Lunedì, 02 Luglio 2018 22:40

I PREMI del Meeting Corpi Minori UAI

Scritto da  Carmen Perrella
Vota questo articolo
(0 Voti)

testata premi

 

La passione per l’astronomia spesso porta ad intrecciare strettissimi rapporti di amicizia sinceri tra le persone e sentirle vicine ogni giorno anche se abitano a considerevole distanza.

Le sezioni Asteroidi, Comete, Meteore della UAI, con il loro approccio al mondo scientifico, sempre rigoroso, mai serioso, consente alle persone di esprimere la loro natura di scienziato ed uomo ed è così che conosciamo persone meravigliose, apprendiamo, scambiamo opinioni, cresciamo insieme.
Tra gli astrofili che abbiamo imparato a conoscere, mail dopo mail, nel susseguirsi di meeting, convegni, incontri di astronomia ma anche in chat e al telefono, due persone, cuore della sezione comete e fari dell’astrofilia internazionale, non potranno più partecipare:

sostero nicolini

Giovanni Sostero e Martino Nicolini

Ecco perché non c’è meeting, incontro, ripresa o VERIFICA DATI che facciamo, non c’è giorno che trascorra senza un pensiero ai nostri amici che per noi sono stati più che compagni di osservazione o analisi dati, sono stati una guida, un esempio, uno sprone a fare meglio e ad impegnarci sempre.

Come raccontare GIOVANNI SOSTERO in qualche riga?

sostero2 sostero3


Per il mondo era un astrometrista, un appassionato di comete, sempre pronto alla caccia al Sasso o alla Chioma, doveva essere ininterrottamente in prima linea!

Un guerriero in piena regola e strategia, intuizione, studio erano le sue armi come anche le collaborazioni, il confronto e soprattutto la condivisione di conoscenze.
Per gli amici era una persona brillante dalla battuta sempre pronta e pungente, conoscitore di funghi e ed erbe aromatiche con cui preparava deliziosi conviviali e preziosissime grappe che amava consumare in compagnia o nelle fredde notti con il telescopio in montagna.
Per me era il fratello maggiore, il migliore amico, il socio con cui gestire la lista comete, aprire campagne d’acquisto di nuove leve, puntare su delle persone per farle crescere e tenere d'occhio altre per la loro, diciamo, esuberanza cercando d’incanalarli alla ricerca.
Rambo, per tenacia, per la forza di volontà nel perseguire i risultati ma anche per la suo atteggiamento, non sempre ortodosso, spesso ombroso ma con un cuore immenso.
Ha lasciato un grande vuoto non solo nei nostri cuori ma anche nella gestione della lista, dei programmi osservativi e in molte collaborazioni anche internazionali che hanno portato vitalità alla sezione comete.


Parlare di MARTINO NICOLINI è semplice, al solo nominarlo, immediatamente affiora un sorriso sul viso di tutte le persone che hanno avuto la possibilità di conoscerlo!

nicolini2                          nicolini3 

La prima cosa che colpisce di Martino quando lo si incontra è la sua eleganza, quella classe che lo distingueva dal saluto alla battuta, dal discorso serio e complesso a quisquiglie e goliardiche banalità, la delicatezza con cui prendeva per mano un neofita e gli apriva il meraviglioso mondo della fotometria, i modi garbati ma risoluti.
Sempre pronto ad ascoltare, a mettersi in discussione se scientificamente plausibile, mai un diniego senza una ragionevole dimostrazione.
Un uomo forte il nostro Vikingo, con mille sfaccettature ed una mente brillante che ha saputo fondere due passioni come l’informatica e l’astronomia cavalcando, fin da subito, l’espansione dell’astronomia digitale.
Per noi è stato una guida, un punto di riferimento, a volte una provocazione ed uno stimolo a migliorare il nostro modo di vedere sempre con occhi scientifici non solo le comete. Proverbiale la sua disponibilità e la capacità di far comprendere anche argomenti più complessi, per me l’uomo che mi ha regalato la fotometria ed un nuovo modo di vedere le immagini.
La sua eredità è immensa!
Il sito internet, i programma astroart di cui è co-produttore, il suo libro “Il CCD in astronomia – la luce discreta del Cielo” e, prezioso come un gioiello raro, il suo blog ASTRONOMIA DIGITALE una guida in italiano per tutti coloro che si dilettano di astronomia e desiderano conoscere le più moderne tecniche di elaborazione digitale delle immagini e dei dati astronomici.

