Lunedì, 31 Dicembre 2018 15:57

Cielo del mese di Gennaio 2019

Cielo del mese



ll Cielo del Mese UAI e'
 uno strumento utile e sempre aggiornato a disposizione di tutti gli appassionati, sia p
er imparare a muovere i primi passi dell’osservazione astronomica ad occhio nudo o con l'aiuto del binocolo e del 

 

 

IN EVIDENZA

- TUTTI I DATI SUL FENOMENO, ORARI, APPROFONDIMENTI, CURIOSITA' AL LINK : 

Nota : L'eclissi si verificherà prima dell'alba del 21 gennaio!

Il fenomeno quindi andrà seguito nella ultime ore della notte tra il 20 e il 21 gennaio (e non la sera del 21)

 

 

PER PRIMA COSA IL CIELO SERENO: il meteo e il seeing

SOLE: La durata del giorno aumenta di 48 minuti dall'inizio del mese.

LUNA : Luna Nuova il 6 gennaio

Tabella delle fasi lunari e diagramma di librazione 


Passi sulla Luna: Piccolomini  

 

LE MAREE Igrafici che esprimono le variazioni del livello del mare dovute alla marea astronomica. I grafici sono relativi ai principali porti italiani (17 località).

PIANETI

Mercurio: nei primi giorni dell’anno c’è qualche possibilità di individuare il pianeta al mattino presto
Venere:il 6 gennaio Venere raggiunge la massima elongazione dal Sole
Marte: lo possiamo osservare a Sud-Ovest al calare dell’oscurità
Giove: lo possiamo osservare a Sud-Est prima del sorgere del Sole
Saturno:  il 2 gennaio il pianeta è in congiunzione con il Sole, e rimane pertanto inosservabile per alcune settimane.
Urano:  nel corso delle prime ore della sera il pianeta culmina a Sud
Nettuno: è ancora osservabile per breve tempo sull’orizzonte occidentale, poco dopo il tramonto del Sole
Plutone: Plutone è inosservabile: l’11 gennaio si trova infatti in congiunzione con il Sole

CONGIUNZIONI

Luna – Venere: di ritorno dai festeggiamenti di Capodanno, poco prima dell’alba 
Luna – Giove: poco prima del sorgere del Sole del 3 gennaio
Luna – Mercurio: il 4 gennaio una esilissima falce lunare sorge poco prima di Mercurio, molto basso sull’orizzonte a Sud-Est
Luna – Marte: prima del sorgere del Sole, il 12 gennaio 
Mercurio – Saturno: la mattina del 13 gennaio
Giove - Venere: la mattina del 22 gennaio, prima dell’alba
Luna - Giove - Venere: la mattina del 31 la Luna calante, Giove e Venere sorgono allineati sull’orizzonte orientale 

 

COSTELLAZIONI


OSSERVARE LA STAZIONE SPAZIALE :
gli orari dei passaggi dalle varie località italiane


OSSERVARE LA STAZIONE SPAZIALE CINESE TIANGONG 2  NB:  La Tiangong 2  il cui lancio è avvenuto il 15 settembre del 2017, ha sostituito la Tiangong 1 ormai dismessa.


UNA NUOVA PAGINA MOLTO INTERESSANTE
Quante sono le costellazioni zodiacali
12, 13 o ... molte di più ? Scoprilo cliccando qui. 

OSSERVIAMO LE STELLE DOPPIE AL TELESCOPIODelta Orionis


OSSERVARE GLI IRIDIUM FLARES
:
tutti gli orari per individuarli


METEORE
 
a cura di Enrico Stomeo


COMETE DEL MESE
 
a cura di Adriano Valvasori


ASTEROIDI E PIANETI NANI
 
a cura di Carlo Muccini 

PER CONSULTARE LA VERSIONE COMPLETA DEL CIELO DEL MESE DI GENNAIO 2019

Pubblicato in UAI NEWS

VISIBILE IN STREAMING SUL SITO DEL GAMP

E SU YOUTUBE AL LINK

 

Gad 2018

 

l'Istituto Spezzino Ricerche Astronomiche (IRAS - La Spezia) - il Gruppo Astrofili della Montagna Pistoiese (GAMP)

e l'Unione Astrofili Italiani (U.A.I.)

organizzano in data 12-13-14 ottobre 2018

all' Osservatorio Astronomico della Montagna Pistoiese

  

San Marcello Piteglio – Loc. Gavinana (PT)

Lat.44 03 47 Nord -  Long. 10 48 15 Est

Altitudine 1000 m s.l.m.

GAD cupole 2018

 

PROGRAMMA

VENERDI' 12 OTTOBRE 2018

Arrivo dei partecipanti, preparazione sala (18:30), iscrizione e prenotazione cena sociale

sera: cena di gruppo 
 

SABATO 13 OTTOBRE 2018


9,00  -  Apertura  della segreteria del convegno e iscrizione dei partecipanti e prenotazione cena sociale

9,30 -  Apertura del XXV Convegno GAD e saluto delle autorità ai partecipanti e presentazione del programma 

segue: - Relazioni di Fotometria e Astronomia Digitale e

Meeting Nazionale Pianeti Extrasolari - Stelle Variabili - Asteroidi (Sezioni di Ricerca UAI)

13,00  buffet - pausa pranzo

14,45 - 19,00 - prosegue Meeting Nazionale Pianeti Extrasolari - Stelle Variabili - Asteroidi (Sezioni di Ricerca UAI)

   

DOMENICA 14 OTTOBRE 2018

9,00 - 13,00 - prosegue Convegno GAD e Meeting

13,00  pranzo

 

Fra i partecipanti ci saranno:

  • Luciano Tesi (presidente GAMP)

  • Lorenzo Franco (UAI - GAD)

  • Nello Ruocco (SSV-UAI)

  • Massimiliano Mannucci e Nico Montigiani (AAF)

  • Fabio Salvaggio (SSV-UAI)

  • Marco Bagaglia (AAU-GAD)

  • Paolo Bacci (GAMP - Sez. Asteroidi UAI)

  • Mauro Bachini (OAT - AAIM)

  • Alessandro Marchini (Università di Siena - SPE-SSV UAI)

  • Claudio Lopresti (IRAS-GAD-spe-ssv UAI)   

  • Riccardo Papini (SPE-SSV UAI)

  • Ulisse Quadri (Osservatorio di Bassano Bresciano - SSV-UAI)

  • Luca Strabla (Osservatorio di Bassano Bresciano)

  • Giorgio Bianciardi (vicepresidente UAI)   

  • Ing. Stelio Montebugnoli (Radioastronomo)

  • Mauro Graziani (ARAR-GAD)   

  • Cristina Cellini (Osservatorio Mazzotti)

  • Mauro Facchini (AAGM -  Sez. Comete UAI)

  • Giacomo Succi (GAIN)

  • Prof. Costantino Sigismondi (ICRA-Univ. Sapienza)

____________________________________________________

 

maggiori informazioni sul sito web GAD: 

http://www.astronomiadigitale.com       

informazioni e contatti per il XXV Convegno Nazionale GAD:

programma generalehttp://www.astronomiadigitale.com/gad26/conv26.html 

relazioni: http://www.astronomiadigitale.com/gad26/relazioni_2018.html   

Pubblicato in UAI NEWS
Martedì, 31 Luglio 2018 21:42

Cielo del mese di Agosto 2018

 

Cielo del mese



ll Cielo del Mese UAI e'
 uno strumento utile e sempre aggiornato a disposizione di tutti gli appassionati, sia p
er imparare a muovere i primi passi dell’osservazione astronomica ad occhio nudo o con l'aiuto del binocolo e del telescopio, sia come indispensabile guida all'osservazione dell'astrofilo esperto.

