Domenica, 24 Febbraio 2019 18:32

Nuove variabili scoperte dal gruppo campano Campania Star Hunter

Scritto da  Nello Ruocco - SSV UAI
Vota questo articolo
(0 Voti)

Altri grandissimi successi per il CSH Project !
Innanzitutto altre due scoperte.
La prima e' una stella variabile binaria ad eclisse del tipo EW nella
costellazione della Lucertola denominata CSHP_24 con magnitudine +16.40/16.60 CV e periodo di circa 6 ore. (Fig. 1 e 2)

 

var CSHP-1

Fig. 1

 

var CSHP 24

Fig. 2

Maggiori dettagli al link VSX

https://www.aavso.org/vsx/index.php?view=detail.top&oid=684285


La seconda, inserita in VSX col nome CSHP_V25 e' invece una velocissima variabile "intrinseca" del tipo Delta Scuti HADs nella costellazione del Drago catalogata nel prestigioso catalogo GSC col n. 03946-01048 di magnitudine +13.58/13.65CV. e periodo di poco piu di un’ora (Fig. 3 e Fig. 4)

Per i dettagli consultare il link VSX

https://www.aavso.org/vsx/index.php?view=detail.top&oid=684307


var CSHP V25-1

Fig. 3

 

var CSHP V25-2

Fig.4


Infine, il CSH Project ha revisionato e confermato la scoperta della stella variabile WISE J041707.7+421424 nella costellazione di Perseo già censita dal programma di ricerca "Wise" (Wide-field Infrared Survey Explorer). E’ stato da noi assegnato e accettato dal VSX il nome di CSHP_V23. Il gruppo ha determinato la magnitudine e fatto il plot (fig. 5)

Maggiori info al link VSX-AAVSO

https://www.aavso.org/vsx/index.php?view=detail.top&oid=636182

 

var CSHP V23-1

Fig. 5


Anche in questo caso la scoperta e’ frutto del lavoro di squadra del team del Campania Star Hunter's Project composto dagli astrofili Antonio Marino, Andrea Tomacelli ed Antonio Porcelli della sezione Esopianeti e Stelle Variabili dell’Unione Astrofili Napoletani (Telescopio Colacevich presso l’Osservatorio Astronomico di Capodimonte INAF di Napoli), Pasquale Ago, Tommaso Aniello e Lattanino Cupolino dell’Associazione Astrofili Aurunca, con i telescopi dell’Osservatorio Astronomico Aurunco “M.Hack” di Sessa Aurunca e dell’Osservatorio M57 (di proprietà di Lattanino Cupolino, sempre in Ponte di Sessa Aurunca), Nello Ruocco dell’Associazione Astrocampania nonché titolare dell’Osservatorio Astronomico Nastro Verde di Sorrento e Dario Castellano del Gruppo Astrofili Beneventani. Con questa scoperta il team campano giunge a quota 24, ma tanto deve ancora avvenire !

22 Febbraio 2019

campaniastarhunters@gmail.com

Letto 233 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti
TOP