Pasqua Gandolfi

Pasqua Gandolfi

Martedì, 31 Luglio 2018 21:42

Cielo del mese di Agosto 2018

 

Cielo del mese



ll Cielo del Mese UAI e'
 uno strumento utile e sempre aggiornato a disposizione di tutti gli appassionati, sia p
er imparare a muovere i primi passi dell’osservazione astronomica ad occhio nudo o con l'aiuto del binocolo e del telescopio, sia come indispensabile guida all'osservazione dell'astrofilo esperto.

Osserva il cielo e condividi con altri questa emozionante esperienza !

 

IN EVIDENZA

 

"LE NOTTI DELLE STELLE - CALICI DI STELLE 2018" (10 - 12 agosto)

Come ogni anno, la UAI promuove su tutto il territorio nazionale l'iniziativa "NOTTI DELLE STELLE - CALICI DI STELLE 2018" , il tradizionale appuntamento con le serate osservative abbinate in molte località con la nota manifestazione enogastronomica ideata dal MOVIMENTO TURISMO del VINO e promossa in collaborazione con l’ ASSOCIAZIONE NAZIONALE CITTÀ DEL VINO

 

PER PRIMA COSA IL CIELO SERENO: il meteo e il seeing

SOLE: Nel corso del mese le giornate si accorciano di circa 1 ora e 14 minuti per una località alla latitudine media italiana. 

LUNA : Luna Nuova l'11 agosto

Tabella delle fasi lunari e diagramma di librazione 


Passi sulla Luna: Vendelinus


LE MAREE:
i grafici che esprimono le variazioni del livello del mare dovute alla marea astronomica. I grafici sono relativi ai principali porti italiani (17 località).

PIANETI

Mercurio:  nel corso della prima metà del mese di agosto Mercurio è inosservabile.
Venere: il pianeta più luminoso è ancora visibile ad occidente
Marte: è ancora molto luminoso e osservabile per gran parte della notte
Giove: possiamo osservarlo limitatamente alle prime ore della notte
Saturno:  nelle prime ore di oscurità lo possiamo vedere culminare a Sud
Urano: prosegue il trend che porta il pianeta ad anticipare l’orario del proprio sorgere
Nettuno: il pianeta è osservabile per quasi l’intera durata della notte
Plutone: rimane ancora osservabile per quasi tutta la notte

CONGIUNZIONI

Luna - Venere : anche questo mese la Luna ci offre un “tour” tra i pianeti con una nuova sequenza delle 4 congiunzioni con i pianeti che hanno caratterizzato questi mesi estivi. Si inizia la sera del 14 agosto
Luna - Giove : Il 17 agosto la Luna, prossima al Primo Quarto, raggiunge la costellazione della Bilancia, dove si verifica la congiunzione con Giove. 
Luna - Saturno: il terzo incontro tra la Luna e un pianeta avviene il 21 agosto
Luna - Marte : la sera del giorno 23 

COSTELLAZIONI


OSSERVARE LA STAZIONE SPAZIALE :
gli orari dei passaggi dalle varie località italiane


OSSERVARE LA STAZIONE SPAZIALE CINESE TIANGONG 2  NB:  La Tiangong 2  il cui lancio è avvenuto il 15 settembre del 2017, ha sostituito la Tiangong 1 ormai dismessa.


UNA NUOVA PAGINA MOLTO INTERESSANTE
Quante sono le costellazioni zodiacali
12, 13 o ... molte di più ? Scoprilo cliccando qui. 

OSSERVIAMO LE STELLE DOPPIE AL TELESCOPIOEpsilon Lyrae


OSSERVARE GLI IRIDIUM FLARES
:
tutti gli orari per individuarli


METEORE
 
a cura di Enrico Stomeo


COMETE DEL MESE
 
a cura di Adriano Valvasori


ASTEROIDI E PIANETI NANI
 
a cura di Carlo Muccini 

PER CONSULTARE LA VERSIONE COMPLETA DEL CIELO DEL MESE DI AGOSTO 2018

 

 

 

Per la prima volta si è visto un oggetto celeste emettere sia fotoni sia neutrini. Il video dell'intervista a Patrizia Caraveo (Inaf), Premio Lacchini 2018, conferito dall'UAI durante l'ultimo Congresso, che parla della nascita dell'astronomia neutrinica.

