Ancora quattro nuove stelle variabili, tutte binarie ad eclisse di tipo W UMa, scoperte all'Osservatorio Astronomico "Nastro Verde", codice MPC C82, sito in Priora, zona collinare di Sorrento (NA). Le scoperte

sono state effettuate da Nello Ruocco, membro della Sezione Stelle Variabili UAI e socio Astrocampania, utilizzando un telescopio SC LX200 25 cm f/ 6,3 e camera CCD Sbig ST8. Sono di seguito riportate le nuove variabili.

La prima stella (Fig. 1 e 2) è stata censita sul sito VSX dell'AAVSO e classificata come variabile ad eclisse tipo EW con la sigla UCAC4 615-061694. Di magnitudine 14,6 (V) e escursione 0,37 mag. Il periodo è di 7 h 63 m. Maggiori informazioni sul sito AAVSO:

https://www.aavso.org/vsx/index.php?view=detail.top&oid=477816

 

Fig. 1: Il campo con al centro la nuova variabile

 

Fig. 2: Il grafico di fase

 

 

La seconda stella (Fig. 3 e 4), sempre appartenente alla costellazione della Lira, è stata censita sul sito VSX dell'AAVSO e classificata come variabile W Ursae Maioris con la sigla UCAC4 624-065143. Di

magnitudine 15,37 (V) e escursione di  0,8 mag. Periodo = 6 h 41 m.

Maggiori dettagli al sito AAVSO:

https://www.aavso.org/vsx/index.php?view=detail.top&oid=477825

 

Fig. 3: Il campo con al centro la nuova variabile

 

Fig. 4: Il grafico di fase

 

 

La terza stella (Fig. 5 e 6) è stata censita sul sito dell'AAVSO e classificata come variabile ad eclisse tipo EW con la sigla UCAC4 623-067322. Di magnitudine 15,9 (V) eescursione di 0,22 mag. Periodo = 7 h 37 m.

Maggiori dettagli al sito AAVSO:

https://www.aavso.org/vsx/index.php?view=detail.top&oid=477930

Fig. 5: Il campo da Aladin

 

Fig. 6: Il grafico di fase

 

 

La quarta stella (Fig. 7 e 8) è stata censita sul sito VSX dell'AAVSO e classificata come variabile ad eclisse EW con la sigla CMC15 J190604.0+343654. Di magnitudine 17,29 (V) e escursione di 0'45 mag. Periodo = 5 h 88 m.

Maggiori dettagli al sito AAVSO:

https://www.aavso.org/vsx/index.php?view=detail.top&oid=477942

Fig. 7: Il campo da Aladin

 

Fig. 8: Il grafico di fase

 

 

Nello Ruocco

nello_ruocco@hotmail.com

nello_ruocco@astrocampania.it

Sorrento, 1 Giugno 2017

 

 

 

 

Pubblicato in UAI NEWS
Giovedì, 05 Novembre 2015 21:54

SSV UAI - Nuova variabile in Cassiopeia

Questa volta e' il turno di Cassiopeia ad avere una nuova variabile scoperta l'altro ieri dall’ Osservatorio Astronomico “Nastro Verde” codice MPC C82 sito in Priora, zona collinare di Sorrento (Na). Data la brevita' del periodo, circa 0.3 giorni, sono state necessarie solo due sessioni osservative per caratterizzare la UCAC4 749-018171 che si e' rivelata essere una binaria ad eclisse a contatto tipo WUMa. La sua magnitudine in V e' quasi 16 e l'ampiezza quasi di mezza magnitudine. 

La scoperta e’ stata effettuata da Nello Ruocco, membro della Sezione Stelle Variabili UAI, e socio AstroCampania, utilizzando un telescopio SC LX200 25 cm f/10 e CCD Sbig ST8.

Maggiori dettagli al sito AAVSO:

http://www.aavso.org/vsx/index.php?view=detail.top&oid=410352




Il campo con al centro la nuova variabile 

 

 

cassiopeia  diagramma

Il grafico di fase  

Sorrento, 4 Novembre 2015


Nello Ruocco

nello_ruocco@hotmail.com
nello.ruocco@astrocampania.it

Pubblicato in UAI NEWS

Ancora una scoperta di una nuova variabile fatta all’ Osservatorio Astronomico “Nastro Verde” codice MPC C82 sito in Priora, zona collinare di Sorrento (Na).

La scoperta e’ stata effettuata da Nello Ruocco, membro della Sezione Stelle Variabili UAI, e socio AstroCampania, utilizzando un telescopio SC LX200 25 cm f/10 e CCD Sbig ST8.
La stella, appartenente alla costellazione della Lacerta, è stata censita sul sito VSX dell’AAVSO il 14/10/2015 e classificata come binaria ad eclisse tipo Algol con la sigla UCAC4 705-104975. Di magnitudine 16.02 (V) e escursione di 0.58 m. Periodo = 0.91107 d.

Maggiori dettagli al sito AAVSO:

http://www.aavso.org/vsx/index.php?view=detail.top&oid=410121

 

NRuocco



Il campo con al centro la nuova variabile 

 

Nruoccografico

 Il grafico di fase 


Nello Ruocco
nello_ruocco@hotmail.com
nello.ruocco@astrocampania.it

Pubblicato in UAI NEWS

All'Osservatorio di San Marcello Pistoiese (code MPC 104) è stata scoperta una nuova stella variabile  di tipo EW (*), con la designazione 2MASS J00211826+4233, utilizzando il telescopi da 0.60-m con FOV di ~35'x35' e una risoluzione di 2"/pixel.



