Giovedì, 15 Marzo 2012 23:26

Astronomia UAI Gennaio - Febbraio 2012

Pubblicato in Pubblicazioni
Mercoledì, 18 Gennaio 2012 20:21

Astronomia UAI - Novembre Dicembre 2011

 

Pubblicato in Pubblicazioni
Mercoledì, 26 Ottobre 2011 15:16

Astronomia UAI - Settembre Ottobre 2011

Pubblicato in Pubblicazioni
Venerdì, 29 Luglio 2011 21:28

Astronomia UAI - Luglio Agosto 2011

Pubblicato in Pubblicazioni
Giovedì, 26 Maggio 2011 23:29

Astronomia UAI - Marzo Aprile 2011

Pubblicato in Pubblicazioni
Domenica, 17 Luglio 2011 23:41

Astronomia UAI - Maggio Giugno 2011

 

Pubblicato in Pubblicazioni
Lunedì, 28 Marzo 2011 13:23

Astronomia UAI - Gennaio Febbraio 2011

Pubblicato in Pubblicazioni
Lunedì, 04 Novembre 2013 23:29

Scuola di Astronomia ATA

nella sede italiana della European Space Agency, promossa dall’Associazione Tuscolana di Astronomia “Livio Gratton”

Martedì 29 ottobre 2013 a Frascati - Nuova edizione della Scuola di Astronomia

Logo-Ata-ICONA180.pngAssociazione Tuscolana di Astronomia “Livio Gratton” 
Comunicato Stampa del 4 ottobre 2013

-------------------------------------------------------------------------------------

 Martedì 29 ottobre 2013 inizia a Frascati, nella sede italiana della European Space Agency, la nuova edizione della “Scuola di Astronomia” promossa dall’Associazione Tuscolana di Astronomia Livio Gratton”

 
 
 
La bellezza del cielo stellato appassiona e sorprende l’uomo da secoli: l'astronomia, con il suo carico di storia millenaria e di fascino universale, è lo strumento ideale per veicolare, valorizzare ed accrescere la cultura e la passione per la scienza. Da ormai più di 11 anni l'ATA organizza una apprezzata Scuola di Astronomia in cui esperti, ricercatori e professionisti accompagnano gli studenti nella comprensione degli aspetti principali dell'Universo in cui viviamo e di come l'uomo sia giunto a decifrarli.
 
L'ATA propone, con l’edizione 2013-2014un rinnovato programma che prevede: della “Scuola di Astronomia”, 
« un corso base di Astronomia
e ulteriori 4 moduli avanzati
« Evoluzione Stellare;
« Relatività, Meccanica Quantistica e Cosmologia;
« Tecniche Osservative e Uso del Telescopio;
« Tecniche di Imaging e misura digitale.
 
Il corso quest'anno infatti presenta ancora più opportunità di approfondimento di una selezione di argomenti tra i più richiesti grazie all'introduzione di alcuni moduli avanzati.
Ma non c'e' solo teoria: uno dei moduli avanzati infatti affronta, con taglio pratico e abbondanza di esercitazioni, la comprensione, scelta e uso della strumentazione con cui un astrofilo può cimentarsi sul campo e, perché no, contribuire alla ricerca amatoriale che e' tanto preziosa per il progresso dell'Astronomia.
 
La Scuola Astronomia si rivolge espressamente ad un pubblico vasto e senza conoscenze specifiche nel settore. Ma si rivolge anche agli studenti delle scuole superiori, e agli insegnanti che vogliano aggiornarsi sui temi dell’astrofisica e cosmologia moderna. A tale scopo tutti i corsi sono accreditati presso il Ministero dell'Istruzione Università e Ricerca e valgono quale aggiornamento professionale del personale docente della scuola.
è Il calendario delle lezioni, con le informazioni per le prenotazioni e i relativi costi di iscrizione all’ATA ed al corso, può essere consultato nel file allegato e sul sito: www.ataonweb.it
 

è  Per il Corso Base di Astronomia prenotazione obbligatoria entro il  20 ottobre 2013  via mail a segreteria@ataonweb.it

  SCARICA IL PROGRAMMA COMPLETO

Pubblicato in ASTRO NEWS
Sabato, 01 Giugno 2013 22:17

Concluso il 46° Congresso UAI

image gallery 1 

Oltre duecento i partecipanti da tutta Italia che hanno seguito, a rotazione, le varie sessioni che ci sono succedute nella tre giorni congressuale. Qualche immagine dell'evento.