 L'articolo sul sito dell'INAF

 

 

 

Programma finale del 5° Meeting Corpi Minori UAI, 23-24 Giugno 2018, presso l'Osservatorio Beppe Forti di Montelupo Fiorentino. Vi aspettiamo!



meeting corpi minori 2018

 

asteroid day 2018

Il 30 giugno 2018 si svolgerà la 4^ edizione dell'Asteroid Day, giornata internazionale dedicata agli asteroidi per informare l'opinione pubblica sul pericolo di impatto degli asteroidi.

Presso l'Osservatorio Astronomico della Montagna Pistoiese si svolgerà un evento per celebrare tale manifestazione.

La giornata avrà inizio alle ore 16:00 con un intervento di Paolo Bacci, Responsabile della Sezione Asteroidi dell'UAI, sulla storia e sulla caratterizzazione degli asteroidi; a seguire verrà presentato da 4 studenti che hanno svolto l'attività di alternanza scuola lavoro presso l'Osservatorio, un brillante lavoro da loro effettuato, relativo alle curve di luce. Successivamente Domenico Antonacci, Presidente dell'A.C.A. (Associazione Cascinese Astrofili), riferirà sullo stato attuale del Progetto A.M.I.C.A. (Asteroid Mitigation, Information and Coordination Activity). Infine Paolo Bacci e Martina Maestripieri presenteranno i risultati ottenuti in questi anni dall'Osservatorio di San Marcello.

Il clou della giornata ci sarà alle ore 21.15 quando interverranno illustri professionisti del Dipartimento di Matematica dell'Università di Pisa. In particolare il Professor Andrea Milani, uno dei maggiori esperti al mondo di meccanica celeste, parlerà del pericolo di impatto asteroidale con il nostro pianeta mentre l'intervento del Professor Giovanni Federico Gronchi sarà focalizzato sulla determinazione delle orbite degli asteroidi ed in particolare di quelli vicino alla Terra.

L'evento verrà trasmesso in collaborazione con al rivista COELUM Astronomia sul proprio portale www.coelum.com

PROGRAMMA

Pomeriggio

16:00 Paolo Bacci

Gli Asteroidi: Dove, come, quando, perché?

16:45 Giulio Carotta, Marco Carotta, Martina Fragai, Linda Nesti

4 Ragazzi e una curva di luce

17:15 Domenico Antonacci Presidente ACA

Progetto A.M.I.C.A.

17:45 Paolo Bacci, Martina Maestripieri

GAMP: le scoperte dal 104

21:30 Conferenze

IMPATTI COSMICI: COME EVITARLI

Prof. Andrea Milani Comparetti

Dipartimento di Matematica,

Università di Pisa.

LA DISTANZA DELLE ORBITE.

Prof. Giovanni Federico Gronchi

Dipartimento di Matematica,

Università di Pisa.

logo adaa 2-300x300 
ADAA - Associazione per la Divulgazione Astronomica e Astronautica
 
 
Due giornate all’insegna della divulgazione scientifica con conferenze e incontri con eccellenze come la Dott.ssa Patrizia Caraveo, il Dott.
Giovanni Caprara e l’Ing Walter Cugno di Thales Alenia Space.
 
L’Associazione presenterà al pubblico la collezione di grandi mockup spaziali costruiti dal team di ADAA.Mostra di modelli spaziali LEGO.
Durante la manifestazione sarà in funzione il nuovissimo PLANETARIO DIGITALE con programmi e spettacoli ad ogni ora a cura di: Emanuele Cambiotti (vedi programma Planetario in loco).
 
12 maggio 2018
 
PROGRAMMA CONGRESSO:
 
ore 9.00 Registrazione partecipanti
 
ore 9.45  Apertura congresso: Luigi Pizzimenti  Presidente dell’Associazione per la Divulgazione Astronomica e Astronautica ADAA.
 
ore 10.00 Dott. Giovanni Caprara presenta: Verso Marte passando per la Luna
 
ore 11:00 Dott.ssa Patrizia Caraveo presenta: Stregati da Marte
“Marte ci ha sempre affascinato. I risultati scientifici si sono intrecciati con la fantasia facendo nascere capolavori di fantascienza
più o meno realistica. Da quando von Braun nel 1969 propose (senza successo) la missione di astronauti su Marte, il pianeta rosso è sempre
stato considerato la prossima meta dell’esplorazione umana del sistema solare. Ma, per portare uomini su Marte, bisogna crederci”.

ore 12.00: Ing Walter Cugno presenta: “ExoMars: Il viaggio alla scoperta

di Marte continua”.

