Pasqua Gandolfi

Pasqua Gandolfi

 

osservatorio di peccioli

  

10anni
AssAstrofilialtavaldera

Edizione 2014 – DECENNALE AAAV

L'evento si svolgerà in Peccioli / Libbiano con il seguente calendario:

SABATO 4 OTTOBRE – ORE 21.00
Apertura straordinaria del Centro Astronomico di Libbiano per l'osservazione del cielo con i telescopi in dotazione presso la struttura (senza prenotazione). Orario: dalle 21.00 alle 23.30.


DA GIOVEDI' 9  A DOMENICA 12  OTTOBRE (Peccioli - Centro Polivalente)

MOSTRA DI FOTOGRAFIA ASTRONOMICA E ASTROFILATELIA.
Orario di apertura:

- Giovedì 9 e Venerdì 10: 10.00 - 13.00 (solo scuole su prenotazione);
- Sabato 11 : 10.00 - 13.00 / 15.30 - 19.00 / 21.15 – 23.45
- Domenica 12 : 10.00 - 13.00 / 15.30 - 19.00

- Domenica 12 Ottobre – Mini conferenze della durata di ca. 30 minuti:
Ore 16.00: “Alla Luna … per il suo 45° compleanno!” (Paolo Piludu)
Ore 17.00: “Occhi di Libbiano su pianeti di stelle lontane” (M. Feraboli e A. Villa)


VENERDI’ 10 OTTOBRE - Ore 21.15 (Peccioli - Centro Polivalente)

Conferenza: “PECCIOLI: dieci anni SOTTO LE stelle con la AAAV” A cura dei componenti della AAAV che proprio nel DECENNALE DEL SODALIZIO ripercorreranno le pagine ed i momenti più significativi di questa forse breve ma intensa “storia locale”. Dai primi passi della AAAV alla denominazione dell’Asteroide “PECCIOLI” … ed oltre. Ad incorniciare la serata, splendide immagini che ci condurranno in un fantastico viaggio ai confini dell’Universo.


SABATO 11 OTTOBRE – ORE 21.15
Dalle 21.15 alle 23.45 (ingresso libero): osservazione pubblica con i telescopi della AAAV presso la terrazza sovrastante il Centro Polivalente in Peccioli e contemporanea apertura della mostra di fotografia astronomica e astrofilatelia.


SABATO 11 E DOMENICA 12 OTTOBRE
Peccioli – Centro Polivalente, dalle ore 16.00 alle 18.00

Cerimonia ufficiale in occasione del “DECENNALE AAAV”, con ANNULLO FILATELICO di 10 CARTOLINE DEDICATE a mezzo di BOLLO POSTALE APPOSITAMENTE CREATO PER L’EVENTO.

Sabato 11 Ottobre alle ore 16.30: intervento del Dr. RENZO MACELLONI (Sindaco di Peccioli);
a seguire: intervento di Alberto Villa, Presidente della AAAV.


GIOVEDI’ 30 OTTOBRE - Ore 21.15 (Peccioli - Centro Polivalente)
Conferenza: "Da Galileo al bosone di Higgs: Pisa al centro delle sfide della fisica moderna" A cura del Prof. GUIDO TONELLI (fisico delle particelle, professore all' Università di Pisa, ricercatore associato all’INFN ed autore di oltre 600 pubblicazioni). E’ uno dei principali protagonisti della scoperta del bosone di Higgs, che è valsa la recente assegnazione del Premio Nobel per la Fisica a F. Englert e P. Higgs, portando alla ribalta mondiale Pisa, città natale di Galileo Galilei. Dopo aver lavorato ad esperimenti al CERN e negli USA, Guido Tonelli si è dedicato alla ricerca del bosone di Higgs con l'esperimento CMS al Large Hadron Collider del CERN. Nel 2010 e 2011 ha guidato la caccia alla particella piu' elusiva della fisica nei momenti piu' cruciali. Per il suo contributo ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti internazionali. Fra i piu' prestigiosi lo “Special Prize for Fundamental Physics ” (2012) e l' “Enrico Fermi Prize” (2013). Su iniziativa diretta del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, è nominato Commendatore dell' Ordine al Merito del Presidente della Repubblica per meriti scientifici.


