Immagine SdA 2018-2019 

L’Associazione Tuscolana di Astronomia “Livio Gratton” (ATA) propone anche quest’anno, dopo il grande successo delle precedenti edizioni, la sua prestigiosa Scuola di Astronomia: un infallibile mix di lezioni teoriche e attività pratiche per avvicinarsi alla conoscenza del nostro Universo e per imparare a osservarlo al telescopio.

L’avvio della Scuola, articolata in corsi, è previsto martedì 16 ottobre presso la sede dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA-ESRIN) di Frascati.

Altra sede delle lezioni, il Parco astronomico “Livio Gratton” di Rocca di Papa, struttura scientifica di eccellenza nel territorio dei Castelli Romani e con strumentazione all’avanguardia. La Scuola di durata annuale è aperta a tutti, anche a chi non possiede alcuna conoscenza in materia. Si parte infatti con il corso base di astronomia, per poi passare al corso teorico avanzato e per finire a quello pratico, che consente di “imparare facendo”.

Le lezioni dei corsi, a loro volta suddivisi in moduli, tra loro complementari ma indipendenti, sono tenute da ricercatori ed esperti del settore con esperienza nel campo dell’educazione scientifica. La scuola rappresenta quindi un’eccellente opportunità di formazione in ambito astronomico ed è valida come corso di aggiornamento professionale per il personale docente, perché inserita nella piattaforma SOFIA del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), per l’acquisizione di crediti formativi scolastici e per arricchire il proprio curriculum.

La Scuola rappresenta inoltre il primo step formativo per diventare operatore dell’ATA e contribuire alla realizzazione di tutte le attività portate avanti dall’Associazione. Gli iscritti alla Scuola potranno conoscere i concetti essenziali dell’astronomia e acquisire le basi per l’osservazione del cielo con il corso base, in programma da ottobre a dicembre.

Con il successivo corso teorico avanzato intitolato “Le stelle e il cosmo” e articolato in tre moduli, che si svolgeranno da gennaio a giugno, sarà possibile invece capire come funzionano l’Universo e i suoi componenti principali, si comprenderà quindi come nascono e muoiono le stelle, come ci si immagina l’evoluzione dell’Universo e quali sono le caratteristiche dei corpi non stellari: pianeti e corpi minori.

Verrà ripercorsa l’affascinante storia dell’esplorazione del Sistema Solare e della ricerca di pianeti extra-solari che possano ospitare la vita, come noi la conosciamo. A chiudere il percorso formativo, il corso pratico “Osservazione e Ricerca amatoriale”, articolato in due moduli in programma da marzo a giugno presso il Parco astronomico “Livio Gratton” di Rocca di Papa, evoluzione del precedente Osservatorio “Franco Fuligni”. La struttura, recentemente inaugurata, include un planetario fisso, un rinnovato parco strumenti e un percorso illustrativo di strumenti astronomici storici, quali: il plinto di Tolomeo, la sfera armillare e il notturlabio, si configura quindi come luogo di eccezione per la didattica della scienza e per l’osservazione astronomica. Sotto la guida degli esperti dell’Associazione, i corsisti potranno imparare a scegliere e a usare il telescopio più adatto in base alle proprie esigenze e obiettivi, a organizzare e gestire una serata osservativa in proprio o a scopo divulgativo, a fotografare oggetti celesti sia a fini estetici che di acquisizione dati e a realizzare vere e proprie attività di ricerca.

La Scuola di astronomia dell’ATA è svolta in collaborazione con l’Unione Astrofili Italiani (UAI) e con il patrocinio del Parco regionale dei Castelli Romani e della Comunità montana dei Castelli Romani e Prenestini.

Pubblicato in UAI NEWS

Taglio del nastro, sabato 7 luglio, per l’inaugurazione del Parco astronomico “Livio Gratton” di Rocca di Papa. Il nuovo centro per la cultura scientifica, a disposizione del territorio dei Castelli Romani e della Provincia di Roma sud, è frutto di un progetto dell’Associazione Tuscolana di Astronomia (ATA) di valorizzazione dell’Osservatorio “Franco Fuligni”, svolto in collaborazione con il Comune di Rocca di Papa e con il supporto del Parco regionale dei Castelli Romani e della Comunità Montana dei Castelli Romani e Prenestini. Presenti alla cerimonia, il Presidente dell’ATA Luca Orrù, il Presidente dell’Unione Astrofili Italiani (UAI) Mario Di Sora, i membri della famiglia Gratton: l’astronomo Raffaele Gratton e Giampaolo Gratton, le autorità locali e i soci dell’ATA.

“Il progetto di rilancio e valorizzazione dell’Osservatorio astronomico Franco Fuligni di Rocca di Papa è partito nel 2016. E’ stata migliorata la struttura esistente con l’installazione di un nuovo Planetario, di una nuova cupola astronomica di 4 metri di diametro adibita ad attività di ricerca, di una nuova postazione divulgativa con telescopio Dobson da 40 cm e di una serie di attrezzature didattiche. L’obiettivo posto anni fa dall’Associazione è stato raggiunto, inauguriamo oggi il Parco astronomico Livio Gratton: quello che qualcuno considerava un sogno si è tramutato in realtà”, ha detto con orgoglio, in apertura, il Presidente dell’ATA Luca Orrù, sottolineando il grande contributo, economico e non, fornito dai numerosi soci, cui va un sentito e profondo ringraziamento.