Osserva il cielo e condividi con altri questa emozionante esperienza !

 

IN EVIDENZA

 

"LE NOTTI DELLE STELLE - CALICI DI STELLE 2018" (10 - 12 agosto)

Come ogni anno, la UAI promuove su tutto il territorio nazionale l'iniziativa "NOTTI DELLE STELLE - CALICI DI STELLE 2018" , il tradizionale appuntamento con le serate osservative abbinate in molte località con la nota manifestazione enogastronomica ideata dal MOVIMENTO TURISMO del VINO e promossa in collaborazione con l’ ASSOCIAZIONE NAZIONALE CITTÀ DEL VINO

 

PER PRIMA COSA IL CIELO SERENO: il meteo e il seeing

SOLE: Nel corso del mese le giornate si accorciano di circa 1 ora e 14 minuti per una località alla latitudine media italiana. 

LUNA : Luna Nuova l'11 agosto

Tabella delle fasi lunari e diagramma di librazione 


Passi sulla Luna: Vendelinus


LE MAREE:
i grafici che esprimono le variazioni del livello del mare dovute alla marea astronomica. I grafici sono relativi ai principali porti italiani (17 località).

PIANETI

Mercurio:  nel corso della prima metà del mese di agosto Mercurio è inosservabile.
Venere: il pianeta più luminoso è ancora visibile ad occidente
Marte: è ancora molto luminoso e osservabile per gran parte della notte
Giove: possiamo osservarlo limitatamente alle prime ore della notte
Saturno:  nelle prime ore di oscurità lo possiamo vedere culminare a Sud
Urano: prosegue il trend che porta il pianeta ad anticipare l’orario del proprio sorgere
Nettuno: il pianeta è osservabile per quasi l’intera durata della notte
Plutone: rimane ancora osservabile per quasi tutta la notte

CONGIUNZIONI

Luna - Venere : anche questo mese la Luna ci offre un “tour” tra i pianeti con una nuova sequenza delle 4 congiunzioni con i pianeti che hanno caratterizzato questi mesi estivi. Si inizia la sera del 14 agosto
Luna - Giove : Il 17 agosto la Luna, prossima al Primo Quarto, raggiunge la costellazione della Bilancia, dove si verifica la congiunzione con Giove. 
Luna - Saturno: il terzo incontro tra la Luna e un pianeta avviene il 21 agosto
Luna - Marte : la sera del giorno 23 

COSTELLAZIONI


OSSERVARE LA STAZIONE SPAZIALE :
gli orari dei passaggi dalle varie località italiane


OSSERVARE LA STAZIONE SPAZIALE CINESE TIANGONG 2  NB:  La Tiangong 2  il cui lancio è avvenuto il 15 settembre del 2017, ha sostituito la Tiangong 1 ormai dismessa.


UNA NUOVA PAGINA MOLTO INTERESSANTE
Quante sono le costellazioni zodiacali
12, 13 o ... molte di più ? Scoprilo cliccando qui. 

OSSERVIAMO LE STELLE DOPPIE AL TELESCOPIOEpsilon Lyrae


OSSERVARE GLI IRIDIUM FLARES
:
tutti gli orari per individuarli


METEORE
 
a cura di Enrico Stomeo


COMETE DEL MESE
 
a cura di Adriano Valvasori


ASTEROIDI E PIANETI NANI
 
a cura di Carlo Muccini 

PER CONSULTARE LA VERSIONE COMPLETA DEL CIELO DEL MESE DI AGOSTO 2018

 

 

 

Pubblicato in UAI NEWS

Il primo importante risultato del bimestre Maggio-Giugno 2018 è stato indubbiamente l'articolo pubblicato sul Minor Planet Bulletin Volume 45, Numero 3, A.D. 2018 Luglio-Settembre, relativo alle curve di luce degli asteroidi Nerina, Brabantia, Midas e Zichichi promosse dalla campagna osservativa della Sezione Asteroidi dell'UAI e che ha visto la partecipazione di ben 9 osservatori italiani, a dimostrazione che il lavoro di gruppo permette di ottenere importanti risultati scientifici.

asteroidi maggio-giugno 2018-plot

Figura 1. Una delle curve di luce pubblicate sul Minor Planet Bulletin

Nei giorni 23 e 24 giugno si è svolto presso l'Osservatorio "Beppe Forti" di Montelupo Fiorentino, il 5° Meeting Corpi Minori - Asteroidi, Comete, Meteore - che ha visto la partecipazione di numerosi astrofili provenienti da tutta Italia con interventi di qualità e spessore, tra i quali quelli degli astronomi Marco Fulle ed Albino Carbognani.

Per quanto riguarda la Sezione Asteroidi, l'intervento di Paolo Bacci, Responsabile della Sezione, è stato incentrato sui principali risultati ottenuti e sulle future attività del gruppo; in particolare è stato richiesto se continuare o meno con la pubblicazione del Report Bimestrale che a suo dire è, di fatto, un archivio storico delle attività svolte.

È stato presentato il nuovo sito della Sezione Asteroidi http://asteroidi.uai.it/it che adesso vede operativo il programma FUAP e viene aggiornato costantemente con le pubblicazioni segnalate dagli astrofili italiani. Inoltre, sono presenti tutti gli osservatori sul territorio nazionale con il relativo link. È stato proposto di valutare un nuovo metodo per la condivisione sia dei dati ottenuti nel corso delle campagne fotometriche sia di file utili ai lavori da svolgere.

Per quanto riguarda invece l'astrometria, è stata richiesta una maggiore collaborazione da parte dei componenti della Sezione, al fine di segnalare in modo celere (in particolare sulla mailing list) asteroidi con una magnitudine inferiore a 19.5 e che necessitano di nuove misure di posizione, per coinvolgere coloro che hanno strumenti e/o condizioni di cielo che non permettono di osservare oggetti meno luminosi.

asteroidi maggio-giugno 2018-meeting

Figura 2. Foto di gruppo del 5° Meeting Corpi Minori (cliccare sull'immagine per un ingrandimento)

In base al regolamento dell'UAI è stata proposta l'idea di effettuare un corso di base on line, diviso in 5/6 lezioni della durata di circa 30-40 minuti l'una. Le lezioni saranno comunque reperibili sul sito; al termine del corso, per coloro che saranno interessati, verrà svolto un piccolo esame tramite un test a risposte multiple. Chi risponderà in modo corretto al maggior numero di domande, potrà mettere in pratica quanto appreso presso uno degli osservatori che ha aderito a tale iniziativa.

