La mappa lunare di Alfonso Zaccaria

7 Marzo 2020 / Commenti disabilitati su La mappa lunare di Alfonso Zaccaria

Binocolo Osservare Pillole di storia Strumenti Telescopio

Mettiamo a disposizione in questa pagina la mappa della Luna disegnata da Alfonso Zaccaria che così commenta il suo minuzioso e pregevole lavoro di cartografia lunare:

“Ho realizzato questa mappa tra il 2000 e il 2002, disegnandola direttamente al telescopio (un Vixen acromatico 102M su montatura GP non motorizzata, in 12 tavole formato A3, ripassate a sanguigna e china). Esperienza faticosa per vari motivi: tra l’altro, la continua necessità di manovrare manopole per mantenere il campo inquadrato e le serate invernali passate al freddo, ma certamente esaltante per l’esplorazione di un mondo per me allora poco conosciuto e per i risvolti ontologici e “filosofici”, non certo scientifici, che questa impresa ha rappresentato per me. Come medico, impegnato nel campo delle malattie del sangue, la passione dell’astronomia che coltivo dai tempi del liceo, rappresenta anche un formidabile elemento di contrappunto e distacco dalle spesso tristi vicende con le quali quotidianamente mi confronto.”

Alfonso Zaccaria è nato a Faenza (Ra) il 13 maggio 1947 ed è da 17 anni primario di ematologia presso l’Ospedale di Ravenna, dopo essere stato per 25 anni presso l’Istituto “Seràgnoli” del S.Orsola di Bologna. La mappa è stata disegnata direttamente al telescopio (Vixen acromatico 102 M su montatura GP non motorizzata) nell’arco di quasi 3 anni, dal 2000 al 2002, su fogli A3 e ripassata a sanguigna e china.

La mappa della Luna di Alfonso Zaccaria – versione senza nomenclatura

La mappa della Luna di Alfonso Zaccaria – versione con nomenclatura