Luca Orrù

Luca Orrù

Mercoledì, 06 Dicembre 2017 21:43

Al via la Campagna Iscrizioni UAI 2017-2018

Cari Amici, Soci e Simpatizzanti,

l’Unione Astrofili Italiani è da oltre cinquanta anni per gli appassionati di astronomia e scienza e per la comunità degli astrofili, un punto di riferimento culturale, organizzativo, motivazionale.

L’UAI è anche in prima linea nella missione di promozione sociale attraverso la cultura scientifica, grazie soprattutto all’impegno della rete di Delegazioni, Associazioni, Osservatori Astronomici e Planetari pubblici diffusi su tutto il territorio.

Siamo una Associazione “vera”, e orgogliosa di esserlo, che offre ai soci, a fronte di una quota di  iscrizione relativamente modesta, tante opportunità in continuo ampliamento. Ne citiamo solo alcune: il ricco programma di convegni tematici organizzati dalla Commissione Ricerca e lo stesso Congresso Nazionale, le Scuole residenziali di Astronomia per gli insegnanti, la nostra storica rivista sociale, ASTRONOMIA UAI e l’Almanacco UAI, la rete di telescopi remoti ASTRA (http://www.astratelescope.org/), e molto altro.

Inoltre, a tutti i soci UAI, comunicando semplicemente all’atto dell’acquisto il proprio codice tessera UAI, sarà riservato uno sconto del 15%, per gli  abbonamenti alla rivista Nuovo Orione  - che dal 2018 conterrà una ricca sezione di contenuti curati direttamente dalla UAI - e del 10% per tutte le pubblicazioni del Gruppo B Editore.

Infine, è importante ricordare che nel corso del 2018 l’UAI completerà il processo di riforma, grazie al quale ogni socio di una Delegazione UAI diventerà automaticamente anche socio della UAI.

Tutti insieme, saremo quindi ancora più forti, rappresentativi ed in grado di offrire maggiori servizi ed opportunità !

Ti invitiamo quindi a darci o a rinnovare la tua fiducia e ad iscriverTi alla UAI, direttamente o attraverso una delle Delegazioni UAI: nella pagina dedicata alle iscrizioni e nel pieghevole scaricabile in questa pagina sono disponibili tutte le informazioni necessarie, ma per qualsiasi chiarimento, puoi contattarci quando vuoi ai recapiti della segreteria: saremo ben felici di risponderti.

>>> https://www.uai.it/associazione/iscriviti-e-sostieni-l-uai-2017.html

 

Insomma, sono davvero tanti i vantaggi di essere socio UAI e di condividere con noi la passione per la scienza e per la scoperta dell’Universo !

 

Mario Di Sora

Presidente Unione Astrofili Italiani

Giovedì, 29 Dicembre 2016 19:15

Un 2017 Astronomico, con l'UAI !

 

Insieme ai migliori Auguri per un 2017 all'insegna della pace, della serenità e prosperità, nonchè, per noi astrofili, di "Cieli Sereni e Bui", vi proponiamo il "Calendario UAI”, l’agenda di riferimento degli eventi più importanti per gli astrofili italiani – per la ricerca amatoriale, la divulgazione, la didattica e l’inquinamento luminoso – promossi dall’Unione Astrofili Italiani UAI e organizzati, a livello locale, dalla rete delle Delegazioni e dei relativi osservatori astronomici e planetari.

Il Calendario è organizzato nelle seguenti categorie di eventi:

  • I convegni e le iniziative dell’UAI: il Congresso nazionale, convegni tematici di ricerca, scuole estive di astronomia ed altri eventi organizzati e/o coordinati direttamente dall’UAI, con il supporto delle Delegazioni
  • Le campagne nazionali UAI: eventi-quadro promossi dall’UAI, che presuppongono l’adesione e quindi l’organizzazione di eventi contemporanei su tutto il territorio nazionale da parte delle Delegazioni e delle altre Associazioni
  • Il circuito nazionale degli Star Party UAI: gli Star Party, momenti di aggregazione e di promozione per eccellenza dell’attività astrofili, sostenuti dalla UAI ed  organizzati localmente da una o più Delegazioni UAI, di interesse inter-regionale

 

Ma per scoprire TUTTI gli eventi locali della rete astrofila, Vi invitiamo a consultare il portale www.reteastrofili.it dove è possibile avere informazioni aggiornate in tempo reale ed iscriversi alle newsletter regionali su tutti gli eventi proposti dalle Delegazioni UAI e in generale dalle Associazioni, Osservatori, Planetari della rete astrofila italiana (oltre 300 organizzazioni su tutto il territorio nazionale).