A esprimere grande soddisfazione per la buona riuscita del progetto e a richiamare gli impegni futuri, l’assessore al bilancio del Comune di Rocca di Papa Vincenzo Rossetti. “Con il nuovo Parco astronomico l’Osservatorio Fuligni viene inserito nell’ambito di una struttura con maggiori potenzialità – ha dichiarato l’Assessore – Con la seconda fase del progetto, da finanziare e sviluppare, entrerà a far parte di un percorso tematico astronomico, geofisico e naturalistico ancora più ampio, che potrà abbracciare il Museo Geofisico e le attrezzature didattiche della sede del Parco dei Castelli Romani. In questo modo, si creerà, per Rocca di Papa e per tutto il territorio, un’opportunità unica nel panorama nazionale dell’offerta di cultura e turismo scientifico”.

Apprezzamenti anche dal Presidente dell’UAI Mario Di Sora: “Il nostro Paese ha bisogno di cultura, in particolar modo di cultura scientifica. A svolgere un ruolo cruciale nella diffusione delle scienze astronomiche sono gli astrofili: il loro grande merito è proprio quello di portare l’astronomia nelle case di tutti. L’ATA, attiva da oltre 20 anni, vi riesce in maniera esemplare, le auguro pertanto di conseguire obiettivi sempre maggiori, per far sì che l’astronomia diventi una materia sempre più conosciuta, raggiungibile e appetibile a tutti”.

Non sono mancati i momenti di forte partecipazione emotiva. In primis, il ricordo del padre dell’Astrofisica italiana Livio Gratton, a cui è intitolato il Parco astronomico, da parte del figlio e astronomo dell’Osservatorio di Padova Raffaele Gratton. Lo scienziato, visivamente commosso, ha ripercorso i momenti di vita quotidiana trascorsi con il padre e sottolineato la sua grande dedizione al lavoro. Momento ugualmente emozionante, il taglio del nastro eseguito dal Presidente Orrù davanti a un folto pubblico di soci e simpatizzanti, accompagnato dal brindisi.

A seguire il pubblico ha potuto osservare il cielo ai telescopi sotto la guida degli esperti operatori dell’ATA e visitare la nuova cupola astronomica dedicata ad attività di ricerca e divulgative. A deliziare i presenti, anche gli spettacoli nel nuovo Planetario, in grado di ospitare fino a 50 persone. Nella grande cupola di 7 metri di diametro il pubblico è stato accompagnato dagli operatori dell’Associazione in un affascinante viaggio alla scoperta del nostro meraviglioso Universo.


Pubblicato in ASTRO NEWS

Il Dott. Piero Benvenuti, Segretario generale dell’Unione Astronomica Internazionale, ci parla dell’Extremely Large Telescope (ELT): il più grande “occhio” del mondo rivolto al cielo. La sua conferenza su ELT del 21 marzo a Frascati ha inaugurato la manifestazione “Incontri di scienza 2018 – Prospettiva cosmica” organizzata dall’Associazione Tuscolana di Astronomia “Livio Gratton” (ATA).

 

Pubblicato in ASTRO NEWS

 brand new31

- Comunicato stampa - 

Presso la sede dell’Istituto Europeo di Ricerca Spaziale (ESRIN) dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA) di Frascati il 13 marzo prenderà il via il nuovo corso della Scuola di Astronomia, dell'Associazione Tuscolana di Astronomia “Livio Gratton” (ATA), dedicato all'evoluzione stellare. Cinque lezioni multimediali a cura di autorevoli esponenti della ricerca scientifica per comprendere il complesso ciclo di vita delle stelle e l'importanza del suo studio.

“La Scuola di Astronomia dell'ATA, svolta in collaborazione con l'Unione Astrofili Italiani (UAI) e con l'Agenzia Spaziale Europea (ESA), rappresenta un’eccellente opportunità di formazione riconosciuta dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR)”, spiega il Dott. Cesare Pagano, responsabile della Scuola. “É valida pertanto come corso di aggiornamento per il personale docente, per l’acquisizione di crediti formativi scolastici e per arricchire il proprio curriculum”. La scuola, articolata in diversi moduli tra loro indipendenti, a loro volta suddivisi in corsi, offre un’ampia formazione sia teorica che pratica nel campo delle scienze fisiche e astronomiche agli iscritti, anche senza pregresse conoscenze in materia. “Si tratta di un vero fiore all’occhiello del panorama dei percorsi formativi in ambito astronomico”.

Il corso teorico in partenza si inserisce all'interno del Modulo “Le stelle in cosmo” iniziato a gennaio con il corso sulla Relatività, Meccanica Quantistica e Cosmologia. A tenere le lezioni del nuovo corso sull'evoluzione stellare saranno esperti del mondo della ricerca scientifica: il Dott. Marco Stangalini, ricercatore presso l’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) e Presidente del Consiglio scientifico dell’ATA e il Dott. Giorgio Viavattene, fisico, dottorando in Astronomy, Astrophysics and Space Science all’Università di Roma Tor Vergata e membro del gruppo di ricerca in Fisica solare.