È stata suggerita una maggiore attenzione e coinvolgimento nei confronti delle scuole, al fine di appassionare nuove leve a questo settore dell'astronomia.

A tal proposito, ne è stato un esempio l'Asteroid Day svoltosi presso l'Osservatorio Astronomico della Montagna Pistoiese, durante il quale 4 discenti hanno brillantemente relazionato sull'attività da loro svolta e che ha permesso di determinare il periodo di rotazione di due asteroidi.

https://www.youtube.com/watch?v=uKjj3CXDGGM&t=11120s

Nonostante la frequente presenza di nubi, gli osservatori amatoriali hanno comunque ottenuto brillanti risultati, in modo particolare per quanto riguarda l'astrometria, ottenendo un gran numero di misure astrometriche e di circolari MPEC, tanto da essere al 2° posto dopo gli americani in questa attività.

Di seguito si riportano i risultati inviati dagli osservatori:

104 - San Marcello Pistoiese

Osservatori: Paolo Bacci, Martina Maestripieri

Stumentazione: Newton 0,60-m F/4 FOV 29'x15'

27 MPEC: 2018-J63, 2018-J68, 2018-J69, 2018-J72, 2018-J73, 2018-J74,

2018-K47, 2018-K52, 2018-K53, 2018-K59, 2018-K64, 2018-K92,

2018-K93, 2018-K94, 2018-K96, 2018-K102, 2018-K103, 2018-K106,

2018-L35, 2018-M05, 2018-M13, 2018-M21, 2018-M26, 2018-M32, 2018-M34,

2018-M35, 2018-M57

  • Altri asteroidi osservati: 2018 KJ3, 2 asteroidi non NEA dalla NEOCP

  • Occultazione Asteroidale: 2002 MS4 (negativa)

  • Curve di Luce: 3800 Karaysuf (2 sessioni)

160 Castelmartini
E. Prosperi, Via Bartolini 127, I-51030 Castelmartini (PT), Italy
Observers E. Prosperi, S. Prosperi, M. Jaeger, W. Vollmann
0.35-m f/10 Schmidt-Cassegrain + CCD
UCAC-4, PPMXL, Gaia-DR1

10 MPEC:
2018 JK2 = ZJ9D9E9 (May 12.64 UT) [MPEC 2018-J72]
2018 JF2 = A106N2n (May 12.64 UT) [MPEC 2018-J68]
2018 KK = ZK17266 (May 19.77 UT) [MPEC 2018-K27]
2018 KS = ZKA8EFC (May 19.82 UT) [MPEC 2018-K35]
2018 KW2 = ZKAE02C (May 26.60 UT) [MPEC 2018-K93]
2018 LX5 = P10HPJO (June 17.76 UT) [MPEC 2018-M21]
2018 LT6 = A107hhq (June 18.58 UT) [MPEC 2018-M32]
2018 MX6 = ZM26D52 (June 22.97 UT) [MPEC 2018-M84]
2018 MK8 = P10I7hK (June 26.44 UT) [MPEC 2018-M98]
2018 MM8 = ZMB936E (June 27.02 UT) [MPEC 2018-M101]

Asteroidi (885 osservazioni, 82 NEA's + Unusual's):
1999 FN19; 2011 GA62; 2015 BR514; 2015 KJ19; 2015 XK1; 2016 JP; 2017 YE5; 2018 BY2; 2018 FQ5; 2018 GY1; 2018 JF2; 2018 JK2; 2018 JE5; 2018 KK; 2018 KS; 2018 KF1; 2018 KM1; 2018 KW2; 2018LD3; 2018LF5; 2018 LN4; 2018 LX5; 2018 LT6; 2018MB7; 2018 MK8; 2018 MM8; 2018 MX6;
(433); (719); (1627); (2061); (3122); (6569); (7889); (8037); (9856); (13553); (14402); (15745); (16834); (16960); (25916); (36183); (37336); (65996); (66251); (66391); (68347); (68950); (85628); (85989); (115052); (138847); (139289); (139345); (141484); (152637); (153957); (162168): (163243); (172034); (184990); (194126); (212359); (220839); (283729); (306918); (337084); (374851); (388945); (398188); (415029); (441987); (444193); (450648); (455550); (467309); (469737); (475967); (498548); (518463);

K38 - Osservatorio: M57 Observatory

Osservatore: Giorgio Baj

Strumentazione: 0.30-m f/5.5; Ritchey-Chretien; CCD 1536x1024; Campionamento 2.2"/pixel; Fov 28.5'x 19'

06.30 2018 MG7

06.30 (68347) 2001 KB67

06.29 2018LF5

06.29 2018 MB7

06.26 2018 MM8

06.26 (283729) 2002 UX

06.22 2018 MX6 = ZM26D52 [MPEC 2018-M84]

06.22 2018 MY6

06.22 (139345) 2001 KA67

06.18 (467309) 1996 AW1

06.18 (66391) 1999 KW4

06.18 21P(Giacobini-Zinner)

06.14 2018 LO5 = P10HM79 [MPEC 2018-M13]

06.14 C/2018 C2 (Lemmon)

06.14 2018GA5

06.08 (139345) 2001 KA67

06.08 (68347) 2001 KB67

06.08 (66391) 1999 KW4

06.06 2018 KJ3

06.05 2018 LK = A1075Tq [MPEC 2018-L13]

06.04 2018 LJ = ZL1ECBE [MPEC 2018-L10]

06.04 2018 LN = P20HAV7 [MPEC 2018-L16]

06.01 2018 JE1

05.31 2018 EJ4

05.24 2018 EJ4

05.24 2018 BY2

K41 Vegaquattro Astronomical Observatory

Osservatore: Valter Luna

Strumentazione: SC 0,3m f/3.36, FOV 23x15, risoluzione 1,84”/pixel.

NEO CONFIRM - MPEC

2018 JE5

2018 KK

2018 KJ3

331P/GIBBS

2018 LO5

TNO – Astrometria

28978 (Ixion)

50000 (Quaoar)

90568

307261

K63 G. Pascoli Observatory
Osservatore:Roberto Bacci
Strumentazione: Newton 0,40 m f 3.2 + CCD

9 Nea Misurati
8 Circolari MPEC
2018KN,2018KF1,2018KL1,2018KM1,2018KV,2018LG1,2018EJ4,2018LT6,2018EJ4

K73 Gravina in Puglia,

Osservatore: Franco Taccogna

Strumentazione: Newton 200/1000 + ASI 120MM

Totale misure inviate 95

ASTEROIDI:

2015 DP155 PHA 3 misure, stack di osserv. 30

2018 HV2 NEA 5 misure, stack di osserv. 85

(158) Koronis Main Belt 5 misure, stack di osserv. 50

(1627) Ivar NEA 14 misure, stack di osserv. 140

(3800) Karayusuf Mars-crosser 11 misure, stack di osserv. 130

(25916) NEA 3 misure, stack di osserv. 36

(66391) PHA 13 misure, stack di osserv. 130

(138847) NEA 3 misure, stack di osserv. 40

(164121) PHA 17 misure, stack di osserv. 269

(220839) PHA 19 misure, stack di osserv.e 286

Totale osservazioni 1233

Non sempre il cielo è stato ottimale per un cielo urbano e spesso coperto.