Il Calendario UAI 2017 è stato inviato, unitamente all'Almanacco 2017, a tutti i soci UAI ed è scaricabile di seguito in versione PDF nonchè disponibile nella apposita pagina del sito web UAI.

 

Domenica scorsa, 8 maggio, si è concluso il 49° Congresso dell'UAI ospitato nella Città di Prato, sotto le cure del Museo di Scienze Planetarie e delle locali associazioni di astrofili, l’Associazione Polaris - Associazione Astrofili Prato e l’Associazione Astronomica Quasar di Prato.

Numerose le novità che hanno caratterizzato l'edizione 2016 dell'incontro annuale dei soci e simpatizzanti UAI: anzitutto una versione "compatta" del programma e delle sessioni scientifiche: in due giorni effettivi di lavori, si è infatti deciso di condensare in due sessioni scientifiche plenarie una selezione di relazioni invitate, relazioni delle Sezioni di Ricerca UAI e relazioni individuali.

Il risultato è stato senza dubbio positivo sotto il profilo della elevata qualità ed interesse dei lavori presentati, forse troppo compresso nello svolgimento che ha messo a dura prova la capacità del coordinatore scientifico, Salvo Pluchino, nel far rispettare i tempi previsti.

Le attività aperte al pubblico sono state altresì di elevato spessore, con la presenza, il venerdì sera, del grande scienziato e divulgatore Giovanni Fabrizio Bignami, già Presidente INAF e ASI, che ha sorpreso i presenti illustrando alcune possibilità di sviluppo futuro ed applicazione delle tecnologie spaziali. Il Sabato sera invece è stata l'emozione a farla da padrone con la premiazione (Premio Lacchini 2016) di Franco Foresta Martin, che oltre ad essere uno dei più grandi giornalisti scientifici italiani, è stato anche uno dei fondatori dell'UAI, ormai quasi 50 anni fa. La sua chiarezza, completa, rigorosa e "leggera" allo stesso tempo, nel raccontare e farci partecipi di tanti importanti momenti vissuti da cronista-protagonista dello sviluppo scientifico, ha incantato il numeroso pubblico presente presso il "Teatro Magnolfi" dove si è svolto la gran parte del Congresso.

Gli altri premi consegnati sono stati: il premio "Ruggieri" al toscano Emiliano Ricci, il premio "Falorni" a Gianluigi Adamoli, il premio "Stella al Merito" al Presidente emerito Gabriele Vanin e infine il premo "Astroiniziative" all'Associazione Astronomica del Rubicone (Forlì-Cesena).

Eccellente anche la cornice e la partecipazione della "Notte Stellata UAI", serata osservativa pubblica svolta presso la "Piazza delle Carceri", di fronte al Castello dell'Imperatore, in pieno centro storico a Prato, nonchè il coinvolgimento delle scuole e del pubblico grazie all'installazione del Planetario digitale con cupola gonfiabile gestito dall'Associazione Quasar sia presso un Liceo Locale che presso il Palazzo della provincia.

Ma probabilmente il Congresso di Prato verrà ricordato soprattutto per l'atto formale, partecipato e discusso, che sancisce un importante passaggio della riforma e del rinnovamento della nostra Unione Astrofili Italiani: l'approvazione del nuovo Statuto, che fornisce finalmente il primo fondamentale strumento per costruire quella UAI davvero rappresentativa delle associazioni, degli osservatori, dei planetari, dei singoli astrofili e ricercatori amatoriali e in definitiva di tutte le positive energie della grande rete degli astrofili italiani.