“Lo studio dell'evoluzione stellare, ossia del ciclo vitale delle stelle, rappresenta uno dei settori più affascinanti dell'astrofisica classica e moderna”, spiega Viavattene. “I complessi fenomeni fisici, che avvengono dalla formazione della stella all'interno di una nebulosa fino alla sua morte lenta o violenta, sono fortemente condizionati dalla massa iniziale della stella: se la stella è di piccola massa, come il nostro Sole, essa evolverà in una nana bianca, circondata da una nebulosa planetaria; altrimenti, se la stella possiede una grande massa iniziale, essa finirà il suo ciclo vitale con una violenta esplosione di supernova, lasciando al suo posto un oggetto astrofisico dalle caratteristiche peculiari, come una stella di neutroni o un buco nero”. Notevoli e numerosi i risvolti applicativi dello studio. “Oltre alle osservazioni condotte con i telescopi da terra e dallo spazio, il diagramma di Hertzsprung-Russel risulta essere uno strumento indispensabile per gli astronomi al fine di studiare le variazioni della temperatura, della luminosità e delle dimensioni delle stelle durante tutte le fasi del loro ciclo evolutivo - prosegue l'esperto - La comprensione dei processi fisici che avvengono durante l'evoluzione stellare risulta di fondamentale importanza anche nel panorama astrofisico moderno, poiché permette di ricostruire l'evoluzione delle galassie e la formazione dei sistemi planetari".

Dopo le lezioni sull'evoluzione stellare sarà la volta del successivo corso teorico avanzato dedicato all’esplorazione oltre il Sistema Solare, che partirà il 17 aprile sempre presso la sede dell’ESA-ESRIN di Frascati. A chiudere il percorso formativo saranno i moduli praticiche offrono invece agli iscritti l’opportunità di mettere in pratica le conoscenze acquisite, di “imparare facendo” attraverso l’uso della strumentazione dell’Osservatorio astronomico “Fuligni” di Rocca di Papa.

Per programma dettagliato

http://lnx.ataonweb.it/wp/sda/scuola-di-astronomia-2017-2018/

 

 Per ulteriori informazioni

Ufficio stampa Associazione Tuscolana di Astronomia

Osservatorio Astronomico “F. Fuligni”, via Lazio, 14

località Vivaro - 00040 Rocca di Papa (RM)

e-mail: azzurra.giordani@ataonweb.it

Telefono: 06/94436469

sito web: www.ataonweb.it


Associazione Tuscolana di Astronomia “Livio Gratton”
 

Fondata nel 1995, L’Associazione Tuscolana di Astronomia “Livio Gratton” (ATA) è una libera associazione di promozione sociale, sede locale dell’Unione Astrofili Italiani (UAI), attiva nell'area dei Castelli Romani, Roma Sud, impegnata nel campo dell’astrofilia e della diffusione e promozione della cultura scientifica e della ricerca amatoriale. Forte di una passione che affonda le proprie radici da una parte nella bellezza del cielo stellato e nell’incredibile storia della sua “scoperta” grazie alla scienza, patrimonio di tutti, e dall’altra nel legame con un territorio come quello dei Castelli Romani ad alta concentrazione scientifica e tecnologica,  l’Associazione è attiva soprattutto in ambito divulgativo e didattico.

L’ATA è impegnata a realizzare la propria missione a partire dalle scuole, con progetti innovativi di supporto all’insegnamento delle scienze attraverso l’astronomia, soprattutto nei contesti meno favorevoli, fino al più grande pubblico, organizzando eventi culturali di grande attualità, coltivando tra i soci la passione di osservare, studiare e capire il cielo e la scienza, ma anche di condividere un’esperienza, stimolando infine il contributo della ricerca amatoriale all’avanzamento delle conoscenze astronomiche. 

L’ATA dispone di varie strutture e sedi per le sue attività, prima fra tutte l’Osservatorio Astronomico “F. Fuligni”, ospitato presso il Comune di Rocca di Papa (frazione Vivaro). Per realizzare le sue numerose attività l’ATA si avvale dell’insostituibile entusiasmo degli astrofili, della collaborazione della comunità astronomica professionista, del supporto di enti, aziende e associazioni interessati allo sviluppo della cultura scientifica. 

Pubblicato in ASTRO NEWS

Nuovo corso allESA-ESRIN

 

Otto lezioni multimediali a cura di autorevoli esponenti della ricerca scientifica per comprendere l’Universo, i suoi componenti e il percorso di scoperta e conoscenza dei suoi meccanismi da parte dell’uomo. L’Associazione Tuscolana di Astronomia “Livio Gratton” (ATA) lancia il corso “Relatività, Meccanica Quantistica e Cosmologia” che partirà il 16 gennaio presso la sede dell’Istituto Europeo di Ricerca Spaziale (ESRIN) dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA) di Frascati. Un’eccellente opportunità di formazione riconosciuta dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR), valida pertanto come corso di aggiornamento per il personale docente, per l’acquisizione di crediti formativi scolastici e per arricchire il proprio curriculum.

Il corso si inserisce nell’ambito di un progetto formativo più ampio: la Scuola di Astronomia (SdA) dell’ATA, svolta in collaborazione con l’Unione Astrofili Italiani (UAI) e con il patrocinio dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA), Agenzia Spaziale Italiana (ASI), Comune di Frascati, Comune di Rocca di Papa, Parco regionale dei Castelli Romani e Comunità Montana dei Castelli Romani e Prenestini. La scuola, articolata in diversi moduli tra loro indipendenti, a loro volta suddivisi in corsi, offre un’ampia formazione sia teorica che pratica nel campo delle scienze fisiche e astronomiche agli iscritti, anche senza pregresse conoscenze in materia. Si tratta di un vero fiore all’occhiello del panorama dei percorsi formativi in ambito astronomico.