Pubblicato in UAI NEWS
Giovedì, 26 Luglio 2018 14:05

In memoria di Silvano Casulli

Silvano Casulli Ho conosciuto Silvano Casulli il 27 aprile 1991 quando Andrea Boattini ed io, fummo invitati ad una riunione di astrometristi a Madonna di Dossobuono (VR) da Marco Cavagna che come noi si occupava di stima di stelle variabili.

Boattini ed io volevamo imparare la tecnica di fare foto astronomiche per far ricerca di SN, dicevamo che gli asteroidi a noi non interessavano.

In quei tempi fare astrometria voleva dire fotografare con pellicola il cielo e confrontare con un blink due lastre per evidenziare e, con un misuratore di lastre, ricavare la posizione degli asteroidi riconosciuti.
Un lavoro da certosini.
Eravamo pochi, forse una dozzina di astrofili, dicemmo - la crema dell'astrofilia italiana - .
Inutile dire che alla fine della giornata eravamo anche noi gia' convinti che il campo asteroidale ci avrebbe preso alla grande.
Fotografare il cielo con lastre fotografiche voleva dire anche lunghi tempidi esposizione oltre a trattamento di ipersensibilizzazone delle TP2415 usate e quindi telescopi di guida che presto furono attrezzati con un CCDST4 Sbig.
Tutta questa lunga descrizione per dire che Silvano Casulli e' stato ilprimo in Italia a riprendere con questa CCD un asteroide, questo ha permesso il salto di qualita' notevole per la precisione delle misure astrometriche.

Presto l'ST4 fu sostituita dall'ST6 che ordinammo in molti in quel periodo, la mia arrivo' per prima, Andrea ed io la sballammo a Terni da Tonino e il suo team di cui Silvano faceva parte in maniera massiccia, in modo da anticipare i tempi per produrre un programma che permettesse di elaborare i dati.
Era un vulcano di idee ed era un astronomo non professionista!!!!

Il risultato si e' visto: ha scoperto 192 Asteroidi e 50 stelle variabili a breve periodo in 5 ammassi globulari.
L'osservatorio di Ginevra gli accredita di aver contribuito a determinare tra il 2005 e il 2015 il periodo di rotazione di duecentotre asteroidi,
uno studio svolto con il telescopio spaziale Hubble per verificare l'esistenza di asteroidi che in passato erano comete.

Dico grazie Silvano per l'esempio che ci hai dato, sono orgogliosa di averti conosciuto e aver collaborato con te e tutti del Gia, dove ho capito che la collaborazione e' importante perche' da soli si va poco lontano.

Maura Tombelli

Pubblicato in UAI NEWS
Sabato, 30 Giugno 2018 21:19

Cielo del mese di luglio 2018

 

Cielo del mese



ll Cielo del Mese UAI e'
 uno strumento utile e sempre aggiornato a disposizione di tutti gli appassionati, sia p
er imparare a muovere i primi passi dell’osservazione astronomica ad occhio nudo o con l'aiuto del binocolo e del telescopio, sia come indispensabile guida all'osservazione dell'astrofilo esperto.

Osserva il cielo e condividi con altri questa emozionante esperienza !

 

IN EVIDENZA

- 27 LUGLIO 2018 - ECLISSI TOTALE DI LUNA

 - TUTTI I DATI SUL FENOMENO, ORARI, APPROFONDIMENTI, CURIOSITA' AL LINK : 

 

PER PRIMA COSA IL CIELO SERENO: il meteo e il seeing

SOLE: Il 6 luglio alle ore 17:00 T.U. (le 19:00 in Ora Legale Estiva) la Terra si trova all'afelio, a una distanza di 152 095 327 km dal Sole. 

LUNA : Luna Nuova il 13 luglio

Tabella delle fasi lunari e diagramma di librazione 


Passi sulla Luna: Sacrobosco


LE MAREE:
i grafici che esprimono le variazioni del livello del mare dovute alla marea astronomica. I grafici sono relativi ai principali porti italiani (17 località).

PIANETI

Mercurio:la prima parte del mese è favorevole all’osservazione del pianeta in orario serale
Venere:  tramonta circa due ore dopo il Sole
Marte: proprio il 27 luglio, data dell’eclissi, Marte sarà all’opposizione e in congiunzione con la Luna eclissata
Giove: all’inizio di luglio lo possiamo osservare al culmine in direzione Sud quando il cielo è ancora rischiarato dalle luci del crepuscolo
Saturno:  offre ancora un periodo di visibilità ideale
Urano: il pianeta anticipa ulteriormente l’orario del proprio sorgere e compare sull’orizzonte orientale dopo la mezzanotte
Nettuno: il pianeta è osservabile per quasi tutta la notte
Plutone:  il 12 luglio Plutone si trova in opposizione al Sole

CONGIUNZIONI

Luna – Marte: Intorno alla mezzanotte tra il 30 giugno e il 1° luglio sull’orizzonte orientale
Mercurio - M44: molto bassi sull’orizzonte occidentale, la sera del 4 luglio. (vedi mappa)
Luna - Mercurio: la sera del 14 luglio 
Luna - Venere : tra la sera del 15 e quella del 16 luglio
Luna – Giove : la sera del 20 luglio.
Luna – Saturno : La sera del 24 è il turno di Saturno, che incontra la Luna nel Sagittario. 
Luna in eclissi – Marte: l’atteso gran finale, ampiamente annunciato nei paragrafi precedenti. La congiunzione tra la Luna Piena in eclissi e il pianeta Marte la sera del 27 luglio, nella costellazione del Capricorno.

COSTELLAZIONI


OSSERVARE LA STAZIONE SPAZIALE :
gli orari dei passaggi dalle varie località italiane


OSSERVARE LA STAZIONE SPAZIALE CINESE TIANGONG 2  NB:  La Tiangong 2  il cui lancio è avvenuto il 15 settembre del 2017, ha sostituito la Tiangong 1 ormai dismessa.


UNA NUOVA PAGINA MOLTO INTERESSANTE
Quante sono le costellazioni zodiacali
12, 13 o ... molte di più ? Scoprilo cliccando qui. 