Infine, c'è stato anche il rinnovo per il triennio 2016-2018 degli organi sociali, con lo svolgimento delle elezioni. Di seguito, la composizione dei nuovi organi sociali:


Consiglio Direttivo

  • Presidente: Mario Di Sora
  • Vicepresidente: Giorgio Bianciardi
  • Segretario: Luca Orrù
  • Tesoriere: Massimiliano Lucaroni
  • Consiglieri: Giovanna Ranotto, Salvatore Pluchino, Guerrieri Maria Antonietta, Pasqua Gandolfi, Jacopo Baldi

Collegio Sindacale

  • Consiglieri: Michele Alberti, Pasquale Ago, Renato Antonelli

Comitato dei Probiviri

  • Consiglieri: Giuseppe De Donà, Gabriele Vanin, Piet Jan Schutzmann

Un Congresso molto intenso, quindi, organizzato con coinvolgimento e passione da Marco Morelli, Direttore del Museo di Scienze Planetarie - piccolo, grande "gioiello" per la diffusione della cultura scientifica in tutta la provincia - che sta anche guidando con grande determinazione una fase di ulteriore importante sviluppo: il progetto "Parsec", che ha la finalità di creare a Prato un vero e proprio parco scientifico-naturalistico, completo di un grande Planetario. 

Agli Astrofili di Prato vanno quindi i complimenti ed i ringraziamenti di tutti i "colleghi" astrofili italiani e naturalmente i migliori auguri alla città ed alla provincia di Prato affinchè si concretizzi, presto e bene, il nuovo importante centro al servizio della cultura scientifica: non c'è investimento preferibile, per i nostri figli e per avere cittadini sempre più capaci e consapevoli !

Appuntamento a Maggio 2017, al 50° Congresso, che verrà organizzato a Frosinone, nelle mani migliori possibili: quelle del nostro Presidente Mario DI Sora !

 

Luca Orrù

Segretario UAI

 

 

Cari Amici Astrofili,

nell’ambito del prossimo congresso nazionale UAI, che si svolgerà a Prato dal 6 all’8 Maggio 2016, l'assemblea 2016 (prevista per sabato 7 maggio 2016, in seconda convocazione) sarà un'assemblea elettiva, che rinnoverà gli organi sociali per il periodo 2016-2018.

 

Si tratterà probabilmente di un mandato di “transizione”, viste le attività in corso per la profonda riforma e rinnovamento dell’assetto istituzionale della nostra Associazione.

Forse ancora di più per questo motivo è quindi necessario il contributo e la partecipazione attiva di chiunque abbia interesse a far crescere il mondo dell'astrofilia e con esso la diffusione della cultura scientifica, rispetto alla quale gli astrofili e le associazioni di astrofili sono in prima linea da sempre.

 

Rivolgiamo quindi a tutti i soci l’invito di prendere in seria considerazione la possibilità di candidarvi come membri del Consiglio Direttivo, nei ruoli di consiglieri, tesoriere, segretario, vicepresidente o presidente. Ma anche come membri del Collegio Sindacale o del Comitato dei Probiviri, organi statutari di controllo.

Le candidature, naturalmente, dovranno essere nell'ottica, specie per la carica di consigliere del CD, di apportare un contributo specifico ed operativo allo stesso CD: non c'è bisogno di "rappresentanza" - per quanto anche questa abbia la sua importanza - ma di essere strettamente "operativi", di dare cioè, anche come consiglieri, un contributo attivo ai diversi settori di attività.

I soci maggiorenni, in regola con la quota di iscrizione, che desiderino candidarsi per una delle cariche previste negli organi sociali, dovranno far pervenire la propria candidatura, presentata da almeno due soci anch'essi in regola, entro l’8 gennaio 2016, inviando a mezzo raccomandata (fa fede la data di spedizione), la lettera di candidatura riportata di seguito in allegato.

 

Il CD in carica si riserva di adottare la facoltà, prevista nel Regolamento, di ricandidare gli attuali membri anche per il prossimo mandato.

Certi che tanti soci vorranno impegnarsi in prima persona per la crescita dell'Unione, auguriamo Cieli Sereni a tutti !