SABATO 25 OTTOBRE–Ore 20.00 (Locanda di Camugliano-Ponsacco)
ASTRI, ASTRONOMI E …. GASTRONOMI!!
Cena con intrattenimento in tema, gioco e premio finale!

PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONE (OBBLIGATORIA)
E-mail: carbus@katamail.com / Tel.: 340.6687685 (dalle 9.00 alle 13.00)

Ingresso libero per tutti gli eventi
(salvo ove espressamente indicato)

Per informazioni: AAAV -  340.5915239
www.astrofilialtavaldera.it

A distanza di poco più di un mese dalla scoperta della prima supernova dall’osservatorio Urania Lamonia, la sera del 15 luglio 2014 subito dopo il tramonto del Sole, osservando la galassia UGC 9267 è apparso un oggetto di tipo stellare non presente nelle nostre immagini di alcune settimane precedenti.

Dopo le verifiche per l'esclusione di oggetti conosciuti nei pressi delle coordinate celesti in coi si trovava il corpo stellare, è stata data comunicazione al TOCP
http://www.cbat.eps.harvard.edu/unconf/followups/J14274900+1133400.html per diramare l'allerta agli astronomi e l'accertamento di rispondenza ad una effettiva supernova.

La segnalazione letta in tempo quasi reale dagli Astronomi INAF, non ha potuto trovare un test di riscontro immediato a causa del cielo coperto sopra l'osservatorio di Asiago e Palermo.

Solo la sera successiva, gli Astronomi di Asiago hanno potuto compiere la spettroscopia e rilevare che si trattava di una supernova di tipo Ia in fase di pre-max http://www.astronomerstelegram.org/?read=6321 .

Il telegramma CBET di conferma della supernova (sn 2014by)e l'assegnazione ufficiale della scoperta a Mario Bombardini e Mirco Villi è arrivato il 30 luglio scorso.


supernova sn2014by

La galassia (di tipo Sbc) UGC 9267 si trova nella costellazione del Bootes a 341.73 milioni di a.l. da noi. Ha un diametro di 0.115 milioni di a.l. ed una magnitudine apparente di 14.61.

Gruppo Astrofili Faentino "G.B. Lacchini"

 


