Scuola Estiva ONSCI – IV Edizione


Volantino della Scuola

Il Dipartimento di Fisica e Astronomia “A. Righi” dell’Università di Bologna organizza la quarta edizione della scuola estiva “ONSCI – Officina di Narrazione della Scienza”. ONSCI è dedicata a studenti universitari, giovani ricercatori e insegnanti che vogliano acquisire conoscenze e competenze di storytelling e narrazione da impiegare con efficacia nel lavoro di ricercatore ed insegnante oltre che di comunicatore scientifico.

La scuola si svolgerà dal 18 al 24 luglio 2024 e sarà articolata in lezioni teoriche accompagnate da attività laboratoriali mirate alla creazione di un prodotto narrativo, testimonianze, spettacoli ed eventi a latere legati ai temi della scuola.

Per info più dettagliate CLICCA QUI !
Per iscriversi CLICCA QUI !

Stage PRISMA per recuperanti di meteoriti


Locandina del progetto INAF

L’Istituto Nazionale di AstroFisica (INAF) propone alcuni stage per “cacciatori di meteoriti”, organizzati nell’ambito del progetto «Sentinelle del cielo» finanziato con il contributo di Fondazione CRTOpens in a new window, che da sempre sostiene la rete PRISMA.

Il progetto prevede una parte teorica, dove verranno illustrate le caratteristiche principali delle meteoriti appena cadute, oltre a elementi utili per i recuperanti, e una simulazione pratica di ricerca sul campo. Le persone che parteciperanno allo stage diverranno delle Sentinelle del cielo certificate dalla rete PRISMA.

Per info consultare la pagina dedicata: https://www.prisma.inaf.it/index.php/2024/05/27/prisma-organizza-stage-per-recuperanti-di-meteoriti/

Progetto Didattica UAI – “La Rete di Eratostene”


Fonte immagine di copertina: Wikipedia, L’enciclopedia libera

La Sezione Nazionale Didattica dell’Astronomia UAI propone di attivare un “gruppo di lavoro” dedicato all’Esperienza del Filosofo Naturalista e astronomo greco Eratostene di Cirene.

Il progetto prevede che gruppi di studenti riproducano l’esperimento di Eratostene, che nel III secolo a.C. misurò il diametro della Terra utilizzando l’ombra proiettata di uno gnomone.
Questo progetto non solo offrirà la possibilità di apprendere concetti astronomici e geografici, ma stimolerà il pensiero critico, la collaborazione e l’apprezzamento per la scienza antica.

Obiettivi educativi del Progetto:

  • Parlare agli studenti di storia della scienza e del contributo di Eratostene;
  • Fornire competenze pratiche di geometria e trigonometria;
  • Promuovere il pensiero critico e la risoluzione dei problemi;
  • Sviluppare capacità di lavoro di squadra e collaborazione nazionale e internazionale (con scuole situate ad altre latitudini).

Obiettivi pratici:

  • Misurare il diametro della Terra utilizzando semplici strumenti di osservazione e misura;
  • Confrontare i risultati ottenuti con i dati scientifici attuali e riflettere sulla fonte degli errori e sugli effetti che le possibili imprecisioni di misura inducono sul risultato finale;
  • Creare una rete di astrofili e docenti interessati, creare connessioni fra scuole, costituire un archivio di esperienze e di materiali originali.

Questo progetto rappresenta un’opportunità di far vivere agli studenti un’esperienza diretta di misurazione scientifica, utilizzando un metodo storico che costituisce una pietra miliare nella comprensione del nostro pianeta.
Siamo certi che il coinvolgimento in questa attività promuoverà un apprendimento significativo e duraturo.
Sperando che questa proposta vi sia utile e che possa stimolare il vostro entusiasmo, siamo a disposizione per qualsiasi domanda o richiesta di chiarimento, vi salutiamo cordialmente e vi auguriamo
Cieli Sereni
La SN Didattica UAI

Consulta qui la cartella di materiali condivisi sulle esperienze di Eratostene: https://drive.google.com/drive/folders/1K8k_Jn59UW8GBCctr86nfngLCt73zFVi

Compila il seguente Google Moduli per aderire al progetto: https://forms.gle/gfCQkaGskyR4MGLA9

Incontro periodico SN Didattica UAI

Incontro periodico della Sezione Nazionale di didattica dell’astronomia. Sono invitati tutti gli operatori delle delegazioni, delle associazioni interessate e tutti i docenti di ogni ordine e grado che volessero collaborare con la squadra.
Odg:
– Breve resoconto Attività “Il Cielo in una Scuola 2024”;
– Breve aggiornamento Scuole Estive 2024;
– Convegno della Didattica 2025 a Napoli;
– Condivisione esperienze “in pillole”;
– Varie ed eventuali.