 

I membri del Consiglio Direttivo in carica

 

Il modulo da firmare e spedire è  in calce a questo articolo

 

 

Domenica, 03 Maggio 2015 16:44

Il Cielo in una Scuola: obiettivo giovani !

Approvato dal MIUR il progetto rivolto ai più giovani e presentato dall'UAI: previsto un ampio coinvolgimento delle Delegazioni

Lo scorso Marzo il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, nell’ambito della legge 6/2000 sulla diffusione della cultura scientifica, ha approvato il progetto presentato dall’Unione Astrofili Italiani “Il Cielo in una Scuola, con ROSAD: obiettivo giovani !”. Valutandolo, tra l’altro, in undicesima posizione tra gli oltre 600 progetti presentati nella categoria di interesse.

Si tratta del terzo progetto approvato e finanziato in meno di due anni, dopo “AstroAcademy” (Ministero del Lavoro e Politiche Sociali) e “ROSAD” (sempre MIUR).

Questo conferma, a nostro avviso, la validità del percorso avviato nella costituzione di una più forte rete delle associazioni locali e degli osservatori amatoriali e il della stessa proposta di riforma dell’UAI.

In relazione alla tipologia del progetto e alle risorse assegnate, per la realizzazione di questo progetto è previsto il coinvolgimento diretto delle Delegazioni sui propri territori.

Alleghiamo a tal fine la presentazione generale del progetto stesso ed invitiamo in particolare le Delegazioni a visionarlo facendo particolare attenzione all’ultima pagina che contiene il bando di adesione rivolto alle Delegazioni UAI per la partecipazione al progetto stesso. La scadenza per la presentazione delle candidature è il prossimo 20 Maggio.

Con l'augurio di incontrarci tutti a Maddaloni il prossimo 7-10 Maggio, Cieli Sereni !

Luca Orrù

Segretario UAI

 

 

L'UAI verso una profonda riforma in senso "federale", che possa valorizzare la grande rete delle associazioni locali, degli osservatori, dei planetari italiani

 

L’Assemblea dei soci UAI dello scorso anno (2014) ha incaricato il CD di costituire una commissione con il compito di valutare la proposta di “riforma in senso federale” dell’Unione Astrofili Italiani, avanzata in sede di assemblea.

Il CD ha provveduto a costituire una commissione mista di 5 membri del CD e 4 Presidenti di Delegazioni, che ha iniziato i lavori nell’ottobre dello scorso anno e li ha conclusi recentemente con la "produzione" dei due documenti disponibili di seguito, che illustrano i principali riferimenti sui quali dovrebbe basarsi la “UAI del futuro” e la relativa ipotesi di nuovo schema istituzionale.

Invitiamo tutti soci e le Delegazioni a prendere visione dei due documenti ed a discuterne al proprio interno, facendoci pervenire i Vostri graditi e attesi commenti ed osservazioni.

Il rilancio e la riforma della UAI, infatti, come già indicato dall’Assemblea dei Soci, dovrà necessariamente passare attraverso un nuovo rapporto con le associazioni locali, vero fulcro dell’astrofilia italiana, e produrre un risultato che rafforzi certamente l’associazione nazionale, ma con l’obiettivo principale di valorizzare al massimo  le grandi potenzialità della rete delle associazioni locali, degli Osservatori e dei Planetari, per i quali negli ultimi anni anche la attuale UAI, pur con tutti i suoi limiti, si è ampiamente spesa.

Il lavoro della commissione sarà discusso nella prossima Assemblea dei Soci del 9 Maggio, nell’ambito del Congresso di Maddaloni (CE) che stabilità l’eventuale mandato per procedere alle fasi successive.

Con l'augurio di incontrarci tutti a Maddaloni il prossimo 7-10 Maggio, Cieli Sereni !

Luca Orrù

Segretario UAI

 

L’Unione Astrofili Italiani ha presentato il corso residenziale del progetto AstroAcademy come il potenziale “campus degli astrofili italiani” e tale, effettivamente, si è rivelato, oltre ogni più rosea previsione.