Il sistema automatico dell'osservatorio di Monte Agliale MASACAS ha permesso l’osservazione dell'afterglow ottico del GRB 140703A, individuato dal telescopio spaziale Swift la notte del 3 luglio. La struttura di Monte Agliale fa parte del "Gamma-ray Coordinates Network / Transient Astronomy Network", l'ente deputato alla raccolta e pronta diffusione di informazioni inerenti Gamma Ray Burst (GRB) e altri transienti di natura astrofisica. In particolare l’osservatorio di Monte Agliale è inserito, da alcuni mesi, nella lista di distribuzione di mail di allerta diffuse dal GCN relative a detection di possibili GRB ottenute dal telescopio spaziale Swift. Un software da noi realizzato in Visual Basic processa i messaggi di posta elettronica provenienti dall'account GCN e una volta estratte dal testo le coordinate celesti del transiente permette l'immediato puntamento del campo da parte del telescopio (un riflettore newtoniano da 50 cm di apertura f/4.6 + CCD FLI Proline 4710), qualora sia attivo e le condizioni di osservabilità lo permettano. Il server di posta viene interrogato una volta ogni 20 secondi per ridurre al minimo il ritardo nell'acquisizione delle necessarie informazioni.
La notte del 3 luglio, alle 00.37.12 TU, il Swift Burst Alert Telescope (BAT) ha rilevato un segnale proveniente da un punto del cielo nella costellazione di Andromeda, pochi gradi a nord di M31. Alle 00.39.54 TU, entro di 2 minuti dalla diffusione della "notice" e mentre il telescopio di Monte Agliale era impegnato in una sessione osservativa automatica per la ricerca di Supernovae, il nostro sistema ha ricevuto il messaggio di posta elettronica di allerta ed è stato immediatamente processato. Il software è programmato per determinare la sospensione del piano osservativo in corso e dare massima priorità al puntamento del campo del GRB. L'osservazione sarebbe dunque avvenuta entro tempi brevissimi se l'oggetto avesse avuto una maggiore altezza. In quel momento, infatti, il target si trovava a quasi 5 ore ad est del meridiano, in una posizione non consona per il telescopio. Il sistema di controllo automatico ha allora continuato l'esecuzione del programma di ricerca di Supernovae fino alle 01.57.43 TU quando, circa 80 minuti dopo il burst trigger, ha finalmente permesso il puntamento del target. Il telescopio di Monte Agliale ha così effettuando una serie di 20 riprese digitali da 20 secondi del campo del GRB 140703A, subito dopo ha ripreso l'attività precedentemente interrotta. Il giorno successivo abbiamo analizzato le immagini effettuando l'allineamento e la somma digitale delle 20 riprese. La magnitudine limite ed il rapporto segnale/rumore sono migliorati nettamente ed è stato possibile individuare l'afterglow ottico del GRB nella esatta posizione indicata nelle diverse "notices" e circolari diffuse dal GCN. I dati estratti dalla nostra osservazione (rilevamento della posizione e misura fotometrica del segnale) sono stati diffusi, per la prima volta, tramite la circolare GCN 16511 (http://gcn.gsfc.nasa.gov/gcn3/16511.gcn3). Le prime osservazioni successive all'allerta, avvenute entro10 minuti, sono state effettuate da un team di astronomi spagnoli per mezzo di un telescopio da 60 cm di apertura e addirittura dopo pochi secondi dal MASTER II robotic telescope in Russia. L'analisi spettroscopica dell'afterglow ottico effettuata con il Gran Telescopio Canarias da 10.4 m ha evidenziato la presenza di profonde righe di assorbimento Lyman-alpha e di altre righe metalliche. Gli astronomi hanno calcolato, dai redshift osservati, un valore di z pari a 3.14 (GCN 16505), corrispondente ad una distanza, secondo il modello Lambda-CDM, pari a circa 12 miliardi di anni luce: si tratta indubbiamente dell'oggetto più lontano mai osservato dai cieli di Monte Agliale.

F. Ciabattari

 

agliale GRB


La controparte ottica del GRB 140703A osservata con il telescopio di Monte Agliale, caratterizzata da una magnitudine (unfiltered) pari a 19.8.

Locandina finale
 
La Bottega dei Mondi Impossibili è lieta di presentare la terza edizione de "Le Notti dell'Astronomia a Noci 2014" che si terrà a Noci dal 26 luglio al 10 agosto 2014. La manifestazione, realizzata in collaborazione con l'Associazione Apotema, prevede serate osservative, letture del cielo, corsi di approfondimento e interessanti connubi tra arte, teatro e astronomia dedicati ad un pubblico di ogni età.
La manifestazione si terrà presso l'incantevole cornice della "Dimora Albireo – Casa dell'Artista" sita nella campagna nocese tra ulivi secolari e muretti a secco e presso le piazze del Comune di Noci.
L'iniziativa si avvale della collaborazione di esperti del mondo dell'Astronomia, del Teatro e dell'Arte, beneficia del patrocinio del Comune di Noci e dell'Unione Astrofili Italiani oltre che la sponsorizzazione da parte della rivista Nuovo Orione e dell'Azienda Vinicola Barsento.
 
 
Programma degli eventi
 
 
Eventi pubblici in piazza a Noci:
Sabato 26 luglio 2014  ore 21:30
Inaugurazione de "Le Notti dell'Astronomia a Noci" con  lezione in piazza del dr Alessandro Schillaci con osservazione del cielo con telescopio professionale C11.
Lunedì 28 luglio 2014 ore 16:00
Osservazione del Sole in piazza con telescopio professionale solare diretta dal dr Alessandro Schillaci e a seguire laboratorio di Astronomia in piazza per i bambini.
Lunedì 4 agosto 2014 ore 18:00
Laboratorio di Astronomia in piazza per i bambini e a seguire lezione in piazza del dr Alessandro Schillaci e osservazione del cielo con telescopio professionale C11.
 