 
ore 13.10/14:30: Break

 
ore 14.45 Luigi Pizzimenti e Prof. Paolo Di Marco (Università di Pisa DESTEC) presentano: 69 h, campagna voli parabolici ESA e la microgravità.
 
ore 15.30: Alberto Villa (Consigliere ADAA) Pres. AAVV, presenta: Eclissi di Sole 2017 “In viaggio a caccia del Sole Nero”.

 ore 16.15: Paolo Miniussi presenta:  “Spazio Magazine”.

 ore 17.00: Prof. Ing. Alessandro Barazzetti Segretario ADAA, presenta: ADAA si avventura nello spazio con AlSat#1 “ADAA lancerà in orbita un satellite della classe Cubesat per una missione scientifica e didattica”. 

 
ore 18.00: Chiusura congresso
 
13 Maggio 2018
 
ore 10:00/12.00 ASSEMBLEA ORDINARIA aperta solo ai SOCI ADAA
 
ore 12:00/14.00 Pausa pranzo
 
ore 14.00/18.00 SESSIONI AL PLANETARIO e tempo libero per visitare la Fiera dell’Elettronica
 
 
Per iscriversi e partecipare scrivere a: info@adaa.it

 

dott. Claudia Lugli
Chief Communications Officer - Blu Nautilus srl
phone +39 0541 439.575
mobile + 39 329 6887380
fax +39 0541 50094
 
 
Sabato, 31 Marzo 2018 23:17

Coelum n°221 - aprile 2018 è online

Coelum221 - Cover

 

Addio Stephen Hawking, grazie di tutto! 

LA FIRMA delle PRIME STELLE dell’Universo

Una Supernova colta sul nascere.

I NOMI delle STELLE

 Fast Radio Burst in vista di una diretta con Astronomiamo e Marta Burgay

Novità dal Mercato.

E Tornano anche i Test di strumentazione amatoriale

L’osservazione amatoriale di PIANETI EXTRASOLARI

ASTROFOTOGRAFIA: Venere incontra le Pleiadi

Incredibile e misteriosa aurora STEVE

ISS da non perdere! I transiti principali questo mese particolarmente luminosi e spettacolari.

PHOTOCOELUM Le vostre migliori immagini del mese!

LA LUNA di aprile. Guida all’osservazione del cratere Janssen e della Vallis Rheita

Coelum Astronomia è gratuito per la lettura digitale su PC, tablet e smartphone ed è disponibile anche per il download in PDF. Leggilo online gratis: https://goo.gl/T7VAkz

 

Il nostro sito web: http://www.coelum.com

La nostra Pagina Facebook: https://www.facebook.com/coelumastronomia

Il nostro account Twitter: https://twitter.com/coelum_news

La nostra Newsletter: https://goo.gl/XTgD4u

NO aprile 2018

 

TMT: il super-telescopio da 30 metri

La grande opposizione di Marte del 2018

Razzimodellismo: come iniziare

Gli artigiani dell'astronomia

 

Venerdì, 30 Marzo 2018 14:10

Cielo del mese di Aprile 2018

Cielo del mese



ll Cielo del Mese UAI e'
 uno strumento utile e sempre aggiornato a disposizione di tutti gli appassionati, sia p
er imparare a muovere i primi passi dell’osservazione astronomica ad occhio nudo o con l'aiuto del binocolo e del telescopio, sia come indispensabile guida all'osservazione dell'astrofilo esperto.

Osserva il cielo e condividi con altri questa emozionante esperienza !

 

IN EVIDENZA


Nell'anno 2018 la data della Pasqua è il 1° aprile. La data della Pasqua è fissata alla la prima domenica dopo il plenilunio successivo all'equinozio di primavera   che si è verificato il 31 marzo.Per notizie e curiosità sulla data della Pasqua, rimandiamo a questo approfondimento http://divulgazione.uai.it/index.php/La_Pasqua

PER PRIMA COSA IL CIELO SERENO: il meteo e il seeing

SOLE: La durata del giorno aumenta di 1 ora e 18 minuti dall'inizio del mese

LUNA : Luna Nuova il 16 aprile

Tabella delle fasi lunari e diagramma di librazione 


Passi sulla Luna: Furnerius


LE MAREE:
i grafici che esprimono le variazioni del livello del mare dovute alla marea astronomica. I grafici sono relativi ai principali porti italiani (17 località).