Dal 17 al 22 novembre scorsi, un nutrito gruppo di 30 astrofili, per lo più già attivi come operatori didatti e divulgatori presso le delegazioni UAI, le associazioni affiliate e i relativi osservatori e planetari di tutta Italia, si è tuffato in una full immersion tra tecniche e metodi di comunicazione, esperienze di didattica della scienza, organizzazione di serate osservative pubbliche, lezioni al planetario ed in osservatorio astronomico… dalle 9 di mattina alle 20 di sera ed oltre, soprattutto il venerdì all’Osservatorio Astronomico F. Fuligni di Rocca di Papa (RM), gestito dall’Associazione Tuscolana di Astronomia, ed il sabato all’Osservatorio Astronomico di Campo Catino (FR), gestito dall’Associazione Astronomica Frusinate.

Il resto del corso si è svolto presso una location veramente eccezionale, qual è l’ESRIN di Frascati (RM), la sede italiana dell’ESA - l’Agenzia Spaziale Europea, cui va il nostro sentito ringraziamento per la squisita ospitalità, che già da sola ha avuto il potere di “ispirare” i nostri animatori scientifici, soprattutto in queste settimane dense di importanti notizie per le attività spaziali, anche italiane.

AstroAcademy è stata anche un importante momento di incontro e di confronto tra esperienze, nonché di socializzazione tra astrofili ed appassionati operatori provenienti da ogni parte d’Italia, dalla Sicilia all’Alto Adige, e di ogni fascia di età. Come abbiamo registrato dai feedback ricevuti, questo corso, oltre a formare e consolidare conoscenze e metodologie fondamentali per svolgere la propria attività di diffusione della cultura scientifica attraverso l’astronomia, ha rappresentato un formidabile motore di entusiasmo e di motivazione, di cui c’è davvero bisogno !

L’UAI, con questo progetto, ha davvero fatto centro, offrendo alle tante Delegazioni territoriali ed Associazioni affiliate un importante servizio ed una opportunità che si spera in futuro possano cogliere in tanti, sempre di più. Perché il progetto, naturalmente, non si ferma qui: proseguirà intanto nei prossimi mesi con il portale di e-learning in corso di realizzazione, e noi confidiamo che voglia continuare a supportarci nei prossimi anni anche il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, che ha condiviso con l’UAI la validità del progetto (valutandolo 11° su oltre 70 progetti finanziati), nell’ambito delle linee di indirizzo della legge 383/2000, uno strumento della pubblica amministrazione che funziona bene, sostenendo con efficienza ed efficacia il mondo dell’associazionismo di promozione sociale.

Alla prossima edizione di AstroAcademy e, come si dice tra astrofili, sempre “Cieli Sereni” !

Luca Orrù

Segretario UAI
Responsabile del progetto AstroAcademy

 

 

Mercoledì, 01 Ottobre 2014 22:50

Al via la nuova CAMPAGNA ISCRIZIONI 2014-2015

Anche quest'anno, sostieni il movimento degli Astrofili Italiani, contribuirai alla crescita culturale e scientifica del nostro Paese!

 

disoraCaro Socio, Caro simpatizzante,

da quasi cinquant’anni l’UAI propone e sviluppa tante attivita' di promozione, divulgazione e didattica della cultura scientifica, di formazione ed approfondimento, di osservazione del cielo e di tecniche di ripresa e misura, di ricerca amatoriale e lotta all’inquinamento luminoso.

Siamo un’Associazione “vera”, e orgogliosa di esserlo, che offre ai soci, a fronte di una relativamente modesta quota di iscrizione, tante opportunita': per scoprirle tutte ti invitiamo anzitutto a visitare il nostro ricco sito web www.uai.it.

Quest’anno abbiamo radicalmente modificato la struttura delle quote sociali - anche per dare nel nostro piccolo una risposta positiva in un momento di generale difficolta' economica - proponendoTi un primo livello di accesso all’associazione decisamente accessibile (con la modalita' solo on-line di consultazione delle pubblicazioni), una opzione per le pubblicazioni cartacee comunque conveniente, e ulteriori vantaggi per chi e' anche socio di una Delegazione UAI.