Corsi di approfondimento culturale presso la Dimora Albireo:
29 luglio, 1 e 5 agosto ore 19:00
Corso di Astronomia per Tutti a cura del dr. Alessandro Schillaci. Un'emozionante viaggio multimediale alla scoperta dell'Universo. Partendo dal nostro pianeta, la Terra, si raggiungeranno i più remoti e profondi oggetti celesti che l'uomo ha osservato nel Cosmo. E ogni lezione verrà accompagnata da fantastiche  osservazioni tramite potenti telescopi professionali.
 
31 luglio, 3 e 8 agosto ore 19:00
Corso di Astronomia Culturale  a cura di Paolo Colona presidente dell'associazione "Accademia delle Stelle". Ai partecipanti delle tre serate presso la "Dimora Albireo" saranno riservate le più coinvolgenti conferenze sugli intensi e gravidi rapporti tra Astronomia e Cultura, alla scoperta dei segni peculiari lasciati dalla scienza di Urania nella filosofia, musica, pittura, storia, simbologia, religione, architettura, nei monumenti antichi, nei miti e nelle leggende, e perfino nel nostro linguaggio di tutti i giorni.
 
30 luglio, 6  e 7 agosto ore 19:00
Corso di Astrofotografia a cura di Francesco Di Biase esperto astrofotografo pugliese. I partecipanti verranno introdotti al mondo dell'astrofotografia, partendo dalle più semplici tecniche realizzabili utilizzando la più semplice e comune attrezzatura fotografica, fino alle più avanzate e spettacolari tecniche di ripresa degli oggetti del profondo cielo per cui verranno messe a disposizione attrezzature d'avanguardia. Tali tecniche saranno spiegate e direttamente messe in pratica durante le lezioni. 
 
 
Serate eventi speciali presso la Dimora Albireo
 
Domenica 27 luglio 2014-05-15 ore 19
Inaugurazione della mostra fotografica "Il cielo sopra di noi" di Gianni Zanni sulla    perlustrazione fantastica  della costellazione di Orione. (Visitabile durante la rassegna, per info contattare: 339.4549586)         
 
Sabato 2 agosto ore 21:00
L.A.I.K.A. ovvero L'Avventura Incredibile di un Kane Astronauta. Fantasie fluorescenti di teatro e astronomia, tra cielo e terra, con la tecnica del "Black Light Theatre". Per bambini e adulti. (durata 50')
 
Domenica 10 agosto ore 21:00
"La Notte delle Stelle Cadenti" Gran serata finale della rassegna. Letture del cielo, osservazioni tramite telescopi professionali e storie fantastiche tra cielo e mito accompagneranno i partecipanti nell'incantevole cornice della Dimora Albireo. La serata sarà dedicata al famoso sciame meteorico delle Perseidi che proprio in questi giorni di agosto hanno il loro massimo di attività. Numerose saranno le contaminazioni tra arte e scienza, con attenzione anche al pubblico dei più piccoli.
 
 
Per Info e Prenotazioni:
La Dimora Albireo è sita nel Comune di Noci sulla SP239 Noci-Gioia del Colle al km 12,4
alessandro.schillaci@roma1.infn.it
3491481513    -  3453568484
 
 

CAMPUS ESTIVO 2014 web

Si rinnova anche quest’anno l’appuntamento con le stelle nel Parco dell’Alta Murgia. Dal 4 al 10 agosto 2014 presso il CEA Solinio Village di Cassano delle Murge si svolgerà il II Campus estivo di Astronomia in Puglia, una iniziativa didattica e divulgativa, con seminari e osservazioni astronomiche, rivolta a tutti e promossa dalla Società Astronomica Pugliese (SAP) e dalla The Lunar Society, con la collaborazione dell'UAI – Unione Astrofili Italiani – di Salmoiraghi e Viganò, di Coelum Astronomia, Apuliae Manuscritpa e del Virtual Telescope Project diretto da Gianluca Masi.