OSSERVIAMO LE STELLE DOPPIE AL TELESCOPIO36 Ophiuchi


OSSERVARE GLI IRIDIUM FLARES
:
tutti gli orari per individuarli


METEORE
 
a cura di Enrico Stomeo


COMETE DEL MESE
 
a cura di Adriano Valvasori


ASTEROIDI E PIANETI NANI
 
a cura di Carlo Muccini 

PER CONSULTARE LA VERSIONE COMPLETA DEL CIELO DEL MESE DI LUGLIO 2018

 

 

Pubblicato in UAI NEWS
Giovedì, 31 Maggio 2018 10:58

Cielo di giugno 2018

 

Cielo del mese



ll Cielo del Mese UAI e'
 uno strumento utile e sempre aggiornato a disposizione di tutti gli appassionati, sia p
er imparare a muovere i primi passi dell’osservazione astronomica ad occhio nudo o con l'aiuto del binocolo e del telescopio, sia come indispensabile guida all'osservazione dell'astrofilo esperto.

Osserva il cielo e condividi con altri questa emozionante esperienza !

 

IN EVIDENZA

23 giugno – Occhi su Saturno… e su Giove, Venere e Marte ! 

All’inizio di un' estate favorevole alle osservazioni planetarie, una serata con tanti eventi in tutta Italia dedicati al pianeta Saturno, il signore degli anelli, e agli altri pianeti osservabili in orario serale. L’evento è promosso dall’Associazione Stellaria in collaborazione con l’UAI.

21 giugno: Solstizio d'Estate
Quest'anno il solstizio cade il 21 giugno, precisamente alle 10.07 TU (TU = Tempo Universale, corrispondente all'ora del fuso orario di Greenwich).
L'orario, espresso nell'ora legale estiva attualmente vigente (TU + 2 h), corrisponde alle ore 12.07 

 

PER PRIMA COSA IL CIELO SERENO: il meteo e il seeing

SOLE: 21 giugno: Solstizio d'Estate

LUNA : Luna Nuova il 13 giugno

Tabella delle fasi lunari e diagramma di librazione 


Passi sulla Luna: Langrenus


LE MAREE:
i grafici che esprimono le variazioni del livello del mare dovute alla marea astronomica. I grafici sono relativi ai principali porti italiani (17 località).

PIANETI

Mercurio: il pianeta è inosservabile nel corso della prima parte del mese
Venere:  per il pianeta inizia una lenta ma inesorabile riduzione della sua osservabilità serale
Marte: il pianeta rosso continua ad anticipare l’orario del proprio sorgere
Giove: il pianeta gigante è ancora ben visibile nel cielo serale e sarà ancora protagonista dei cieli estivi
Saturno: è finalmente arrivato il periodo migliore dell’anno in corso per osservare lo splendido pianeta con i suoi anelli
Urano: lo si può cercare ad Est nelle ore che precedono il sorgere del Sole
Nettuno: il pianeta è osservabile nel corso della seconda parte della notte
Plutone:  l’opposizione di Plutone è ormai imminente (si verificherà il 12 luglio)

CONGIUNZIONI

Luna - Saturno :  nel corso delle ore centrale della notte tra il 31 maggio e il 1° giugno 
Luna - Marte : Poco dopo la mezzanotte tre il 2 e il 3 giugno sull’orizzonte a Sud – Est si vedrà sorgere la Luna seguita dal pianeta rosso
Luna - Mercurio : appena dopo il tramonto del 14 giugno
Luna - Venere : la sera del 16 giugno 
Venere - M44 : il 20 giugno Venere si trova al centro della costellazione del Cancro
Luna - Giove : la sera del 23 giugno
Luna - Saturno : si ripete il fenomeno che abbiamo ammirato nelle prime ore del mese. Ma la notte tra il 27 e il 28 giugno sarà ancora più significativa.

COSTELLAZIONI


OSSERVARE LA STAZIONE SPAZIALE :
gli orari dei passaggi dalle varie località italiane


OSSERVARE LA STAZIONE SPAZIALE CINESE TIANGONG 2  NB:  La Tiangong 2  il cui lancio è avvenuto il 15 settembre del 2017, ha sostituito la Tiangong 1 ormai dismessa.


UNA NUOVA PAGINA MOLTO INTERESSANTE
Quante sono le costellazioni zodiacali
12, 13 o ... molte di più ? Scoprilo cliccando qui. 

OSSERVIAMO LE STELLE DOPPIE AL TELESCOPIODelta Corvi 


OSSERVARE GLI IRIDIUM FLARES
:
tutti gli orari per individuarli


METEORE
 
a cura di Enrico Stomeo


COMETE DEL MESE
 
a cura di Adriano Valvasori


ASTEROIDI E PIANETI NANI
 
a cura di Carlo Muccini 

PER CONSULTARE LA VERSIONE COMPLETA DEL CIELO DEL MESE DI GIUGNO 2018

 

Pubblicato in UAI NEWS
logo uai 300 logo cara LogoSDRArid logosezionecomete UAI-sm logo

Comunicato


Le Sezioni di Ricerca Asteroidi, Comete, Meteore UAI organizzano il Meeting Corpi Minori UAI presso l'Osservatorio Astronomico “Beppe Forti”, Montelupo Fiorentino (FI) nei giorni 23-24 Giugno 2018.

Il meeting Corpi Minori, ovvero il meeting sugli Asteroidi, Meteore e Comete, tradizionale appuntamento per tutti gli osservatori dei corpi minori del Sistema Solare, giunge quest’anno alla sua quinta edizione.
La prima edizione, ospitata nel 2010 presso l’Osservatorio di Arcetri, aveva visto un’ampia e vivace partecipazione, tanto da riproporlo come un appuntamento fisso ripetuto con successo nel 2012 presso Due Carrare (Padova), nel 2014 ancora ad Arcetri e nel 2016 presso l’Osservatorio del GAMP a San Marcello Pistoiese.

Quest’anno si terrà il 23-24 giugno e sarà ospitato presso l’Osservatorio Astronomico “Beppe Forti”  a Montelupo Fiorentino.
Come sempre è prevista la partecipazione sia di astrofili che di professionisti che presenteranno le ultime novità sullo stato dell’arte dell’osservazione e studio di asteroidi, comete e meteore.