 Oltre duecento i partecipanti da tutta Italia che hanno seguito, a rotazione, le varie sessioni che ci sono succedute nella tre giorni congressuale.
    I lavori sono stati aperti venerdi mattina con gli interventi del Sindaco di Tradate Dott.ssa Laura Cavalotti, del Presidente del Parco Pineta di Appiano Gentile, del Presidente del FOAM 13 Roberto Crippa e del Presidente UAI Mario Di Sora.
 
    Numerose e di qualità le varie relazioni presentate nelle sessioni previste a cominciare dall’Archeostranomia e la Didattica nel corso del mattino. La ripresa il pomeriggio con la conferenza sull’Associazionismo astrofilo condotta dal Segretario UAI Luca Orrù. A seguire le sessioni Divulgazione e SETI che hanno offerto, come piatto forte, le relazione invitate di Luigi Bignami e Claudio Maccone. Alle 19.30 sono stati inaugurati i locali della nuova struttura osservativi del FOAM 13 veramente impressionante per quantità e qualità degli strumenti. Venerdi sera si è tenuta la prima Lectio Magistralis, esposta dalla prof. Patrizia Caraveo Direttore IASF-INAF di Milano, sul tema della scoperta del cielo invisibile che ha suscitato numerosi quesiti a cui la scienziata ha puntualmente risposto dopo la conferenza.
 
   Sabato mattino i lavori sono iniziati con una ricca sessione Sistema Solare guidata da Cesare Guaita per concludersi con quella su Strumentazione, Astrofotografia e Tecnica. Nel pomeriggio l’Assemblea dei Soci, al cui interno Salvo Pluchino ha illustrato il lavoro delle S.d.R. ha discusso i consueti temi amministrativi dell’UAI prendendo atto del resoconto esposto dal CD e della relazione morale del Presidente Mario Di Sora. Al termine si è proceduto al rinnovo del Cd stesso.
 
   Alle 19, presso l’Hotel Romagna si è svolta la cerimonia dei Premi Astroiniziative, Ruggieri dato a Nello Ruocco per le numerose scoperte di stelle variabili e del prestigioso riconoscimento Lacchini conferito quest’anno al bravissimo giornalista scientifico Piero Bianucci che ha tenuto una Lectio Magistralis sulla storia dell’astronomia.
 
   Domenica mattina i lavori si sono avviati con la Sessione Inquinamento Luminoso con interventi di Marco Scardia, Stefano klett e Mario Di Sora.      
   Interessante la sessione Astronautica presieduta da Luigi Pizzimenti e in cui il FOAM 13 ha dato un contributo notevole.
 
   Il Congresso si è concluso con la Sessione Astronomia Galattica ed Extra-galattica curata da Paola Battaglia e che è stata arricchita dai contributi di Mazzucchelli, Verza e Selvaggio.
 
   E’ stata molto apprezzata la visione del modulo di comando dell’Apollo 16 in scala 1:1, montato a Comerio per la mostra “Astrolandia”, grazie alla gentile concessione di Antonio Paganoni responsabile della mostra.
 
   Visti gli ottimi risultati ottenuti dalla Fondazione Osservatorio Astronomico di Tradate, al termine del Congresso il Consiglio dell’UAI ha avanzato la proposta di un Workshop nazionale di astronautica diretto dallo stesso Luigi Pizzimenti e di un altro sullo studio delle comete diretto dal Prof. Federico Manzini Responsabile delle attività scientifiche della FOAM13.
 
   Il Congresso è stato possibile grazie al patrocinio e contributo della Provincia di Varese, dalla Fondazione comunitaria del Varesotto, del Comune di Tradate, del Ministero dell’Istruzione Universitaria e Ricerca Italiana, dell’Università dell’ Insubria, dell’Agenzia Spaziale Italiana, del Comitato per la Ricerca Spaziale Internazionale, del’Istituto Nazionale di Astrofisica Italiana e dell’Azienda di prodotti di illuminazione Cariboni.
 
   Il prossimo anno, come stabilito dall’Assemblea dei Soci, il Congresso si terrà a Brasimone – Comune di Camugnano (BO) in accoglimento della candidatura fatta pervenire dagli amici del Gruppo M 1 Astrofili Castiglionesi.
 
 A parte le intemperanze del tempo, veramente invernale, si è trattato di un bel Congresso di cui voglio ringraziare gli amici del FOAM 13 di Tradate.
 
  
Per aspera ad astra!
 
Mario Di Sora

Presidente UAI

Pubblicato in Astro News (Archivio)
Pagina 6 di 6
TOP