La 'Società Astronomica Pugliese', attiva da anni in tutto il territorio regionale e anche nazionale è un'associazione culturale con sede a Bari che si occupa di divulgazione della scienza e, in particolare, dell'astronomia, riferendosi anche alla filosofia e alla storia.
I soci che ne fanno parte e coloro che ne sostengono le attività sono astronomi e fisici professionisti, docenti, esperti divulgatori scientifici ma anche appassionati, umanisti, tutti innamorati del cielo stellato e delle sue meraviglie e convinti sostenitori del fatto che per leggere il libro della natura non basta prendere atto delle formule matematiche: il percorso della conoscenza, infatti, ha bisogno di un continuo sforzo speculativo di uomini.

L'amore per l'universo che è ancora tutto da scoprire ha portato la SAP ad organizzare eventi, rassegne ("Bari incontra l'Universo" ha visto tra i suoi relatori nomi come l'astronauta Paolo Nespoli, Patrizia Caraveo, Emiliano Ricci, Giuseppe Bianco, ecc.) conferenze, tavole rotonde, corsi di formazione, presentazioni di libri, premi a tema (in corso la V edizione del 'Premio Internazionale Federico II e i poeti tra le stelle' che si concluderà con l'intervento di Tito Stagno, celebre giornalista Rai che il 20 luglio1969 condusse l'epica diretta tv del primo sbarco sulla Luna di Amstrong e Aldrin dell'Apollo 11).

Con questo spirito, la 'Società Astronomica Pugliese' ha organizzato questo II 'Campus di Astronomia' in una sede ad hoc, un autentico 'osservatorio naturale' specializzato nell'ospitare eventi di questo tipo, con particolare rispetto della natura e dell’alimentazione biologica. Si tratta del Centro di Educazione Ambientale (CEA) Solinio Village, immerso nella natura incontaminata del Parco Nazionale dell’Alta Murgia, da cui, grazie al basso inquinamento luminoso e alla distanza dalle città, si gode di una magnifica visione del cielo stellato.

Il Campus si articolerà in una serie di incontri all’aperto che inizieranno dopo le 20,00, con la proiezione di video, animazioni e immagini, che termineranno sempre con le osservazioni astronomiche al telescopio. Gli incontri saranno tenuti da esperti nei vari campi dell’Astronomia che spaziano dalla storia, alla archeoastronomia, alla spettroscopia, all'astrochimica, all'esplorazione spaziale, all'astrofotografia, ai miti e ai misteri e alla cosmologia. Durante gli incontri il CEA Solinio allestirà a favore dei partecipanti un ricco buffet.
Il Campus si concluderà domenica 10 agosto con la presenza dell'astrofisico Gianluca Masi, curatore scientifico del Planetario di Roma e direttore del Virtual Telescope.


Questo è il programma degli incontri:
4 agosto
- ore 20,00 Ignazio Sardella, docente di matematica e fisica – Liceo S. Simone di Conversano
'Lo spettacolo e lo spettatore. I misteri del cosmo, tra le teorie della scienza e lo sguardo degli uomini'

-ore 21,00 Claudio Balella, astrofotografo e divulgatore astronomico
'Decimo Pianeta: dai Sumeri ad oggi, cosa c'è in fondo al Sistema solare?'

5 agosto
-ore 20,00 Leonardo Lozito, direttore del Gruppo Archeologico Lucano
'Archeoastronomia in Basilicata e Puglia'

-ore 21,00 Vincenzo Coppa, divulgatore SAP
'Mitologia e costellazioni dell'estate

7 agosto
-ore 20,00 Antonio Lo Campo, giornalista scientifico La Stampa-Nuovo Orione
'Da Gagarin all'ISS: 50 anni di astronautica'

-ore 21,00 Giuseppe Donatiello, astrofotografo pugliese
‘Astrofotografia: tecniche di ripresa ed elaborazione immagini planetarie e deep-sky’

8 agosto
-ore 20,00 Savino Longo, Cnr-Uniba
'La Chimica dell'Astronomia'