VAR 01ds9


La nuova stella variabile

La nuova stella variabile è stata individuata nel corso di una sessione fotometrica di un asteroide nella notte del 14/08/2015, durata circa 3 ore, con pose da 180 secondi. Le immagini sono state successivamente rielaborate da Fabio Salvaggio, il quale ne ha ricavato con precisione il periodo particolarmente veloce per questo tipo di variabili in 0.2358 d ( è una sorta di limite inferiore di stabilità per questo tipo di sistemi).

La variabile 2MASS J00211826+4233 EW individuata alle coordinate RA 0:21:18.1 e Dec +42:33:30.9, ha una luminosità di 16.30 V al massimo, 16.71 al minimo.

Di seguito il grafico elaborato da Fabio Salvaggio.

 

VAR 01 2015 phase plot


La stella è stata inserita nel database del The International Variable Star Index

alla pagina web https://www.aavso.org/vsx/index.php?view=detail.top&oid=409680

Grazie alla collaborazione è stato possibile ottenere questo bel risultato.

2MASS J00211826+4233308 EW

Variability type EW

Mag. range 16.30 - 16.71 CV

Discoverer P. Bacci, F. Salvaggio

Period 0.235728


P. Bacci

GAMP - Gruppo Astrofili Montagna Pistoiese - www.gamp-pt.net





VAR AOSTA 002
L'Osservatorio di San Marcello Pistoiese


(*)Type EW:
EW W Ursae Majoris-type eclipsing variables. These are eclipsers with periods usually shorter than 1 day, consisting of ellipsoidal components almost in contact and having light curves for which it is impossible to specify the exact times of onset and end of eclipses. The depths of the primary and secondary minima are almost equal or differ insignificantly. Light amplitudes are usually <0.8 mag. in V. The components generally belong to spectral types F-G and later.

Pubblicato in ASTRO NEWS

Una nuova variabile, binaria ad eclisse tipo WUma. E’ stata scoperta all’ Osservatorio Astronomico “Nastro Verde” codice MPC C82 sito in Priora, zona collinare di Sorrento (Na).

La scoperta e’ stata effettuata da Nello Ruocco, membro della Sezione Stelle Variabili UAI e socio AstroCampania, utilizzando un telescopio SC LX200 25 cm f/10 e CCD Sbig ST8

Sono di seguito riportate la nuova variabile

La stella (figg. 1 e 2), è stata censita sul sito VSX dell’AAVSO e classificata come variabile ad eclisse tipo EW con la sigla UCAC4 587-077573. Di magnitudine 15.833 (V) e escursione di 0.19 m. Periodo = 0.3283 d.

Maggiori dettagli al sito AAVSO:

http://www.aavso.org/vsx/index.php?view=detail.top&oid=409551

 

var ruocco1

Il campo con al centro la nuova variabile

var ruocco2

Il grafico di fase

 

Nello Ruocco

nello_ruocco@hotmail.com

nello_ruocco@astrocampania.it

Sorrento, 18 Luglio 2015

Pubblicato in UAI NEWS

Alessandro Marchini, Fabio Salvaggio e Lorenzo Franco, della Sezione Stelle Variabili UAI, utilizzando il telescopio dell'Osservatorio Astronomico dell'Università di Siena e un C9,25 hanno scoperto e caratterizzato una nuova stella variabile, la GSC 00853-00371 (AR 10 59 28.58, Dec. +14 39 42.5), nella costellazione del Leone.

La notte del 9 marzo 2015, mentre osservavano un altro oggetto, hanno casualmente ripreso due minimi di questo sistema. Resisi conto che la variabilità della stella non era nota, hanno condotto su di essa un'altra sessione, l'ultima il 27 marzo, al fine di rifinire il periodo.

Le elaborazioni dei dati per l'analisi del periodo sono state eseguite con Peranso, utilizzando anche i dati della survey Catalina (CSS) al fine di ottenere un risultato quanto più possibile consistente anche coi dati in letteratura.

L'effemeride ottenuta è la seguente: Epoca HJD= 2457091.36837 (9 marzo 2015), Periodo= 0.255054 giorni.

Le magnitudini V del sistema vanno dalla 14.42 al massimo, alla 14.60 del minimo.

L'andamento del grafico di fase è chiaramente tipico di una stella binaria ad eclisse di tipo W UMa (EW).

Una volta completata e verificata la caratterizzazione, la nuova variabile è stata proposta al database AAVSO VSX il 28 marzo, ed è stata ufficialmente censita il 30 marzo con l'AAVSO UID 000-BLP-903(http://www.aavso.org/vsx/index.php?view=detail.top&oid=400360).

www.facebook.com/astro.unisi

www3.unisi.it/fisica/astro/index.htm

GSC0853-0371 ccdmap named

 Campo stellare con la nuova variabile indicata in verde

 

GSC0853-0371 phaseplot

Grafico di fase della variabile: in nero e rosso i dati raccolti da Marchini e Salvaggio 

Pubblicato in UAI NEWS
TOP