PIANETI

Mercurio: il pianeta inizia il mese in congiunzione con il Sole, il 1° aprile
Venere: finalmente possiamo osservare il pianeta più luminoso nel cielo serale in condizioni ideali
Marte: il 2 aprile si verifica una suggestiva congiunzione tra gli ultimi due pianeti, Marte e Saturno
Giove: il pianeta anticipa sempre più l’orario del suo sorgere
Saturno: nelle ultime ore della notte, a Sud-Est al suo sorgere, fino a culminare a Sud nella luce dell’alba
Urano: il pianeta è inosservabile
Nettuno: il pianeta compare al mattino presto ad Est
Plutone:  l'osservabilità di Plutone è simile a quello di Marte, con cui si trova in congiunzione il 26 aprile

CONGIUNZIONI

Marte - Saturno:  Prima del sorgere del Sole, il 2 aprile
Luna - Giove: poco prima della mezzanotte tra il 3 e il 4 aprile
Luna - Saturno - Marte: la mattina del 7 aprile, prima dell’alba, possiamo ammirare i tre astri in sequenza
Luna - Venere: appena dopo il tramonto del Sole, la sera del 17 aprile
Venere - Pleiadi: la sera del 24
Luna - Giove: il 30 aprile si ripete lo spettacolo della congiunzione tra la Luna e Giove

COSTELLAZIONI


OSSERVARE LA STAZIONE SPAZIALE :
gli orari dei passaggi dalle varie località italiane


OSSERVARE LA STAZIONE SPAZIALE CINESE TIANGONG 2  NB:  La Tiangong 2  il cui lancio è avvenuto il 15 settembre del 2017, ha sostituito la Tiangong 1 ormai dismessa.


UNA NUOVA PAGINA MOLTO INTERESSANTE
Quante sono le costellazioni zodiacali
12, 13 o ... molte di più ? Scoprilo cliccando qui. 


OSSERVIAMO LE STELLE DOPPIE AL TELESCOPIO
N Hydrae


OSSERVARE GLI IRIDIUM FLARES
:
tutti gli orari per individuarli


METEORE
 
a cura di Enrico Stomeo


COMETE DEL MESE
 
a cura di Adriano Valvasori


ASTEROIDI E PIANETI NANI
 
a cura di Carlo Muccini 

PER CONSULTARE LA VERSIONE COMPLETA DEL CIELO DEL MESE DI APRILE 2018

osservatorio polifunzionale chianti

Sarà l’Osservatorio Polifunzionale del Chianti, nel Comune di Barberino Val d’Elsa (FI), a organizzare e a ospitare quest’anno, dal 4 al 6 maggio, il 51º Congresso dell’Unione Astrofili Italiani (UAI): il più importante appuntamento degli appassionati di astronomia in Italia. “Il Congresso - spiega il Presidente dell’UAI Mario Di Sora - è ormai dal 1968 il più atteso e privilegiato momento di incontro, condivisione e socializzazione della comunità degli astrofili, delle associazioni, degli osservatori, dei planetari e dei musei a tema astronomico-scientifico che si riconoscono nella UAI. Ma vuole rappresentare anche un’occasione di grande efficacia divulgativa e promozionale per l’attività astrofila, in grado di offrire spunti e stimoli per coltivare questa passione sana e stimolante, soprattutto pensando ai più giovani”.

Ricco e articolato il programma del Congresso, rinnovato rispetto agli anni precedenti. Previste due sessioni scientifiche che riassumeranno i migliori risultati “targati” UAI per mezzo di relazioni invitate a cura delle Commissioni UAI di Didattica, Divulgazione, Inquinamento Luminoso, Ricerca e Strumentazione, una sessione dedicata alle Delegazioni UAI e in particolare al processo di riforma che quest’anno entra nella fase esecutiva e una sessione assembleare plenaria, dove verranno presentate e discusse le relazioni gestionali e amministrative sull’attività dell’Unione. In programma anche gli eventi pubblici di grande interesse e valore. Tra questi, l'attesa consegna, il venerdì sera, del Premio Lacchini all'Astrofisica Patrizia Caraveo, e il sabato sera dei premi Falorni, Ruggeri e Astroiniziative.