-ore 21,00 Carlo Muccini, Uai Roma
'Il ciclo di vita delle stelle e spettroscopia'

a seguire sessione pratica di astrofotografia con Giuseppe Donatiello

10 agosto
-ore 21,00 Gianluca Masi, astrofisico Planetario Roma e direttore Virtual Telescope
'Viaggio nel Cosmo: dal Sole alle Frontiere dell'Universo'

Per ogni info sulle iscrizioni visitare il sito www.astropuglia.it oppure la pagina facebook “Campus estivo di astronomia – II edizione 2014”

 

Giovedì 17 luglio 2014, a partire dalle ore 21.30, terzo appuntamento con il corso di editing astrofotografico on line, una serata pubblica da seguire in diretta streaming e gratuitamente, a cura dal portale AstronomiAmo con patrocinio Unione Astrofili Italiani e partner ASTRA-Skylive.

Durante la serata verrà fornita spiegazione riguardo il trattamento di immagini astrofotografiche. In particolare, in questo appuntamento, il lavoro verterà sulla tecnica LRGB ed avrà come oggetto la Dumbbell Nebula (M27).
Al termine della serata, sul portale AstronomiAmo saranno a disposizione i file grezzi per provare l'elaborazione da casa.

Relatore Mauro Di Lorenzo, staff AstronomiAmo

Per partecipare è sufficiente registrarsi (http://www.astronomiamo.it/RegistrazioneUtente.aspx) e collegarsi al portale AstronomiAmo a partire dalle ore 21.15 per trovare, sulla Home, il link alla serata (http://www.astronomiamo.it/), oppure accedere al portale ASTRA-Skylive e seguire la diretta tramite il software scaricabile SkylivePRO o tramite il clientWeb (http://www.skylive.it/)."

Lunedì, 14 Luglio 2014 22:30

20 luglio 2014 - Stregati dalla Luna

La Fondazione dell'Osservatorio Astronomico di Tradate FOAM 13 ha il piacere di invitarla alla trasmissione su RAI Scuola, canale 146 del digitale terrestre e 33 su TWSat

 

Locandina FOAM

 alpe adria

Il 15 giugno scorso è stato celebrato degnamente il 25mo anniversario del Coordinamento Alpe-Adria. Una cinquantina i partecipanti, molti gli amici d'oltre confine che hanno contribuito a fare dell'incontro un’occasione di intensi scambi sia a livello culturale e scientifico che umano fra persone accomunate dalla stessa passione per il cielo.


Ospite d'onore il prof. Mauro Messerotti, che ha fatto il punto sullo stato attuale delle conoscenze in merito alle tempeste solari, alle bolle di plasma, alle esplosioni che si sono verificate recentemente, al loro impatto sul nostro pianeta e alle conseguenze

Anche quest'anno le relazioni sono state numerose e tutte con ottimi contenuti. A cominciare dall'intervento di Dorian Bozicevic, Presidente del gruppo Leo Brenner di Lussin Piccolo che ha tracciato la vita di Spiridon Gopcevic/Leo Brenner del quale, il prossimo anno si celebreranno i 160 anni dalla nascita.

A seguire l'intervento di Dino Abate, dell’Associazione Pordenonese di Astronomia che ha illustrato il potenziamento del notevole osservatorio di Montereale Val Cellina.

Ha preso quindi la parola Damir Segon, del Gruppo di Pola dove, oltre all'attività divulgativa e didattica il gruppo è impegnato da vari anni nella ricerca di meteore e nuovi sciami meteorici con camere automatiche a grande campo.

Sono poi intervenuti il Presidente del Gruppo Astrofili Pordenonesi cav. Demetrio Moras, che ha portato i saluti dei soci e Danilo Nicoletti che ha svolto la relazione sull'attività del gruppo soffermandosi sulle osservazioni effettuate da Raimondo Sedrani delle riprese del sole e dei pianeti ad alta definizione

E' seguita la relazione di Fabio Mariuzza del Circolo Astrofili di Talmassons che da tempo segue l'attività solare riprendendo brillamenti ed eventi esplosivi con camere e videocamere.