Dopo il modulo base di astronomia, che ha illustrato i concetti essenziali della disciplina gettando le basi per l’osservazione del cielo, a gennaio si terrà il corso “Relatività, meccanica quantistica e cosmologia”. A tenere le lezioni, la dr.ssa Catalina Curceanu, prima ricercatrice dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), Laboratori Nazionali di Frascati (LNF) e membro del Consiglio scientifico dell’ATA, vincitrice di numerosi e prestigiosi premi alla carriera, e il Dott. Giorgio Viavattene, fisico, dottorando in Astronomy, Astrophysics and Space Science all’Università di Roma Tor Vergata e membro del gruppo di ricerca in Fisica solare.

Numerosi e variegati i temi delle lezioni del nuovo corso della scuola. “Le teorie della Relatività e della Meccanica Quantistica, formulate all'inizio del secolo scorso, determinarono la nascita della fisica moderna, la quale permise di spiegare fenomeni naturali e processi fisici che non erano previsti dalla fisica classica”, spiega Viavattene. “Dopo aver esplorato il mondo della meccanica newtoniana e dell'elettromagnetismo, durante il corso saranno evidenziati i limiti della fisica classica e le questioni che rimasero aperte. La non esistenza dell'etere luminifero, evidenziata dal famoso esperimento di Michelson e Morley, portò all'introduzione della relatività ristretta da parte di Einstein, la quale permise di descrivere gli effetti relativistici che avvengono ad alte energie e a velocità prossime a quelle della luce - prosegue il ricercatore - La relatività generale, invece, descrive come la massa posseduta da un oggetto sia strettamente legata con la geometria dello spazio-tempo in prossimità di esso.

Come è facile intuire, le teorie di Einstein trovano un riscontro pratico nell'astronomia e nell'astrofisica, in contesti e situazioni differenti: stelle massicce, stelle di neutroni, buchi neri, galassie, super ammassi di galassie, etc. D'altro canto, la meccanica quantistica, la quale vide come protagonisti Planck, Bohr, Schroedinger, de Broglie, Heisenberg, con l'introduzione del concetto dei "quanti di energia", permise di dare una descrizione più accurata del mondo microscopico, della struttura degli atomi, dei processi nucleari e particellari, che sono alla base di moltissimi processi astrofisici: dalle reazioni nucleari alle transizioni elettroniche responsabili dell'emissione della luce a diverse lunghezze d'onda”. Il corso si concluderà con una panoramica sulle teorie cosmologiche formulate nel corso del tempo, spaziando dai primi modelli del sistema solare, alle teorie attualmente accettate riguardo alla struttura e all'evoluzione dell'Universo, fino ad arrivare alle ultime speculazioni teoriche, come la teoria delle stringhe o dei multi versi.

Il corso “Relatività, Meccanica Quantistica e Cosmologia”, facente parte del modulo “Le stelle e il cosmo”, sarà seguito da altri corsi teorici dedicati all’evoluzione stellare e all’esplorazione oltre il Sistema Solare, sempre a cura di ricercatori ed esperti del settore. A chiudere il percorso formativo, il modulo “Osservazione e ricerca amatoriale” dedicato all’uso del telescopio e alle tecniche osservative, di imaging e misura digitale che darà ai corsisti la possibilità di mettere in pratica le conoscenze acquisite attraverso l’impiego della strumentazione dell’Osservatorio astronomico “Fuligni” di Rocca di Papa sotto la guida degli esperti dell'ATA.

Per programma dettagliatohttp://lnx.ataonweb.it/wp/sda/scuola-di-astronomia-2017-2018/

Per ulteriori informazioni:

Ufficio stampa Associazione Tuscolana di Astronomia
Osservatorio Astronomico “F. Fuligni”, via Lazio, 14 - località Vivaro - 00040 Rocca di Papa (RM)

e-mail: azzurra.giordani@ataonweb.it

Telefono: 06/94436469
sito web: www.ataonweb.it

Pubblicato in ASTRO NEWS

Il 18 ottobre, presso la sede italiana della European Space Agency, prende il via l'edizione 2016/17 della Scuola di Astronomia della Associazione Tuscolana di Astronomia (ATA)

La Scuola è strutturata in una serie di moduli complementari ma indipendenti, che nel loro insieme costituiscono un percorso completo di introduzione all’Astronomia:
un “Modulo Base“, che introduce ai concetti essenziali dell’Astronomia e prepara alla osservazione del cielo
una serie di “Moduli Avanzati” teorici, che approfondiscono vari aspetti specifici.
due “Moduli Avanzati” pratici, che offrono l’occasione di imparare facendo presso l'Osservatorio F. Fuligni, sotto la guida degli esperti dell’associazione e avendo a disposizione la strumentazione sociale. 

 

ata

Credits immagine: ESA (Rosetta’s deep space journey)

In questa edizione, per la prima volta, ogni Modulo Avanzato teorico è introdotto da una conferenza sul tema del modulo, tenuta da studiosi di chiara fama e aperta a tutti i soci ATA (fino ad esaurimento disponibilità dei posti).

Altra novità della edizione corrente è il debutto di un nuovo modulo teorico, “Spazio ed esplorazione del sistema solare”, dedicato a passato, presente e futuro di questa appassionante avventura dell’Uomo.