Ti invitiamo quindi a diventare, tornare o continuare ad essere un socio UAI e invitare altresi' qualche tuo amico ad esserlo: troverai a fronte tutte le informazioni necessarie, ma per qualsiasi informazione o chiarimento, puoi contattarci quando vuoi ai recapiti della segreteria, saremo ben felici di risponderti !

Ti aspettiamo di nuovo con noi, dunque, per condividere la passione per la scienza e per la scoperta dell’Universo !

Mario Di Sora

Presidente Unione Astrofili Italiani

 

> Scopri le nuove quote sociali UAI

 

Sabato, 19 Aprile 2014 15:20

Candidature per Sede Congresso UAI 2015

A tutte le Delegazioni e le Associazioni affiliate alla UAI


 

HPIM1058Desideriamo ricordarVi che nell'ambito dell'Assemblea annuale 2014 dei soci UAI, prevista per il prossimo sabato 10 Maggio nell’ambito del Congresso UAI di Castiglione dei Pepoli (BO), verrà discussa e stabilita la sede congressuale UAI del 2015.

CHIEDIAMO A TUTTE LE ASSOCIAZIONI INTERESSATE AD OSPITARE NELLA PROPRIA CITTA' IL CONGRESSO ANNUALE UAI 2015 di INVIARE ALL'INDIRIZZO  <amministrazione@uai.it> , LA PROPRIA CANDIDATURA, possibilmente entro il prossimo 30 Aprile, indicando in una breve relazione il proprio curriculum, la location proposta, i punti di forza e le motivazioni alla base della proposta.

Saranno maggiormente gradite candidature provenienti dal Sud Italia, per una auspicabile rotazione delle sedi congressuali. Queste, infatti, le sedi degli ultimi tre congressi, compreso il prossimo; nel 2012 a Frascati (RM), nel 2013 a Tradate (VA), nel 2014 a Castiglione dei Pepoli (BO).

Rinnovando l'invito a partecipare al prossimi congresso di Castiglione dei Pepoli, un caro saluto e Cieli Sereni !

Luca Orrù

Segretario UAI

Calendario UAI2014Eventi tra Cielo e Terra” è l’agenda di riferimento degli eventi più importanti per gli astrofili italiani – per la ricerca amatoriale, la divulgazione, la didattica e l’inquinamento luminoso – organizzati dalle delegazioni, dagli osservatori astronomici e dalle associazioni locali aderenti all’Unione Astrofili Italiani.

 

 MIUR

 Iniziativa realizzata con il contributo del MIUR – legge 6/2000

 

   

Tutti i primi venerdì del mese (21:30 - 23:30) - Una costellazione sopra di noi
Un viaggio deep-sky in diretta web con il  Telescopio Remoto UAI - tele #2 Skylive. Osservazioni  con approfondimenti dal vivo ogni mese su una costellazione del periodo. Basta un collegamento internet, anche lento. Con la voce del Vicepresidente UAI, Giorgio Bianciardi
http://telescopioremoto.uai.it
 
> Tutti i quarti giovedì del mese (21:30 - 23:30)Il Cielo del Mese
Il Cielo del Mese (AstronomiAmo http://www.astronomiamo.it) con UAI (e in collaborazione con: Skylive e Circolo Astrofili Sanremo).. Ciclo di serate dedicate all'approfondimento delle principali notizie diffuse nel mese appena trascorso e all'anteprima del cielo del mese a venire. Basta un collegamento internet, anche lento. Completamente gratuito. Con la voce di Stefano Capretti, voce storica di Skylive-Telescopi Remoti
http://telescopioremoto.uai.itwww.skylive.it
 
> dal 30 gennaioCorso di Astronomia ARA 2014  - Roma
Associazione Romana Astrofili
http://ara.roma.it
 
> dal 21 febbraioCorso  base di Astronomia IRAS 2014  - La Spezia
Istituto Spezzino Ricerche Astronomiche
http://www.astronomiadigitale.com/iras
> 8 marzo – ISAN- International Sidewalk Astronomy Night