Korado Korlevic, dell’osservatorio di Visignano, ha annunciato ufficialmente che il grande telescopio da 1 m di apertura dell’osservatorio di Tican, vedrà a breve la prima luce, un importante evento che ripaga il gruppo di un intenso lavoro durato per molti anni

Lucio Furlanetto, in qualità di Presidente del CAST ha fatto il punto sui lavori di avanzamento del nuovo telescopio fotografico da 0,5 m. Il CAST, ha detto Lucio, è inoltre molto attivo nel campo delle meteore, delle comete e della lotta all'inquinamento luminoso.

Terminata la sessione mattutina, ci siamo tutti diretti in visita all'osservatorio del CCAT che, per l'occasione, veniva riaperto per la prima volta dopo la distruzione dello scorso settembre a causa di una tromba d’aria.

alpe adria gruppo

Gruppo davanti al rinato osservatorio 

Dopo un ottimo pranzo, i lavori sono ripresi con la relazione di Filippo Bradaschia, uno dei fondatori della neonata azienda PrimaLuce Lab che si propone di offrire, per la prima volta in Europa, un radiotelescopio alla portata degli appassionati di radioastronomia. 

Per il gruppo di Fiume è quindi intervenuto Dario Zubovic che ci ha relazionato in merito all’attività svolta nel loro bell'osservatorio situato su un colle nel punto più alto della città.

Enrico Pettarin è poi intervenuto ad illustrare l'intensa attività svolta dal Circolo Culturale Astronomico di Farra (GO)
Ospite del CAST, il dott. Guillermo Abramson di Bariloce (Argentina), ha proiettato una serie di stupende immagini del cielo australe con panorami galattici imbattibili e impensabili dalle nostre latitudini.

Ha chiuso la giornata degli interventi un’interessante ed esaustiva relazione sui "Quadranti solari a Trieste e dintorni" tenuta da Fulvio Mancinelli del CCAT, esperto di gnomonica.

Al termine del convegno sono state richieste ai partecipanti eventuali candidature per ospitare il prossimo incontro del 2015. Doriano Bozicevic, Presidente del gruppo Leo Brenner di Lussin Piccolo si è proposto di organizzare l'evento, il 26mo, per celebrare il 160 anni dalla nascita di Leo Brenner.


Paolo Corelli
Coordinatore ALPE-ADRIA

Si è svolta, il 14 e 15 giugno scorsi, presso l’Osservatorio "Franco Fuligni" dell’Associazione Tuscolana di Astronomia (ATA), un incontro di Spettroscopia concernente la Spettroscopia a bassa risoluzione in fascio convergente, ovvero quella che si effettua con reticoli di diffrazione o grism (reticoli + prismi) situati sul cammino ottico di un telescopio.

Il Dott. Mario Di Sora, Presidente UAI, ed il Dott. Luca Orrù, Presidente ATA e Segretario UAI, hanno svolto una breve relazione introduttiva sull’importanza dell’iniziativa specifica e, più in generale, sull’esigenza di intensificare l’adozione di iniziative analoghe in futuro, per venire incontro alle esigenze degli astrofili italiani, sempre più interessati agli aspetti dell’astronomia pratica che vadano oltre la mera osservazione visuale od acquisizione di immagini.
Dopo una panoramica di carattere generale , Il Dott. Fulvio Mete, relatore per la Sezione di Spettroscopia UAI, ha illustrato il funzionamento dei reticoli di diffrazione con alcuni esempi pratici, con l’aiuto di piccoli lasers da dimostrazione e fenditure autocostruite.E’ stato anche effettuato l’esperimento di Young sulle doppie fenditure e visualizzata l’immagine di diffrazione risultante.E’stato osservato anche lo spettro di una lampada a basso consumo con uno spettrografo autocostruito.

Si è inoltre effettuata un’ampia illustrazione delle modalità di acquisizione degli spettri stellari e della loro elaborazione, al fine di permettere anche a neofiti dell’astronomia pratica di poter accedere con relativa facilità alla spettroscopia amatoriale.

E’ stato, infine , illustrata ai partecipanti le possibilità di collaborazione con settori professionali dell’astronomia.
Un aspetto particolare di questa iniziativa è stata tuttavia la registrazione di un video in alta risoluzione, ad opera degli amici astrofili del portale web AstronomiAmo dell’incontro per tutta la sua durata.