L’esplorazione del Sistema Solare sta compiendo enormi passi avanti sia per l’esplorazione diretta di un numero crescente di oggetti, sia per le crescenti potenzialità degli strumenti professionali nelle osservazioni da terra. In questo si inseriscono anche gli astrofili che con assiduità e passione con le loro osservazioni contribuiscono a comporre l’enorme puzzle della conoscenza del Sistema Solare che si mostra sempre più sorprendente e complesso.
I corpi minori per il loro numero e varietà continuano ad essere un settore ricco di interesse per il mondo dei non professionisti.
E’ con piacere che invitiamo tutti gli appassionati a condividere questo importante momento di incontro e di studio presso il nuovo osservatorio dedicato a “Beppe Forti”, un professionista che ha sostenuto e incoraggiato molti astrofili nel difficile cammino dello studio dei corpi minori del Sistema Solare. 


volantino-congresso-2



Programma

Venerdì 22 giugno 21:30 - Serata pubblica pre-meeting
Porte aperte all'Osservatorio 

LE SCIE DEL CIELO
Breve introduzione ai corpi minori del sistema solare
Osservazioni al telescopio

MEETING CORPI MINORI UAI

Sabato 23 giugno 

9:30 accreditamento
10:00 benvenuto e saluto delle autorità
10:20 Sezione  ASTEROIDI UAI
11:30 PAUSA CAFFE'
11:40 Foto di gruppo
11:45 Sezione  METEORE UAI

13:00 PRANZO (tradizionale picnic ognuno porta qualcosa)

15:00 Sezione  COMETE UAI e CARA Project
16:30 PAUSA CAFFE'
17:00 conferenza prof. MARCO FULLE
20:00 cena sociale in ristorante convenzionato

domenica 24 

10:00 Sezione  COMETE UAI e CARA Project
11:30 PAUSA CAFFE'
11:45 Sezione  ASTEROIDI UAI

N.B.: programma in fase di definizione, orari e contenuti potrebbero subire oscillazioni.
I titoli e gli abstract delle conferenze sono in fase di pubblicazione.

 

osservatorio beppe forti

Info e logistica

Come arrivare all’osservatorio Beppe Forti - Via San Vito, 50056 Montelupo fiorentino (FI)

mappa osservatorio

 

In macchina
Uscita autostradale, FIRENZE SCANDICCI, sulla autostrada (A1) MILANO-ROMA. Proseguire sulla FI-PI-LI (Firenze, Pisa, Livorno) in direzione Pisa fino all'uscita di Lastra a Signa. Continuare fino a Malmantile, attraversarlo e seguire le indicazioni per la Tenuta San Vito. Da Pisa, percorrere la FI-PI-LI in direzione Firenze fino all'uscita di Montelupo Fiorentino. A sinistra in direzione Montelupo Fiorentino proseguire per Firenze fino a Camaioni e seguire le indicazioni per la Tenuta San Vito

In treno
Da Firenze e Pisa, fermate ferroviarie a Lastra a Signa e Montelupo Fiorentino a 5-7 km dalla Tenuta San Vito.

In aereo
Aeroporti di Firenze e Pisa

Dove dormire:
è possibile prenotare la propria sistemazione alberghiera tramite Rita dell’agenzia Yana Viaggi
recapiti: 0571/913093 - cell. 3668961744

IL VOLANTINO COMPLETO

volantino congresso completo rid

 

Pubblicato in UAI NEWS

Purtroppo le condizioni meteo, anche in questo periodo, non hanno permesso di avere una continuità osservativa costante; nonostante tutto però sono stati ottenuti importanti risultati.

L'osservazione dell'occultazione asteroidale di (130) Elektra è stato l'evento astronomico più importante al quale hanno partecipato 18 osservatori amatoriali italiani. Pietro Baruffetti ha presentato un breve resoconto sulle News-UAI riportando i risultati preliminari.

La campagna osservativa fotometrica, promossa dalla Sezione, ha ottenuto molte adesioni permettendo così di individuare il periodo di rotazione vari asteroidi: (235) Carolina, (1117) Reginita, (444193) NEA, 3800 (Karayusuf), 2016 JP PHA.

curva luce asteroide 69315

Curva di luce dell'asteroide (69315) ottenuta anche con la collaborazione degli osservatori della Sezione Asteroidi, periodo di rotazione 106,25 h, pubblicata sul Minor Planet Bulleting Volume 45-2 Apr-Giu 2018.

 

Per quanto riguarda l'attività astrometrica, gli osservatori italiani hanno dato un ottimo contributo.

Gianni Galli ha effettuato una statistica aggiornata al 30/04/2018: su 613 circolari MPEC relative alla scoperta di nuovi NEA, 167 hanno avuto il contributo di astrofili italiani per un totale del 27%. Risultato notevole in considerazione delle avverse condizioni meteorologiche sul nostro territorio in tale periodo. Luca Buzzi segnala 10 nuove designazioni che si vanno a sommare alle 25 nel primo bimestre di quest’anno; sta raccogliendo i frutti del nuovo telescopio da 0,84-m decisamente molto performante. Ma anche con strumenti più modesti Andrea Mantero, utilizzando il telescopio da 0,25 m, ha ottenuto 11 MPEC, come Vito Tinella e Roberto Bacci.

Rapporto dagli osservatori

104 - San Marcello Pistoiese

Osservatori: Paolo Bacci, Martina Maestripieri, Marta Di Grazia, Leonardo Mazzei,Luca Nerli

Stumentazione: Newton 0,60-m F/4, FOV 35x35, risoluzione 2”/pixel

27 MPEC: 2018-E52, 2018-E57, 2018-E58, 2018-F07, 2018-F17, 2018-F123,

2018-F126, 2018-F144, 2018-G28, 2018-G29, 2018-G30, 2018-G32,

2018-G33, 2018-G109, 2018-G114, 2018-G121, 2018-H37, 2018-H48,

2018-H49, 2018-H50, 2018-H59, 2018-H60, 2018-H62, 2018-H66, 2018-H67,

2018-H72, 2018-H76

Altri asteroidi osservati: NEA 2017 VL15

Sessioni curve di luce: (1318) Nerina, 17700, (5129) Groom, 444193, 2016 JP

Occultazione Asteroidale: 130 Elektra (positiva)

107 Cavezzo

Osservatori: Roberto Bonomi, Dario Caiumi, Giulio Corradini, Mauro Facchini, Daniele Losi, Paolo Negrelli.

Newton reflector 40cm f/5.5 + CCD, FOV 41’x 32’, risoluzione 1.67‘’/pixel

Osservati 23 asteroidi di cui 15 NEA, per un totale di 79 misure

160 Castelmartini

Observers E. Prosperi, S. Prosperi, M. Jaeger, W. Vollmann

Strumentazione: 0.35-m f/10 Schmidt-Cassegrain + CCD CAC-4, PPMXL, CMC-15, Gaia-DR1

7 MPEC:

2018 FU4 = ZFB2EC6 (Mar. 24.69 UT) [see MPEC 2018-F123]

2018 HN = ZH03F21 (Apr. 20.64 UT) [see MPEC 2018-H49]

2018 HS = ZH06629 (Apr. 21.81 UT) [see MPEC 2018-H60]

2018 HO1 = ZH8F849 (Apr. 24.91 UT) [see MPEC 2018-H72]

2018 HX1 = ZTF00Mw (Apr. 24.93 UT) [see MPEC 2018-H80]

2018 HY1 = ZH94494 (Apr. 24.91 UT) [see MPEC 2018-H81]

2018 HH2 = ZH0A971 (Apr. 26.64 UT) [see MPEC 2018-H89]

Asteroidi (512 osservazioni, 54 NEA's + Unusual's):