La Scuola di Astronomia dell'ATA si rivolge espressamente ad un pubblico vasto e senza conoscenze specifiche nel settore. Si rivolge anche agli studenti delle scuole superiori, e agli insegnanti che vogliano aggiornarsi sui temi dell’astrofisica e cosmologia moderna. A tale scopo tutti i corsi sono accreditati presso il Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca e valgono quale aggiornamento professionale del personale docente della scuola, inclusa la possibilità di inserire i costi di partecipazione alla Scuola di Astronomia nella rendicontazione per il “bonus autoformazione” istituito dalla legge 13 luglio 2015, n. 107, comma 121 (G.U. n.162 del 15-7-2015).

I dettagli su programma, costi e modalità di iscrizione sono disponibili sul sito web: www.ataonweb.it/sda


CORSO BASE DI ASTRONOMIA (prenotazioni entro e non oltre il 16 ottobre)

Definizioni, coordinate terrestri, coordinate astronomiche, Il moto di rotazione terrestre: culminazioni, tempo siderale e solare, definizione e misura del giorno, Il moto di rivoluzione terrestre: le stagioni, equinozi e solstizi, l’anno, i moti millenari, Misura delle distanze, Effemeridi, Gnomonica e Orologi Solari, Le leggi di Keplero, Gravitazione Universale, Una panoramica sul Sistema Solare, Il Sistema Terra-Luna, Elementi di Astrofisica: stelle e sistemi di stelle, Introduzione alle attività astrofile e di ricerca amatoriale, Le costellazioni invernali
9 lezioni, il Martedì ore 20.30 dal 18 Ottobre al 20 Dicembre 2016,
di cui le prime 8 a Frascati, c/o Agenzia Spaziale Europea. 
L’ultima a Rocca di Papa, c/o Osservatorio Astronomico F. Fuligni dell’ATA 

EVOLUZIONE STELLARE (modulo avanzato teorico)

Il Sole, Space weather: l’impatto dello Space Environment sulla Terra, Il Ciclo di Vita delle Stelle: dalla nube alla sequenza principale, Il Ciclo di Vita delle Stelle: dalla sequenza principale ai buchi neri, Sistemi di stelle: binarie, galassie, ammassi
6 lezioni, il Martedì ore 20.30, dal 17 Gennaio al 21 Febbraio 2017
a Frascati, c/o Agenzia Spaziale Europea

SPAZIO ED ESPLORAZIONE DEL SISTEMA SOLARE (modulo avanzato teorico)

Storia dell’esplorazione del Sistema Solare, le principali missioni in corso con relativi obiettivi e risultati, strategie e piani futuri.
6 lezioni, il Martedì ore 20.30, dal 28 Febbraio al 4 Aprile 2017
a Frascati, c/o Agenzia Spaziale Europea

RELATIVITÀ, MECCANICA QUANTISTICA E COSMOLOGIA (modulo avanzato teorico)

Cenni di Meccanica Quantistica, Relatività ristretta e Relatività generale, Big Bang e modelli cosmologici, Formazione ed evoluzione delle strutture cosmologiche
6 lezioni, il Martedì ore 20.30, dall’11 Aprile al 23 Maggio 2017
a Frascati, c/o Agenzia Spaziale Europea

TECNICHE OSSERVATIVE & USO TELESCOPIO (mod. applicativo, riservato a 20 partecipanti)

Tubi ottici e loro caratteristiche, Uso di montature Altazimutali: Forcella, Dobson, Stazionamento e uso di montatura equatoriale, Pianificazione ed attuazione di una serata osservativa, Serate di osservazione pratica.
6 lezioni, il Giovedì ore 20.30, dal 23 Marzo al 27 Aprile 2017 
a Rocca di Papa c/o Osservatorio Astronomico “Fuligni”

TECNICHE DI IMAGING E MISURA DIGITALE (modulo applicativo, riservato a 20 partecipanti)

CCD, CMOS e fotografia digitale. Imaging planetario. Imaging del cielo profondo. Spettroscopia amatoriale. Imaging e attività di ricerca.
6 lezioni, il Giovedì ore 20.30, dal 11 Maggio al 15 Giugno 2017 
a Rocca di Papa c/o Osservatorio Astronomico “Fuligni”
 
 

ata1

Associazione Tuscolana di Astronomia

“Livio Gratton”

Osservatorio Astronomico “F. Fuligni”
via Lazio, 14 - località Vivaro - 00040 Rocca di Papa (RM)
Tel. 06.94436469 – Fax 1782717479
segreteria@ataonweb.it

www.ataonweb.it facebook.com/ATA.Gratton.2014

Pubblicato in ASTRO NEWS

Si è svolto, nell’ambito dello Star party organizzato da ATA(Associazione Tuscolana di Astronomia) e OACC (OsservatorioAstronomico di Campo Catino) dal 17 al 19 luglio 2015, il convegno di Osservazione solare e di spettroscopia e spettroeliografia solare.

L’iniziativa, tenuta da Fulvio Mete, si è svolta il giorno 18 lungo tuttol’arco della giornata, col seguente programma:

  • 11:00 – Seminario: Il sole e l’osservazione amatoriale dellanostra stella
  • 12:00 – Seminario: Osservazione multi banda del discosolare
  • 16:00 – Seminario: Spettroscopia e spettroeliografia solare amatoriale

E’ stato il secondo anno in cui l’iniziativa UAI-ATA OACC, arrivata allasua 5^ edizione,ha inserito nel corso del suo svolgimento un momento di riflessione sugli aspetti dell’astronomia che attirassero l’interesse degli amatori durante il giorno: l’osservazione del sole.