Non mancheranno poi le occasioni di incontro con le scuole di ogni ordine e grado del territorio. Previsto, il venerdì mattina, un convegno a cura di esperti dedicato all’approfondimento di temi di grande rilevanza scientifica. L'attività didattica avrà la finalità di avvicinare i giovani all’affascinante mondo dell’astronomia e, in generale, della scienza, come sottolinea Luca Orrù, segretario dell’UAI: “Crediamo che l’astronomia, con il suo carico di storia millenaria e di fascino universale, sia lo strumento ideale per veicolare la cultura e la passione per la scienza, ancora troppo poco diffusa nel nostro Paese, da valorizzare e accrescere”. Offerta inoltre agli studenti e a tutti i partecipanti al Congresso una mostra fotografica di astronomia di sicuro impatto emozionale.

Previsto inoltre, al termine della prima giornata congressuale, uno Star Party presso l’Osservatorio Del Chianti. I partecipanti avranno la possibilità fare osservazioni con il telescopio Marcon da 80 cm di diametro, il più grande della Toscana. L’Osservatorio, situato all’interno del Parco Botanico del Chianti, si configura come location d’eccezione per l’osservazione astronomica. L’area è infatti caratterizzata dalla completa assenza di ostacoli naturali e artificiali, dall’elevazione sul livello del mare di 450 metri, da un moderato livello di inquinamento luminoso, praticamente assente in direzione sud, da un bassissimo livello di inquinamento acustico e dalla presenza di un’ampia area verde. Nella giornata conclusiva del Congresso si terrà invece un Solar Party.

A corollario degli eventi scientifici e divulgativi ci saranno infine gli eventi sociali e le attività turistico – culturali rivolte sia ai soci che ai loro accompagnatori. Tra i tanti eventi in programma, la visita alla Villa “Il Gioiello” a Firenze, celebre per essere stata l’ultima dimora dello scienziato Galileo Galilei, scomparso nel 1642. “Il Congresso dell’Unione Astrofili Italiani si conferma quindi, anche quest’anno, come la migliore occasione per scoprire, riscoprire o approfondire la passione per l’osservazione del cielo e per la scienza”, conclude Orrù.

N.B. Il Museo Galileo concederà l'entrata con biglietto scontato ai partecipanti nei giorni del Congresso.

 

PROGRAMMA

Venerdì 4 maggio 2018

10.00

Conferenza per le Scuole del territorio (trasmessa anche in diretta video)
G. Preti: C'è molto spazio nel quotidiano (ricadute per il cittadino dei programmi spaziali

  Inaugurazione mostra fotografica di astronomia
14.00 Apertura della segreteria del Congresso
17.00 Visita alla cantina Chianti DOCG Casa Emma
18.30 Saluto dei rappresentanti istituzionali
  Consegna del premio Lacchini all'Astrofisica Patrizia Caraveo e Lectio Magistralis
20.00 Cena a buffet
21.30 Notte Stellata UAI: star party pubblico e per astrofili. Per l’occasione l’OPC sarà aperto e si faranno osservazioni con il grande telescopio Marcon
  c/o Osservatorio Polifunzionale del Chianti

 

Sabato 5 maggio 2018

09.30 Apertura lavori congressuali
10.00 - 11.15

 

Sessione associazionismo astrofilo e attuazione riforma UAI

- 10.00: riforma UAI, stato dell'arte e attuazione (Luca Orrù)

- 10.30: i progetti nazionali UAI: risultati raggiunti e prossime opportunità (Luca Orrù)

- 10.50: focus sul progetto "Stelle per Tutti" (Cesare Pagano & AL.)

11.30 - 13.10

 

Sessione scientifica didattica, divulgazione e inquinamento luminoso

- 11.30: risultati attività didattica 2017 e programmi 2018. Focus su Scuole Residenziali e corsi accreditati (Antonietta Guerrieri)

- 12.00: l'attività divulgativa dell'UAI e le campagne nazionali (Paolo Volpini)

- 12.30: l'attività editoriale UAI e le evoluzioni attese (Giorgio Bianciardi)

- 12.50: la lotta all'inquinamento luminoso, stato dell'arte (Mario Di Sora)

 

13.30 Pausa Pranzo
14.30 Sessione plenaria:Assemblea dei Soci
  c/o Osservatorio Polifunzionale del Chianti

18.00 Premiazioni
- Cesare Guaita per il Premio Ruggeri
- Giancarlo Favero per il premio Stella al Merito
- Associazione Ligure Astrofili Polaris  per il Premio Astroiniziative