2015 XE352; 2018 AD13; 2018 BY2; 2018 DH1; 2018 DX3; 2018 EB; 2018 EC3; 2018 FB; 2018 FU4; 2018 FQ5; 2018 GY1; 2018 HN; 2018 HS; 2018 HU; 2018 HO1; 2018 HX1; 2018 HY1; 2018 HH2;

(1627); (1981); (3122); (6053); (6569); (7889); (8037); (9856); (12711); (12923); (14402); (15745); (25916); (36183); (36284); (40267); (66251); (85628); (85953); (115052); (136839); (138847); (162998); (163243); (172034); (184990); (194126); (212359); (333888); (337084); (350988); (363599); (374851); (388945); (475967); (498548)

203 GIAGA OBS.

Osservatori Gianni Galli e Sergio Foglia

STRUMENTAZIONE: Schmidt-Cassegrain (C11) 0,28m F/6,86, SBIG ST8XME FOV 24,7' X 16,4' risoluzione 1,93"/pixel (binning 2X2)

OSSERVAZIONE DI NEOCP con misure contenute delle seguenti circolari MPEC (n. 6):

2018 FU4, 2018 GM, 2018 HH2, 2018 HP1, 2018 HO1,2018HN.

OSSERVAZIONI DI ALTRI OGGETTI: N. 6 asteroidi

FOTOMETRIA DI ASTEROIDI: n.n.

OCCULTAZIONI ASTEROIDALI: occultazione di 130 Elektra la notte del 21 aprile 2018

204 - Osservatorio Astronomico Schiaparelli

Osservatore: Luca Buzzi

strumentazione 0.60-m f/4.6 + CCD - FOV 18' x 12'

0.84-m f/3.5 + CCD - FOV 42' x 42'

Numero notti osservative: 14

Misurazioni inviate: 851

Asteroidi misurati: 346

DETTAGLIO:

NEOCP: 34 (ed altrettante circolari)

Altri NEO: 101

MBA: 201

Nuove designazioni: 10

Occultazione: 130 Elektra (positiva)

A29 OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI SANTA MARIA A MONTE (TAVOLAIA OBSERVATORY ) 

Osservatori : MAURO BACHINI, GIACOMO SUCCI, MANCINI FABRIZIO ELIA DAL CANTO,

Strumentazione utilizzata: Newton 400 mm F/5 CMOS Camera Asi 174 momocromatica, sensore  IMX174LLJ / IMX174LQJ Sensore CMOS Mono- Risoluzione 2.3MP - 1936 x 1216 - Dimensione pixel 5.86 micron.

problemi di aggiornamento strumentazione e una serie interminabile di pessime condizioni meteo hanno permesso di effettuare pochissime osservazioni.

Occultazioni asteroidali: (130) Elektra / TYC 0408-00029-1 del 21 APRILE 2018

Stella occultata TYC 0408-00029-1 , occultazione positiva.

C77 Bernazzo Observatory

Osservatore : Mantero Andrea

Strumentazione : Newton 0,25-m f/4 Risoluzione :1,33"/pixel

2018 EE = ZE9B603 (Mar. 8.89 UT) [see MPEC 2018-E30]

2018 EH = P10GKtz (Mar. 8.90 UT) [see MPEC 2018-E33]

2018 EE1 = A106uGz (Mar. 9.90 UT) [see MPEC 2018-E43]

2018 EA4 = ZE244D8 (Mar. 13.94 UT) [see MPEC 2018-E101]

2018 EB4 = ZE24459 (Mar. 13.95 UT) [see MPEC 2018-E98]

2018 FE3 = ZF2EEC9 (Mar. 22.44 UT) [see MPEC 2018-F87]

2018 FF3 = ZF2EF35 (Mar. 22.44 UT) [see MPEC 2018-F86]

K18D01H

2018 GL = ZG32E73 (Apr. 8.48 UT) [see MPEC 2018-G32]

2018 HN = ZH03F21 (Apr. 20.64 UT) [see MPEC 2018-H49]

2018 HS = ZH06629 (Apr. 21.81 UT) [see MPEC 2018-H60]

2018 HX = ZH06DFB (Apr. 22.62 UT)

K38 M57 Observatory

Osservatore: Giorgio Baj

Strumentazione: 0.30-m f/5.5, Ritchey-Chretien, Fov:28.5'x19, campionamento:2.22"/pix.

MPEC ottenute 6: 2018-G32,2018-G28,2018-G33,2018-H45,2018-H53,2018-H89.

Asteroidi misurati: NEO 23, MBA 2, Mars-Cr 1, Hungaria 1.

Curve di luce list LCUAI: 6 - (1318)Nerina,(1981)Midas,(91)Aegina,(5129)Groom,(235)Carolina,(444193)2005 SE71.

K41 Vegaquattro Astronomical Observatory

Osservatore:Valter Luna

Strumentazione: SC 0,3m f/3.36, FOV 23x15, risoluzione 1,84”/pixel.

Fotometria

1318 (Nerina)

TNO - Astrometria

136108 (Haumea)

36628 (Huya)

174567 (Varda)

NEO (Amor)

1998 SE36

Osservati n. 5 asteroidi

K47 STAZIONE ASTRONOMICA BS-CR DI SANTA MARIA A MONTE

STRUMENTAZIONE S.C. DA 250 mm F/5.2 + CCD DTA DISCOVERY PLUS 1600

GUIDA RIFRATTORE 150 mm F/8

Pubblicazione su MPB MINOR PLANET BULLETIN , volume 45 , number 2 a.d. 2018 april-june

Curva di luce dell'asteroide (69315 1992 UR2, NELL'AMBITO DI UNA COLLABORAZIONE CON LA SEZIONE ASTEROIDI UAI

K54 Osservatorio Astronomico Università di Siena

Osservatori: Alessandro Marchini, Riccardo Papini, Fabio Salvaggio

Strumentazione: Telescopio Maksutov-Cassegrain 30cm f/5.6, CCD Sbig STL-6303

10 sessioni di fotometria su 4 asteroidi per determinarne periodo di rotazione

6 sessioni di fotometria su 3 asteroidi per lista UAI

1 occultazione (Elektra)

K63 G. Pascoli Observatory Castelvecchio Pascoli (LU)

Osservatore Roberto Bacci

Strumentazione utilizzata Newton reflector 0.4 m f 3.2 + ccd QHY22

Nr. MPEC 17

MPEC 2018-E101 2018 EA4

MPEC 2018-E108 2018 EF4

MPEC 2018-E33 2018 EH

MPEC 2018-E43 2018 EE1

MPEC 2018-E44 2018 ED1

MPEC 2018-E45 2018 EF1

MPEC 2018-E49 2018 EP1

MPEC 2018-E98 2018 EB4

MPEC 2018-F07 2018 EL4

MPEC 2018-F123 2018 FU4

MPEC 2018-F126 2018 FX4

MPEC 2018-G32 2018 GL

MPEC 2018-G33 2018 GM

MPEC 2018-H45 2018 HH

MPEC 2018-H49 2018 HN

MPEC 2018-H59 2018 HU

MPEC 2018-H60 2018 HS

Nr. 1 Sessione fotometrica asteroide Nerina

Nr. 1 Occultazione asteroidale positiva Elektra 2018-04-21

K65 Osservatorio N.A.R.O. Cesena

Osservatore: Tinella Vito

Strumentazione: Meade 16" f/7 + CCD Sbig ST9 xe Scala: 1.46 pix/"