Quest’anno, tuttavia, si è inteso anche celebrare l’avvenimento mondiale dell’Anno della luce 2015, e si è parlato anche di quell’elemento che lega gli astronomi e gli astrofili alla loro professione e passione, la luce, nei suoi più evidenti e reconditi aspetti nel campo della fisica quantistica.

Un approccio ovviamente da amatori, discorsivo e non professionale, ma che ha estremamente interessato gli intervenuti.

E’ stato posto inoltre l’accento sulla Spettroeliografia digitale, quale strumento, oggi alla portata anche degli amatori, per l’osservazione solare nelle più varie lunghezze d’onda.

 
http://spettroscopia.uai.it/

ALCUNE IMMAGINI DELL'EVENTO

 

Lo spettroelioscopio dimostrativo web

 

Lo spettroelioscopio dimostrativo

 

LOsservazione dello spettro solare web


L'osservazione dello spettro solare

 

Il seminario solare web

Il seminario solare

Pubblicato in UAI NEWS

L'ATA presenta, con la VIII edizione 2014-2015 della Scuola di Astronomia, un corso base di Astronomia e 4 moduli avanzati teorici e applicativi, dedicati ai temi dell'evoluzione stellare, relativita' e cosmologia, spazio ed esplorazione spaziale, tecniche osservative e uso del telescopio.

L'ATA propone, con l’edizione 2014-2015 della Scuola di Astronomia, un rinnovato programma che prevede:

  • un Corso Base di Astronomia

e ulteriori 4 moduli avanzati:

  • Evoluzione Stellare
  • Relativita', Meccanica Quantistica e Cosmologia
  • Spazio, ultima frontiera
  • Tecniche osservative ed uso del telescopio

La Scuola Astronomia si rivolge espressamente ad un pubblico vasto e senza conoscenze specifiche nel settore. Si rivolge anche agli studenti delle scuole superiori, e agli insegnanti che vogliano aggiornarsi sui temi dell’astrofisica e cosmologia moderna. A tale scopo tutti i corsi sono accreditati presso il Ministero dell'Istruzione Universita' e Ricerca e valgono quale aggiornamento professionale del personale docente della scuola.

Per maggiori informazioni e prenotazioni contatta l'Associazione Tuscolana di Astronomia "Livio Gratton" all’indirizzo   mail  segreteria@ataonweb.it  o visita il sito internet   www.ataonweb.it

 

  GLI ARGOMENTI DEI CORSI

 Corso base di astronomia

Definizioni, coordinate terrestri, coordinate astronomiche, Il moto di rotazione terrestre: culminazioni, tempo siderale e solare, definizione e misura del giorno, Il moto di rivoluzione terrestre: le stagioni, equinozi e solstizi, l'anno, i moti millenari, Misura delle distanze, Effemeridi, Gnomonica e Orologi Solari, Le leggi di Keplero, Gravitazione Universale, Una panoramica sul Sistema Solare, Il Sistema Terra-Luna, Elementi di Astrofisica: stelle e sistemi di stelle, Introduzione alle attività astrofile e di ricerca amatoriale, Le costellazioni invernali

9 lezioni, il Martedi', dalle ore 20.30 alle 22.00 - Dal 21 ottobre al 16 dicembre 2014

Frascati, c/o Agenzia Spaziale Europea-ESRIN

 

   Evoluzione stellare (modulo avanzato teorico)

Il Sole, Space weather: l'impatto dello Space Environment sulla Terra, Il Ciclo di Vita delle Stelle: dalla nube alla sequenza principale, Il Ciclo di Vita delle Stelle: dalla sequenza principale ai buchi neri, Sistemi di stelle: binarie, galassie, ammassi

5 lezioni, il Martedi', dalle ore 20.30 alle 22.00Dal 13 gennaio al 10 febbraio 2015

Frascati, c/o Agenzia Spaziale Europea-ESRIN

 

   Relativita', meccanica quantistica e cosmologia (modulo avanzato teorico)

Cenni di Meccanica Quantistica, Relativita' ristretta e Relativita' Generale, Big Bang e modelli cosmologici, Formazione ed evoluzione delle strutture cosmologiche

5 lezioni, il Martedi', dalle ore 20.30 alle 22.00Dal 17 febbraio al 17 marzo 2015 

Frascati, c/o Agenzia Spaziale Europea-ESRIN

 

   Spazio, ultima frontiera (modulo avanzato teorico)

L'esplorazione del sistema solare interno, L'esplorazione del sistema solare esterno, L'astrobiologia e la ricerca di pianeti extra-solari, Osservare il cielo dallo spazio, La tecnologia al servizio dell'esplorazione spaziale

5 lezioni, il Martedi', dalle ore 20.30 alle 22.00 - Dal 24 marzo al 28 aprile 2015

Frascati, c/o Agenzia Spaziale Europea-ESRIN

 

   Tecniche osservative ed uso del telescopio (modulo avanzato applicativo)

Pianificazione ed attuazione di una serata osservativa, Uso di montature Altazimutali: Forcella, Dobson, Stazionamento e uso di montatura equatoriale, Serata di osservazione pratica, Osservazioni digitali e spettroscopia amatoriale, Le costellazioni estive, Star Party di fine corsi (partecipazione allo Star Party: spese di soggiorno a cura di ciascun partecipante)

7 lezioni, il Martedi', dalle ore 20.30 alle 22.00 - Dal 5 maggio al 16 giugno 2015

Rocca di Papa c/o Osservatorio Astronomico "Fuligni"

  

  INFO & PRENOTAZIONI

 La quota di partecipazione individuale e' fissata in:

 Quota di iscrizione ATA (una sola volta, validita' annuale): 25 euro (speciale quota scontata, invece di 35 euro).

