palomar 10, lontano ammasso globulare nella Freccia. Telescopio remoto UAI..

Ricordiamo come ASTRA ospiti telescopi remoti in tutta Italia. Il collegamento e il download delle immagini è completamente gratuito per tutti gli astrofili che richiedano la password personale. Un piccolo abbonamento (70 euro/6 mesi o 120 euro/anno), abilita l’utente al controllo completo, in piena autonomia e senza limite di orario, in modo condiviso, di tutti i telescopi. Viaggio gratuito per i soci UAI con il teleremoto UAI.

Di gran lunga il sistema più economico del mondo per fotografare in remoto. Forti sconti per il tempo riservato ai soci UAI e per i docenti delle Scuole.

Giorgio Bianciardi

Pubblicato in UAI NEWS

Lunedì 9 maggio collegatevi con Internet , e potrete collegarvi per un fantastico viaggio in diretta, nello spazio e nel tempo. Andremo a esplorare la Costellazione .della Chioma di Berenice con le immagini eseguite al telescopio remoto UAI – #2 ASTRA (un SC da 25 cm/6.3 su montatura Avalon M-uno, http://telescopioremoto.uai.it) e agli altri telecopi remoti ASTRA. Dalle 21:30 alle 22:30, con la voce del Vicepresidente UAI, Giorgio Bianciardi. 

La serata fa parte del Calendario UAI 2016

Iniziando dalla mitologia della costellazione, per poi partire dalle stelle a noi piu’ vicine, a poche decine di anni luce dalla Terra, e quindi proiettarsi attraverso la Galassia a scoprire panorami di stelle giganti, di stelle doppie e di ammassi stellari, per poi giungere alle numerosissime galassie della costellazione. Le immagini che vedremo, in diretta in caso di bel tempo, altrimenti con immagini di repertorio fatte con i tele remoti ASTRA, saranno commentate in audio, costruendo il viaggio attraverso gli oggetti deep-sky della costellazione.

Il collegamento è, come sempre gratuito. Con il POTENTE PORTALE DIVULGATIVO DI ASTRONOMIAMO di Stefano Capretti: (www.astronomiamo.it). Iscrizione gratuita: http://www.astronomiamo.it/RegistrazioneUtente.aspx

FATE PARTE della comunità di ASTRA: https://www.facebook.com/groups/127716650039/?fref=nf

 

chioma di berenice

NGC 4565, galassia nel cielo della Chioma di Berenice. Telescopio remoto ASTRA # 1, Enzo Pedrini.

Ricordiamo come ASTRA ospiti telescopi remoti in tutta Italia. Il collegamento e il download delle immagini è completamente gratuito per tutti gli astrofili che richiedano la password personale. Un piccolo abbonamento (70 euro/6 mesi o 120 euro/anno), abilita l’utente al controllo completo, in piena autonomia e senza limite di orario, in modo condiviso, di tutti i telescopi. Viaggio gratuito per i soci UAI con il teleremoto UAI.

Di gran lunga il sistema più economico del mondo per fotografare in remoto. Forti sconti per il tempo riservato ai soci UAI e per i docenti delle Scuole.

Giorgio Bianciardi

Pubblicato in UAI NEWS
Una costellazione sopra di noi, l'appuntamento ogni primo lunedì del mese,  riprende l'11 gennaio alle 21:30 con una serata dedicata alla costellazione di Pegaso.
 
NGC7479
 
NGC7479, galassia in Pegaso, telescopio remoto UAI (ASTRA #2), Massimo Orgiazzi
 

Ci collegheremo ad AstronomiAmo, (http://www.astronomiamo.it/RegistrazioneUtente.aspx), dalle ore 21.15; si troverà il tasto di accesso sulla Home Page. Vedremo le meravigliose immagini fatte  con il telescopio remoto UAI (ASTRA #2) e gli altri telescopi remoti ASTRA, in un viaggio attraverso PEGASO. E in caso di cielo sereno anche in diretta dai telescopi remoti.
 
Pubblicato in UAI NEWS
Pagina 1 di 2
TOP