Tale video è disponibile al link:

http://www.astronomiamo.it/Articolo.aspx?Arg=Conferenza_ATA_UAI_di_Fulvio_Mete_sulla_spettroscopia#sthash.bU9X9Lqx.YYnmKc6m.dpbs


ALCUNE IMMAGINI DEL MEETING

spettroscopia1

La relazione introduttiva di Mario Di Sora, Presidente 

 

spettroscopia2

 

Il saluto di Luca Orrù, Presidente ATA e Segretario UAI

spettroscopia mete

Il Relatore Fulvio Mete illustra gli elementi di uno spettroscopio

Sabato, 05 Luglio 2014 17:26

Il 27 gennaio 2014 è nato AstronomiAmo!


Il 27 gennaio 2014 è nato AstronomiAmo, un portale che aspira a divenire un punto di riferimento per la comunità astronomica amatoriale, con notizie, immagini, articoli di particolare interesse e novità. L'inizio di risale al 2006, attraverso un canale di divulgazione chiamato MyStars.it: nato quasi per gioco è arrivato a servire diverse decine di migliaia di utenti ogni mese. Un sito gestito a livello men che familiare, da una persona soltanto, che consentiva però di rimanere sempre aggiornati sulle novità provenienti dall'universo, di calcolarsi le proprie effemeridi e di stamparsele, di regalare stelle in maniera gratuita, di avere un database di oggetti celesti molto ampio. Un canale di divulgazione tanto importante che ha portato alla fusione con un progetto molto più noto come quello di Skylive Telescopi Remoti, oggi ASTRA, un canale italiano di utilizzo di telescopi via web tramite una rete di osservatori sul territorio nazionale, che consente di osservare e fotografare il cielo stando comodamente a casa.   
MyStars.it e Skylive si sono fusi divenendo uno dei canali di informazione e aggiornamento astronomico più apprezzati e seguiti in Italia. 
L'evoluzione delle cose porta comunque a specializzarsi, e il canale di divulgazione si è poi separato da quello di gestione dei telescopi per cercare nuove collaborazioni che consentissero di far scendere maggiormente l’astronomia in piazza, come ad esempio la collaborazione con gli amici del Circolo Astrofili Sanremo “G.D.Cassini”, una realtà che ha consentito di divulgare sotto il cielo, di creare incontri con centinaia di persone e di capire, ancora una volta, quanto l'astronomia sia nei cuori delle persone.
A questo si aggiungono collaborazioni con gli amici di SpaceTV, con la radio RVS di Catania e con tante altre realtà.
Alla fine, AstronomiAmo è tutto questo: esperienza divulgativa maturata in diversi anni e diversi contesti, amore per il cielo e voglia di scoperta. Tre ottime ragioni per stare con noi!
Immagini, rubriche, articoli di divulgazione, di astronomia pratica, spettroscopia, dirette streaming di aggiornamento e tutorial tutti di particolare originalità ed interesse, e tutto in fase di continua espansione dal punto di vista della qualità e quantità di contenuti.
AstronomiAmo prevede anche una intera sezione dedicata ai più piccoli, una sorta di gioco on line che consente di apprendere l’astronomia in maniera graduale e divertente: 123Stella!

Per visitare AstronomiAmo, raggiungeteci ai link:


http://www.astronomiamo.it/
Facebook: http://www.facebook.com/astronomiamo
Twitter: http://www.twitter.com/astronomiamo

Per 123Stella, restate collegati su:
http://123stella.astronomiamo.it
Facebook: https://www.facebook.com/pages/123Stella/283099625192327
Twitter: https://twitter.com/12TreStella

 



Per visionare il video dell’Incontro di Spettroscopia a bassa risoluzione UAI-ATA del 14 e 15 giugno 2014 andare al link:


http://www.astronomiamo.it/Articolo.aspx?Arg=Conferenza_ATA_UAI_di_Fulvio_Mete_sulla_spettroscopia#sthash.bU9X9Lqx.HsBQvDuE.dpbs

 


 

Pagina 9 di 30
TOP