gruppo firenze

Giovanni Sostero e Martino Nicolini si sono dedicati all'astronomia e con la loro passione hanno coinvolto, travolto, appassionato altre persone e hanno lasciato un segno indelebile nella nostra vita!
Ci sono persone, astrofili e ci saranno ancora un domani astrofili, persone nelle nostre mailing list, nei nostri whatsapp, nei nostri gruppi di ricerca che quotidianamente incidono un segno sempre più profondo sulla nostra vita astronomica e a cui vogliamo dire ora GRAZIE per il tuo contributo, per il tuo esempio, per il tuo supporto, per il tuo contributo alla mia crescita.

Per questa motivazione, a partire dall’edizione 2018, abbiamo sentito la necessità di istituire due premi, indipendenti l’uno dall’altro, che verranno assegnati durante il periodico MEETING CORPI MINORI UAI

Il PREMIO GIOVANNI SOSTERO ricordando l’uomo determinato ed impetuoso e l’astrofilo indiscutibile, disinvolto, generoso
e
Il PREMIO MARTINO NICOLINI celebrando la dedizione per la ricerca, la passione per la comprensione e l’ingegnosità nell’astronomia.

Questi premi non si vincono per il numero di circolari, per la quantità di comete fotografate o per il numero di fotoni contati! Non è un concorso!
Sono scaturiti essenzialmente dal bisogno dei componenti delle liste di assegnarli!
Sono premi da astrofili per astrofili!
Rappresentano l’espressione di rispetto ed affetto nei confronti di persone che stimiamo e con cui condividiamo la nostra passione ogni giorno e possono essere assegnati anche ad astrofili non appartenenti alle liste dedicate allo studio dei corpi minori ma che si occupano di astronomia in altri ambiti.
I premi sono annuali e comunque esclusivamente in concomitanza del Meeting dei Corpi Minori UAI, che però non ne fa obbligo di conferimento ad ogni edizione e possono essere conferiti entrambi, uno, oppure nessuno nell’ambito dello stesso evento!

 

IMG 1733


La commissione premi è formata da:
Responsabile della sezione comete: Giannantonio Milani
Responsabile della sezione asteroidi: Paolo Bacci
Responsabile delle sezioni di ricerca uai: Salvo Pluchino
Collaboratore di Giovanni Sostero: Ernesto Guido
Collaboratore di Martino Nicolini: Mauro Facchini
Moderatore delle liste comete ed asteroidi: Carmen Perrella
La commissione premi si occupa di scegliere il premio, individuare e proporre eventuali candidati, raccogliere suggerimenti da terzi per la candidatura magari con una breve presentazione perché, data l’importanza di questi premi, se qualcuno ha bisogno di spendere tante parole per una persona forse dovrebbe ripensarci!
I membri della commissione possono a loro volta ricevere il premio se nominati dagli altri.
La commissione valuta le candidature e dà il proprio parere scegliendo, qualora ci siano, i premiati, almeno 20 giorni prima del meeting. I nomi saranno comunicati solo durante il Meeting Corpi Minori UAI!
In caso di disaccordo su una nomina si procede a votazione, si ritiene accettato come meritevole del premio se si raggiungono 5 voti favorevoli su 6 votanti; ma, anche qui, se si arriva ad una votazione vuol dire che abbiamo sbagliato persona!
Nella sua prima edizione il PREMIO MARTINO NICOLINI è stato assegnato a Roberto Trabatti per il suo lavoro paziente e meticoloso sul software, winafrho, che ci consente di essere competitivi e all’avanguardia nella ricerca cometaria.

IMG 1735


L’appena istituito PREMIO GIOVANNI SOSTERO viene assegnato a Maura Tombelli per la dedizione, la costanza e la determinazione nel perseguire gli obiettivi, per essere un punto di riferimento dell’astronomia amatoriale italiana

 

IMG 1739

Questi riconoscimenti, del tutto inaspettati e dedicato a persone così importanti per le sezioni, hanno suscitato stupore e commozione, anche chi non ha avuto il privilegio di conoscere Giovanni e Martino ha sentito il calore, la stima infinita e l’affetto della triade di sezioni e si è lasciato trasportare dalle emozioni.
Alla commissione l’arduo compito di scegliere sempre con il cuore e serenità.

Carmen Perrella

Foto della premiazione di Mario Bombardini

Letto 241 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti
TOP