Lunedì, 24 Dicembre 2018 11:36

Gli auguri da parte del Consiglio Direttivo dell' UAI

Scritto da 
Vota questo articolo
(2 Voti)

Auguri uai

 

Cari soci e simpatizzanti dell’UAI,

Il 2018 volge al termine e con piacere stendo queste poche righe di auguri per le Feste natalizie per l’ultima volta visto che nel 2019, con il rinnovo del CD ci sarà un altro Presidente.

Già all’inizio di questo terzo mandato avevo annunciato che alla fine dello stesso non mi sarei ricandidato per lasciare spazio a nuove generazioni e nuove idee.

E’stato un onore e un privilegio essere il Presidente dell’UAI per 9 anni, dopo 6 anni di Vice-Presidenza, e di questo ringrazio l’amico e past President Emilio Sassone Corsi che mi propose, con la determinazione che tutti conosciamo, di entrare nell’Unione alla fine degli anni’90.

Quella dell’UAI, benchè astrofilo dall’infanzia e fondatore di un’importante struttura come l’Osservatori di Campo Catino, è una realtà che ho ben compreso solo vivendola quasi quotidianamente.

La premessa è doverosa poiché, ancora oggi, molti astrofili non vedono, o non vedono più, nell’Unione un’opportunità di crescita culturale e d’immagine ma quasi come un soggetto che s’ intromette nei loro affari interni, specie nel caso di gruppi astrofili.

Un’UAI forte e rappresentativa va nella direzione di rendere più apprezzate, prestigiose e visibili le attività di singoli o associazioni che vi aderiscono.

Il calendario UAI ne è un esempio concreto, per quanto concerne la programmazione annuale cui tutti possono partecipare.

Anche con riferimento ai grandi eventi astronomici non rari sono gli interventi sui media nazionali da parte dell’UAI e dei suoi membri e non solo del CD.

In questo senso mi piace ricordare l’intervista che ho rilasciato negli studi di Sky tg 24 nei giorni prossimi alla caduta della Tiangong 1. Ma ci sono tanti altri esempi da cui si evince che UAI è ormai, da anni, un punto di riferimento, certo ed affidabile, per una corretta divulgazione scientifica.

Per questo voglio lanciare un invito ed un appello a tutti Voi affinchè, nei territori di riferimento, possiate svolgere un compito analogo. Il Paese ne ha tanto bisogno in questo periodo di “nuovi oscurantismi”.

Un ringraziamento agli amici del CD che, in questi anni, si sono impegnati per la crescita dell’Unione e della cultura astronomica in Italia.

Auguri di Buon Natale e di un felice 2019 anche da parte di tutti i Consiglieri.

Mario Di Sora

Presidente UAI

Letto 166 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti
TOP