 Quote aggiuntive corso:   80 euro per il Corso base;

50 euro per ciascun Modulo Teorico

70 euro per il Modulo Applicativo

 Per chi si iscrive a più di un modulo, anche non contestualmente, sara' applicato uno sconto di 10 euro per ogni modulo, compreso il corso base.

La Tua Prenotazione al Corso Base di Astronomia: prenotazione  obbligatoria  ENTRO  il   19 ottobre 2014  via  mail  a  segreteria@ataonweb.it

 

 

  CONCORSO X STUDENTI

Al fine di incentivare i giovani studenti ad avvicinarsi allo studio delle materie scientifiche e dell’astronomia, quest’anno l’ATA mette a disposizione, attraverso un concorso, 5 iscrizioni gratuite al "Corso Base" della Scuola di Astronomia 2014-15 ed un anno di associazione all'ATA.

Il concorso e' rivolto agli studenti che stanno iniziando gli studi del IV o V anno delle scuole superiori, di qualsiasi indirizzo (sono esclusi gli studenti che hanno già vinto le precedenti edizioni del Concorso legato alla Scuola di Astronomia)

Per partecipare al concorso, gli studenti interessati devono inviare una e-mail a segreteria@ataonweb.it con oggetto Concorso Scuola Astronomia 2014-2015, descrivendo le motivazioni personali alla base dell’interesse per l’astronomia e sviluppando un breve elaborato originale (di almeno 400 battute) sul seguente tema: "Il 2015 e' stato proclamato dall'ONU come l'anno internazionale della Luce. Spiegate l'mportanza della Luce per la ricerca astronomica"

La richiesta di partecipazione e l’elaborato devono pervenire entro il 15 Ottobre 2014

 

 

banner ATA

 

 


Associazione Tuscolana di Astronomia
"Livio Gratton"

Osservatorio Astronomico "F. Fuligni"
via Lazio, 14 - località Vivaro - 00040 Rocca di Papa (RM)
Tel. 06.94436469 – Fax 1782717479

www.ataonweb.it - segreteria@ataonweb.it
https://www.facebook.com/ATA.Gratton.2014

 

Pubblicato in ASTRO NEWS

Si è svolta, il 14 e 15 giugno scorsi, presso l’Osservatorio "Franco Fuligni" dell’Associazione Tuscolana di Astronomia (ATA), un incontro di Spettroscopia concernente la Spettroscopia a bassa risoluzione in fascio convergente, ovvero quella che si effettua con reticoli di diffrazione o grism (reticoli + prismi) situati sul cammino ottico di un telescopio.

Il Dott. Mario Di Sora, Presidente UAI, ed il Dott. Luca Orrù, Presidente ATA e Segretario UAI, hanno svolto una breve relazione introduttiva sull’importanza dell’iniziativa specifica e, più in generale, sull’esigenza di intensificare l’adozione di iniziative analoghe in futuro, per venire incontro alle esigenze degli astrofili italiani, sempre più interessati agli aspetti dell’astronomia pratica che vadano oltre la mera osservazione visuale od acquisizione di immagini.
Dopo una panoramica di carattere generale , Il Dott. Fulvio Mete, relatore per la Sezione di Spettroscopia UAI, ha illustrato il funzionamento dei reticoli di diffrazione con alcuni esempi pratici, con l’aiuto di piccoli lasers da dimostrazione e fenditure autocostruite.E’ stato anche effettuato l’esperimento di Young sulle doppie fenditure e visualizzata l’immagine di diffrazione risultante.E’stato osservato anche lo spettro di una lampada a basso consumo con uno spettrografo autocostruito.

Si è inoltre effettuata un’ampia illustrazione delle modalità di acquisizione degli spettri stellari e della loro elaborazione, al fine di permettere anche a neofiti dell’astronomia pratica di poter accedere con relativa facilità alla spettroscopia amatoriale.

E’ stato, infine , illustrata ai partecipanti le possibilità di collaborazione con settori professionali dell’astronomia.
Un aspetto particolare di questa iniziativa è stata tuttavia la registrazione di un video in alta risoluzione, ad opera degli amici astrofili del portale web AstronomiAmo dell’incontro per tutta la sua durata.