18.30 Lectio magistralis di Roberto Ragazzoni, direttore dell'Osservatorio di Padova - INAF 
che mostrerà le meraviglie dell’astrofisica moderna attraverso le nuove tecnologie di terra e dallo spazio

  c/o Villa "Il Gioiello" (Casa di Galileo)
20.30 Cena Sociale
  c/o Omero al PIan dè Giullari

 

Domenica 6 maggio 2018

09.30 - 12.50 

Sessione scientifica programmi nazionali di ricerca e tecnologie

9.30: l’attività scientifica della SdR Luna (Antonio Mercatali, Responsabile Sezione di  Ricerca Luna UAI)

10.15: quattro passi nell'Archeoastronomia. Il punto sulla ricerca (Paolo Colona, Responsabile Sezione di Archeoastronomia e Storia dell’Astronomia UAI)

11.00: coffee break

11.20: anelli extrasolari (Claudio Lopresti, Responsabile Sezioni Pianeti Extrasolari e Stelle Variabili UAI)

12.05: asteroidi un anno di scoperte (Paolo Bacci, Responsabile Sezione Asteroidi UAI)

 

13.00 Pranzo a Buffet
14.00 Solar Party
15.30 Saluti e chiusura lavori congressuali
  c/o Osservatorio Polifunzionale del Chianti

 

La partecipazione al congresso è gratuita per i soci UAI e per i soci delle Delegazioni organizzatrici.Per i non soci interessati a partecipare alle sessioni congressuali è prevista  una quota di 10 euro, da versare all’atto dell’iscrizione direttamente presso la segreteria del Congresso.
Gli eventi pubblici sono aperti e gratuiti per tutti.

Tutti i partecipanti al congresso, compresi gli accompagnatori, devono iscriversi al congresso compilando l’apposito form di registrazione on-line, disponibile a questo link .

Il termine per la registrazione è fissato al 30 Aprile 2018.

ULTERIORI INFORMAZIONI SULLE PAGINE DEDICATE AL CONGRESSO

Lunedì 5 marzo collegatevi con Internet , e potrete collegarvi per un fantastico viaggio in diretta, nello spazio e nel tempo.

Esploreremo la costellazione del Toro con le immagini eseguite al telescopio remoto UAI – #2 ASTRA (Newton da f 750/5 con CCD SBIG ST-8 e filtri fotometrici BVRI su montatura Avalon M-uno http://www.uai.it/risorse/telescopio-remoto-new.html) e agli altri telescopi remoti ASTRA (www.astratelescope.org ). 

La serata fa parte del Calendario UAI 2018.

Dalle 21:30 alle 22:30, con la voce del Vicepresidente UAI, Giorgio Bianciardi Iniziando dalla mitologia della costellazione, per poi partire dalle stelle a noi piu’ vicine, a poche decine di anni luce dalla Terra, e quindi proiettarsi attraverso la Galassia a scoprire panorami di stelle giganti, di stelle doppie, per poi giungere alle lontane galassie della costellazione.

Le immagini che vedremo, in diretta in caso di bel tempo, altrimenti con immagini di repertorio fatte con i teleremoti ASTRA, saranno commentate in audio, costruendo il viaggio attraverso gli oggetti deep-sky della costellazione.

Il collegamento è, come sempre gratuito. Con il POTENTE PORTALE DIVULGATIVO DI ASTRONOMIAMO di Stefano Capretti: (www.astronomiamo.it). Iscrizione gratuita: http://www.astronomiamo.it/RegistrazioneUtente.aspx FATE PARTE della comunità di ASTRA: https:// www.facebook.com/groups/127716650039/

lambda tauri

Lambda Tauri, stella ad eclisse nel cielo delle Iadi: una subgigante bianca in orbita mutua con un sole azzurro a 370 anni luce dalla Terra. Telescopio remoto UAI (ASTRA #2).

Ricordiamo come ASTRA ospiti telescopi remoti in tutta Italia. Il collegamento e il download delle immagini è completamente gratuito per tutti gli astrofili che richiedano la password personale. Un piccolo abbonamento (70 euro/6 mesi o 120 euro/anno), abilita l’utente al controllo completo, in piena autonomia e senza limite di orario, in modo condiviso, di tutti i telescopi. Viaggio gratuito per i soci UAI con il teleremoto UAI. Di gran lunga il sistema più economico del mondo per fotografare in remoto. Forti sconti per il tempo riservato ai soci UAI e per i docenti delle Scuole.

Giorgio Bianciardi

Pagina 1 di 29
TOP