Numero MPEC : 10 (MPEC 2018-E80 _ 2018 EZ2, MPEC 2018-E44 _ 2018 ED1, MPEC 2018-E43 _ 2018 EE1) (MPEC 2018-G28 _ 2018 GG, MPEC 2018-G30 _ 2000 HO40, MPEC 2018-G32 _ 2018 GL, MPEC 2018-G33 _ 2018 GM, MPEC 2018-H72 _ 2018 HO1,MPEC 2018-H80 _ 2018 HX1, MPEC 2018-H89 _ 2018 HH2)

Misure totali inviate: 35

K73 Gravina in Puglia

Osservatore: Franco Taccogna

Strumentazione: Newton 200/1000 + ASI 120MM-S

numero di misure inviate: 4 (tecnica di stacking per complessive 95 misure)

osservazione di oggetti: (1469) Linzia, (793) Arizona

osservazione di oggetti proposti nella lista -

altre osservazioni ritenute interessanti -

Curve di Luce -

Occultazioni -

Paolo Bacci – Responsabile Sezione Asteroidi

Continua la leadership Enrico Prosperi che, con il suo sistema automatico, è al primo posto tra gli osservatori italiani come numero di misure inviate. Dall'Università di Siena Alessandro Marchini, utilizzando il telescopio automatizzato, ha effettuato molte sessioni fotometriche, seguito a ruota da Giorgio Baj.

Su suggerimento di Lorenzo Franco è stato condiviso un Cloud dove al suo interno vengono inserite le sessioni fotometriche effettuate dai vari osservatori ed un foglio elettronico nel quale sono indicati i target fotometrici così che ogni osservatorio, in tempo reale, lo può aggiornare. Lo scopo è quello di evitare che nella stessa notte più osservatori si dedichino allo stesso oggetto.

Nel corso del 51° Congresso UAI svoltosi presso l’ Osservatorio Polifunzionale del Chianti nei giorni 4-6 maggio, è stata presentata la nuova veste grafica del sito della Sezione Asteroidi asteroidi.uai.it. Inoltre, sono stati riportati i risultati ottenuti dalla Sezione nell’ultimo anno. E' possibile rivedere l'intervento sul canale YouTube https://youtu.be/WCxmEPhBmOQ

Si ricorda che il 23-24 giugno presso l'osservatorio “Beppe Forti” di Montelupo Fiorentino si svolgerà il Meeting Corpi Minori (Asteroidi, Comete e Meteore), un appuntamento da non perdere, dove professionisti ed astrofili effettueranno una serie di interventi sulle ultime novità in questo ambito di ricerca. (http://gruppoastrofilimontelupo.com/)

La settimana successiva, il 30 Giugno, appuntamento con l'Asteroid-Day, quando vari osservatori italiani saranno aperti al pubblico con una serie di iniziative sul pericolo di impatto di asteroidi e non solo, nell'ambito della giornata mondiale dedicata a questi corpi. Si rimanda al sito ufficiale https://asteroidday.org/ per ulteriori informazioni sull'evento.

Pubblicato in UAI NEWS
Domenica, 29 Aprile 2018 22:43

Cielo di maggio 2018

 

Cielo del mese



ll Cielo del Mese UAI e'
 uno strumento utile e sempre aggiornato a disposizione di tutti gli appassionati, sia p
er imparare a muovere i primi passi dell’osservazione astronomica ad occhio nudo o con l'aiuto del binocolo e del telescopio, sia come indispensabile guida all'osservazione dell'astrofilo esperto.

Osserva il cielo e condividi con altri questa emozionante esperienza !

 

IN EVIDENZA

51° Congresso Unione Astrofili Italiani 

4 - 6 Maggio 2018 a Barberino Val d'Elsa (FI)

 

PER PRIMA COSA IL CIELO SERENO: il meteo e il seeing

SOLE: la durata del giorno aumenta di 58 minuti dall'inizio del mese. 

LUNA : Luna Nuova il 15 maggio

Tabella delle fasi lunari e diagramma di librazione 


Passi sulla Luna: Cleomedes


LE MAREE:
i grafici che esprimono le variazioni del livello del mare dovute alla marea astronomica. I grafici sono relativi ai principali porti italiani (17 località).

PIANETI

Mercurio: per tutto il mese di maggio il pianeta sorge poco prima del Sole
Venere:  il pianeta più luminoso domina il cielo di queste sere primaverili
Marte: il pianeta rosso è osservabile nel corso della seconda parte della notte
Giove: rimane visibile per l’intera notte
Saturno: per ammirare Saturno è ancora necessaria un po’ pazienza
Urano: l’osservazione di Urano è ancora particolarmente difficoltosa
Nettuno: lo si può individuare a Sud-Sud-Est nel corso delle ultime ore della notte
Plutone:  anticipa sempre più la comparsa sulla volta celeste

CONGIUNZIONI

Luna - Saturno:  nel corso della seconda parte della notte tra il 4 e il 5 maggio
Luna - Marte: prima dell’alba del 6 maggio
Luna - Venere: la sera del 17 maggio
Venere - Giove:  la notte del 27 maggio
Luna - Saturno: nella notte tra il 31 maggio e il 1° giugno

COSTELLAZIONI


OSSERVARE LA STAZIONE SPAZIALE :
gli orari dei passaggi dalle varie località italiane


OSSERVARE LA STAZIONE SPAZIALE CINESE TIANGONG 2  NB:  La Tiangong 2  il cui lancio è avvenuto il 15 settembre del 2017, ha sostituito la Tiangong 1 ormai dismessa.


UNA NUOVA PAGINA MOLTO INTERESSANTE
Quante sono le costellazioni zodiacali
12, 13 o ... molte di più ? Scoprilo cliccando qui. 

OSSERVIAMO LE STELLE DOPPIE AL TELESCOPIODelta Corvi 


OSSERVARE GLI IRIDIUM FLARES
:
tutti gli orari per individuarli


METEORE
 
a cura di Enrico Stomeo


COMETE DEL MESE
 
a cura di Adriano Valvasori


ASTEROIDI E PIANETI NANI
 
a cura di Carlo Muccini 

PER CONSULTARE LA VERSIONE COMPLETA DEL CIELO DEL MESE DI MAGGIO 2018

Pubblicato in UAI NEWS
Pagina 1 di 3
TOP