Per ricordare John Dobson, il padre dell'Astronomia da marciapiede la manifestazione sarà a lui dedicata
http://divulgazione.uai.it/index.php/Sidewalk_Astronomy 

16 marzo 2014 - "INFINITI SPAZI" a S. Maria a Monte - Osservatorio di Tavolaia  
dedicato alla presentazione delle migliori buone pratiche di osservazione e disseminazione astronomica  svolte dagli astrofili  toscani (e non solo) nell’anno precedente.                                      
Ogni manifestazione avrà un tema intorno al quale saranno raccolti i   contributi degli astrofili mediante call for paper  diffuse tramite i principali canali web a disposizione degli  appassionati delle scienze   del cielo. Ogni tema annuale sarà declinato in vari settori di attività,   in modo da dare la possibilità a tutti di presentare proposte, sia che   consistano in attività di rilevazione dati, di elaborazione degli stessi o di divulgazione/comunicazione.
http://www.astrocaat.it/        
> 21-22 Marzo - Spettroscopia a Roma
Un approccio amatoriale alla cultura scientifica nella città eterna, organizzato da una collaborazione tra SdR Spettroscopia UAI ed Astris, presso Istituto S. Filippo Neri, Roma.
http://spettroscopia.uai.it
 
> 28-29  marzo - "110... e lode" Grande Maratona Messier
Il più classico ed atteso appuntamento per gli astrofili amanti del deep sky: una maratona a caccia dei 110 oggetti del catalogo Messier. La sfida osservativa, a cui partecipano astrofili di tutto il mondo, invita tutte le associazioni italiane a dedicare le notti di questo week-end alla Grande Maratona.
http://divulgazione.uai.it
 
> 29-30 Marzo  – 3° Meeting sui Corpi Minori UAI
Organizzato dalle SdR Comete, Meteore ed Asteroidi UAI, Osservatorio INAF di Arcetri
http://comete.uai.it - http://meteore.uai.it - http://asteroidi.uai.it
 
> Aprile(data da confermare) 4° Meeting sull’osservazione della Luna
Organizzato dalla SdR Luna UAI, Osservatorio INAF di Arcetri
http://luna.uai.it
 
> 4-6 Aprile - XIX Seminario Nazionale diGnomonica
Organizzato dalla SdR Quadranti Solari UAI, Cefalù
http://quadrantisolari.uai.it/
 
> 2 Maggio  – La Notte dei Pianeti
Dal  tramonto a notte fonda, un “Planet Party” nazionale, approfittando della visibilità della prima falce di Luna al tramonto e quindi, via via nella Notte, dei Pianeti Giove, Marte e Saturno: un eccezionale terzetto che impreziosisce le notti stellati di primavera !
http://divulgazione.uai.it
 
> 9-11 maggio XLVII Congresso dell’Unione Astrofili Italiani a Castiglion dè Pepoli (BO)
Il più importante appuntamento dell'astrofilia italiana: tre giorni di conferenze e di condivisione esperienze formative alla presenza di importanti personaggi del mondo della cultura astronomica nazionale ed internazionale. Organizzazione a cura della Gruppo M1 Astrofili Castiglionesi.
http://congresso.uai.it
> 31 Maggio – 1 GiugnoCielo & Monti – Settefrati (FR)
Unione Astrofili Valle di Comino
www.uavc.it 
> 7 giugnoIl Cielo dal Castello – Vigevano (PV)
AVDA Ass. Vigevanese Divulgazione Astronomica
www.avdavigevano.com
> 27-29 giugnoII Star Party dei Monti Iblei – Ferla (SR)
CODAS - Centro Osservazione e Divulgazione Astronomica Siracusa
www.codas.it
           
> 17-20 luglioScuola Estiva di Astronomia dell’UAI – Campo Catino
La scuola estiva di astronomia del centro italia, dedicata agli insegnanti, ma non solo, presso l’Osservatorio Astronomico di Campo Catino a Guarcino (FR).
http://didattica.uai.it
 
> 14-19 luglioPonza delle Stelle – Isola di Ponza
Associazione Pontina di Astronomia
www.astronomiapontina.it
 
