Sabato, 09 Settembre 2017 19:44

Ecco i vincitori del concorso di astrofotografia paesaggistica "The World At Night Photo Contest 2017"

Scritto da 
Vota questo articolo
(3 Voti)

L'8 settembre sono stati resi noti i risultati dell'ottavo concorso internazionale di astrofotografia paesaggistica ''The World At Night Photo Contest 2017'' (TWAN), si veda il video a questo indirizzo: https://www.youtube.com/watch?v=0bWpEI5ffgA

Il concorso e' un progetto iniziato nel 2008 come programma regionale. Fondato dal TWAN e da Dark Sky Awareness, e' stato successivamente ampliato nel 2009 durante l'Anno Internazionale dell'Astronomia, ed ora sta crescendo esponenzialmente.

Secondo i criter del concorso, le immagini presentate sono state effettuate tra il 2016 e il 2017 e sono tutte in ''stile TWAN'', metodo che combina elementi del cielo notturno e del paesaggio. Conosciuto come ''astrofotografia di paesaggio'' questo stile riserva una maggiore attenzione verso il cielo, le prospettive astronomiche e i fenomeni celesti. Il concorso inoltre presta particolare attenzione alla salvaguardia del cielo notturno, come parte del nostro patrimonio naturale, e vuole sostenere gli sforzi globali nella lotta contro l'inquinamento luminoso.

Per l'edizione di questo anno oltre 1000 immagini sono state presentate al concorso e circa il 90% di queste sono state ammesse a giudizio finale. Oltre 57 Paesi hanno avuto fotografi che hanno presentato le loro immagini secondo il tema del concorso ''L'importanza del cielo buio'', le foto sono poi state suddivise nelle due categorie ''Beauty of night sky'' e ''Against the lights''.

I vincitori del concorso

Ad aggiudicarsi il primo premio nella categoria ''Beauty of night sky'' e' stato il colombiano Camilo Jaramillo, mentre per la categoria ''Against the lights'' questo anno ce l'ha fatta il tedesco Ulrich Beinery.

Anche l'Italia si e' distinta notevolmente assegnando la medaglia d'oro per la categoria ''Timelapse'' alla splendida immagine della rotazione equatoriale e rotazione polare riflessa in uno specchio del siracusano Dario Giannobile (http://www.dariogiannobile.com/), a dir poco geniale e fuori dagli schemi, con un pizzico di misticismo, che riportiamo qui sotto, assieme ad un suo commento:

Dario Giannobile:''The Missing Observers 2''

"Una volta i cortili delle nostre fattorie erano luoghi in cui le persone si incontravano e parlavano del duro lavoro nei campi, magari sedendosi e alzando gli occhi al cielo. Oggi sono luoghi abbandonati, e non c'è più nessuno che guarda il cielo. E' per questa ragione che le sedie sono vuote e lo specchio riflette il cielo che potrebbero aver osservato questi ipotetici osservatori.

Una zappa ricorda la vocazione al lavoro in fattoria di questi luoghi mentre i fichi d'India sulla sedia rappresentano l'isola dove vivo e il periodo (estate) in cui ho catturato questa immagine del cielo. La pittura con la luce crea un'atmosfera surreale per un cielo che allo stesso tempo c'è ma non si vede.''

Ma non e' l'unica immagine di Dario che i giudici del concorso hanno notato: infatti nella lista degli scatti che hanno ricevuto una menzione d'onore troviamo altre due immagini del nostro connazionale:

     

Dario Giannobile: ''Against The Global LEDing'' (sinistra) e ''Trails Of Lights And Fires On Mount Etna - Unesco World Heritage Site'' (destra)

...lo specialista dei timelapse, o startrail che dir si voglia, e' riuscito a piazzare in modo egregio queste tre splendide opere d'arte.

Ma nella lista delle immagini che hanno ricevuto la menzione d'onore abbiamo altri tre italiani:

- Marco Meniero (www.meniero.it) di Civitavecchia, con il suo bellissimo startrails diurno e notturno. Un'opera che ha richiesto sicuramente molta costanza e pazienza frutto della somma di 1181 scatti effettuati in un anno:

- Pierluigi Giacobazzi di Modena:

- Giacomo Venturin:

Un gran bel risultato quindi che rende l'Italia, ancora una volta, uno dei Paesi più proficui di astrofotograti di livello mondiale: nel 2014 il primo premio per la categoria ''Against the lights'' è andato a Giorgia Hofer , mentre nel 2016 il secondo premio sempre per la categoria ''Against the lights'' è stato vonto da Carlo Zanandrea.

Ogni anno questo concorso mette in risalto il talento degli astrofotografi di tutto il mondo, ed insieme contribuisce a sensibilizzare l'opinione pubblica verso l'inquinamento luminoso.

Infine, riportiamo qui di seguito la classifica dei vincitori suddivisa per categoria:

 

Cat.A: Beauty of night sky

Cat.B: Against the lights

 

Scatti con esposizioni uniche

1 classificato

Camilo Jaramillo (Colombia)

Ulrich Beinery (Russia)

2 classificato

Yuri Zuezdny (Russia)

Martin Mark (Estonia)

3 classificato

Fernando Cabrerizo (Spagna)

Ziyi Stephanie Ye (Cina)

 

 

 

 

Scatti con la tecnica della multiesposizione (Photo composite)

1 classificato

Adam Woodworth (USA)

Alvin Wu (Cina)

 

 

 

 

Scatti con la tecnica dello startrail (Photo sequence and startrails)

1 classificato

Dario Giannobile

 

 

 

Categoria Aurora

1 classificato

Nicholas Roemmelt (Austria)

Letto 449 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti
TOP