Tale video è disponibile al link:

http://www.astronomiamo.it/Articolo.aspx?Arg=Conferenza_ATA_UAI_di_Fulvio_Mete_sulla_spettroscopia#sthash.bU9X9Lqx.YYnmKc6m.dpbs


ALCUNE IMMAGINI DEL MEETING

spettroscopia1

La relazione introduttiva di Mario Di Sora, Presidente 

 

spettroscopia2

 

Il saluto di Luca Orrù, Presidente ATA e Segretario UAI

spettroscopia mete

Il Relatore Fulvio Mete illustra gli elementi di uno spettroscopio

Pubblicato in UAI NEWS

 

spettroscopia UAI ATA

Nell'ambito delle iniziative previste dal calendario UAI per il 2014, si svolgera', il prossimo 14 e 15 giugno 2014, presso l'Osservatorio Astronomico "Fuligni" (sede ATA a Rocca di Papa - RM) un incontro di spettroscopia dedicato alla spettroscopia a bassa risoluzione in fascio convergente con reticoli da 100 o 200 l/mm, un tipo di attivita' che ha registrato nell'ultimo periodo di tempo un grande interesse da parte degli amatori. L'iniziativa e' organizzata dall'Associazione Tuscolana di Astronomia (ATA) che gestisce l'Osservatorio Astronomico "Fuligni" e Unione Astrofili Italiani (UAI).

 

Sabato 14 giugno 2014

h  9.30              Perche' la Spettroscopia

h 10.30             Gli strumenti della Spettroscopia

h 11.30              Break

h 12.00             Spettroscopia a bassa risoluzione  in fascio convergente – Software relativo e suo uso.

h 13.00             Discussione Libera

 

Domenica 15 giugno 2014

h 10.00             Alcuni risultati ottenibili con la Spettroscopia stellare a bassa risoluzione in  fascio convergente

h 11.00             Cosa puo' fare l'Astrofilo per la comunita' astronomica

h 12.00             E'  possibile la spettroscopia dalle grandi citta' o dai siti a forte tasso di IL?

 

Interviene Fulvio Mete, responsabile della Sezione di ricerca di Spettroscopia UAI, divulgatore in materia di spettroscopia astronomica amatoriale e ideatore e costruttore di strumenti per la spettroscopia.

 

OSSERVATORIO ASTRONOMICO "F. FULIGNI"

via Lazio, 14 - localita' Pratoni del Vivaro - 00040 Rocca di Papa (RM)

Tel. 06.94436469 - Fax: 1782717479

segreteria@ataonweb.it

www.ataonweb.it

 

 

Segreteria Meeting  &  Info Iscrizioni

La Segreteria Organizzativa e' curata dalla Associazione Tuscolana di Astronomia "Livio Gratton"

 Per iscriversi al meeting e' sufficiente inviare una e-mail a segreteria@ataonweb.it entro il 6 giugno p.v.

indicando il numero di partecipanti e l'Associazione di appartenenza ed esprimendo l'eventuale volonta' di proporre un breve intervento di max 10 minuti nell'ambito dello spazio riservato al dibattito.

Non sono previste quote di partecipazione per i soci ATA e UAI o rappresentanti di Delegazioni UAI. Per tutti gli altri è previsto un contributo di 10 euro.

 

Sistemazione alberghiera

Hotel Costa Del Monte - Via della Molara, 45  - Rocca Priora (RM)

tel. (+39) 06.94.07.40.11 

Fax. (+39) 06.94.07.34.22 

Mobile (+39) 349.08.03.004 

E-mail info@costadelmonte.it

Info su altri Alberghi e prenotazioni: http://www.paesionline.it/lazio/rocca_priora/hotel_rocca_priora_alberghi.asp

 

Trasporti

In auto, per raggiungere l'Osservatorio Astronomico "Franco Fuligni" da Roma la via più breve è la via Tuscolana (SS 215) o l'Anagnina (SS 511), entrambe dal Grande Raccordo Anulare (uscita 21). Raggiunta la città di Frascati (per chi percorre la Tuscolana) o di Grottaferrata (per chi percorre l'Anagnina), si prosegue sulla SS 215 in direzione Rocca Priora - Velletri - Artena.

In alternativa, uscire al casello di "San Cesareo" della diramazione Roma Sud della A1 e seguire le indicazioni per Rocca Priora e quindi per Velletri, immettendosi sulla SS215. Dopo circa 10 km da Frascati, oltrepassati i due bivi (a sx.) per Rocca Priora, o 3 km da Rocca Priora, si giunge all'indicazione per la VIA DEI LAGHI (al km 32,000) circa: si svolta a destra sulla SP del Vivaro e dopo circa 1 km (incrocio con semaforo) svoltare sulla destra per "Vivaro - Oss. Astr. F. Fuligni". Seguendo la strada locale asfaltata e i cartelli indicatori si giunge all'Osservatorio.

Con i mezzi pubblici la fermata più vicina, raggiungibile con i mezzi di trasporto regionale COTRAL, è quella di Rocca Priora-Buero (incrocio tra la via Tuscolana SS215 e via Mediana), lungo la linea COTRAL Frascati-Artena, che osserva i seguenti orari (partenze da Frascati, Piazza Marconi): 07:10 - 09:55 - 13:25 - 13:55 (SA) - 14:05 (NS) - 18:55 (NS) - 19:55 (NS) 20:00 (SA), dove SA=solo sabato 

La fermata COTRAL di Frascati, Piazza Marconi è facilmente raggiungibile a piedi dalla Stazione FS di Frascati, collegata direttamente a Roma Termini.

Dalla fermata COTRAL di Rocca Priora - Buero l'Osservatorio dista circa 5 km. Chi volesse raggiungerci con i mezzi pubblici deve quindi concordare un passaggio per quest'ultimo tratto contattando la Segreteria dell'Associazione.

 

 

 

Pubblicato in UAI NEWS
Pagina 1 di 2
TOP