> 19 luglioLa notte bianca dell'Apollo 11
Ricordiamo quella notte 45 anni dopo.... aspettando la Luna
http://divulgazione.uai.it
 
> 21-25 LuglioScuola Estiva di Astronomia UAI – Parco Astronomico delle Madonie
La scuola estiva di astronomia del sud italia, con corsi base su Astronomia, Scienze della Terra e dei Pianeti, Cosmologia, presso il Parco Astronomico delle Madonie, Isnello (PA).
http://didattica.uai.it
 
> 25-27 luglioIV Star Party Nazionale UAI di Campo Catino
Lo Star Party del Centro-Sud nel territorio più sorvegliato dall’Inquinamento Luminoso. A 1.800 m. s.l.m., un ampio piazzale con visibilità a 360°, un intero albergo e l’Osservatorio Astronomico di Campo Catino (OACC) a disposizione degli astrofili. Previste conferenze e seminari a tema. Organizzazione congiunta di OACC e ATA (Associazione Tuscolana di Astronomia)
http://divulgazione.uai.it
> 9 agostoLa Notte di San Lorenzo – Cattedrale San Lorenzo (GE)
Osservatorio Astronomico del Righi
www.cosservatoriorighi.it 
> 10-12 agostoLe Notti delle Stelle
Il più atteso appuntamento dell’estate astronomica durante il quale le associazioni astrofile proporranno una o più serate dedicate all’osservazione delle Perseidi. L’iniziativa è abbinata a “Calici di Stelle” manifestazione enogastronomica promossa il 10 agosto dall’Associazione Nazionale Città del Vino.
http://divulgazione.uai.it 
> 23-24 Agosto  – I Star Party Nazionale UAI delle Madonie
Lo Star Party Nazionale UAI per il Sud Italia in uno dei cieli più bui del nostro territorio, nel Parco Astronomico delle Madonie, Isnello (PA)
http://divulgazione.uai.it  
> settembre* -  Moonwatch Party: La notte della Luna INAF - UAI
in occasione della International Observe the Moon Night (InOMN)
(*) data esatta da individuare
Migliaia di postazioni osservative in decine di paesi di tutto il mondo allestite per osservare la Luna nella stessa serata. L'INAF e l' UAI aderiscono all'iniziativa mondiale InOMN promuovendo il Moonwatch Party -  La notte della Luna.  Un’opportunità per le associazioni di astrofili per proporre osservazioni ed approfondimenti dedicati al nostro satellite naturale: la genesi e le caratteristiche fisiche, le missioni spaziali, la mitologia, la poesia, la musica e le diverse espressioni artistiche ispirate a Selene.
http://divulgazione.uai.it -  http://www.media.inaf.it - http://observethemoonnight.org/           
 
> 10-11-12 ottobre  – VII Meeting Nazionale Pianeti Extrasolari e IX Meeting Nazionale Stelle Variabili
Organizzato dalla SdR Pianeti Extrasolari e Stelle Variabili UAI, in occasione del 22° Convegno Nazionale del GAD presso la Sala Conferenze del Planetario di Ravenna
http://pianetiextrasolari.uai.ithttp://stellevariabili.uai.it
 
> 25-26 Ottobre -  ICARA 2014, XI Congresso Nazionale di Radioastronomia Amatoriale
Organizzato da SdR Radioastronomia UAI e IARA – Italian Amateur Radio Astronomy
http://radioastronomia.uai.it
 
> 25 OttobreRiaccendiamo le stelle, giornata nazionale dell’inquinamento luminoso
La Commissione Inquinamento Luminoso UAI propone alle associazioni di organizzare eventi e conferenze locali per sensibilizzare ed informare l’opinione pubblica sul tema del deturpamento ambientale dovuto all’illuminazione selvaggia, sulle leggi regionali vigenti e su come, con pochi accorgimenti, sia possibile vedere meglio e a minor costo. Si invitano tutti gli astrofili ed i cittadini ad aderire alle iniziative proposte.
http://inquinamentoluminoso.uai.it/
TOP