L’appuntamento si svolgerà al seguente link LUNEDI’ 20 maggio 2024, dalle ore 21:00 alle ore 22:30.

Riunione SN Didattica
Lunedì, 20 maggio · 9:00PM – 10:30PM
Informazioni per partecipare di Google Meet
Link alla videochiamata: https://meet.google.com/nxf-dwpz-ece
Oppure digita: ‪(IT) +39 02 8734 8723‬ PIN: ‪775 476 799 8333‬#
Altri numeri di telefono: https://tel.meet/nxf-dwpz-ece?pin=7754767998333

Eclissi di Sole dell’8 aprile


Lunedì prossimo, 8 aprile 2024, si verificherà un’eclissi totale di Sole. Non visibile dall’Italia, il fenomeno produrrà una zona d’ombra che attraverserà il Nord America, dal Messico al Canada. Rispetto agli orari italiani, l’eclissi inizierà quando da noi saranno le 17:42 e si concluderà alle 22:52. La massima durata della fase di totalità sfiorerà i quattro minuti e mezzo.

Per l’occasione l’Istituto nazionale di astrofisica (Inaf) sarà sui luoghi che verranno attraversati dall’eclissi con vari gruppi di ricercatrici e ricercatori, per svolgere una serie di attività scientifiche e riprendere in tempo reale il fenomeno con telescopi e fotocamere.

Sarà possibile seguire in diretta il fenomeno astronomico sui canali Facebook e YouTube di INAF. Per tutte le info cliccare il seguente link: Eclissi aprile 2024.

Una settimana per scoprire l’Astrofisica


Dal 18 al 24 marzo, con l’arrivo della primavera, l’INAF apre in tutta Italia! Segui la diretta per le scuole dedicata al Sole lunedì 18 marzo e scopri il programma!
https://edu.inaf.it/news/eventi/settimana-inaf-2024/

Ritorna la primavera e anche quest’anno ritorna la Settimana Aperta INAF, sette giorni nei quali l’INAF apre le porte dei suoi osservatori e istituti di ricerca in tutta Italia per accogliere il pubblico e condividere le meraviglie dell’Universo. L’iniziativa si tiene dal 18 al 24 marzo, celebrando anche l’equinozio di primavera mercoledì 20 marzo.
La Settimana Aperta INAF prevede spettacoli, osservazioni del Sole e del cielo notturno al telescopio, tour dei laboratori di ricerca, esperienze didattiche per scuole di ogni ordine e grado, tavole rotonde, conferenze, giochi e molto altro. Sono in programma eventi a Bologna, Catania, Firenze, Milano, Napoli, Padova, Palermo e Roma, nonché presso la sede del Telescopio Nazionale Galileo a La Palma, Isole Canarie.
Per lanciare l’iniziativa, lunedì 18 marzo a partire dalle 11.15 ci sarà una puntata speciale della serie Il cielo in salotto dal titolo Guarda che Sole! e dedicata all’osservazione della nostra stella. La diretta è stata prevista eccezionalmente in orario mattutino per favorire la partecipazione ma potrà essere fruita dalle scuole anche registrata, sui nostri canali, nelle settimane successive.  Durante la diretta, si potrà osservare il Sole con i telescopi ottici delle sedi INAF di Napoli e Catania, per scoprirne i diversi strati e ammirare le splendide macchie solari che caratterizzano la nostra stella specialmente in questo periodo, mentre si avvicina al picco del suo ciclo di attività lungo 11 anni. Sarà possibile vedere il Sole anche da un’altra prospettiva, quella delle onde radio, grazie alle osservazioni del radiotelescopio di Medicina, vicino Bologna, e avere un’anteprima del passaggio solare sulla linea meridiana dalla sede INAF di Padova. Sarà possibile porre domande in diretta alle esperte e agli esperti dell’INAF e misurare insieme a loro il diametro e la rotazione del Sole.
<<Perché una settimana aperta all’INAF? Il termine chiave qui è “aperta”: rappresenta il nostro impegno a spalancare le porte, reali o metaforiche che siano, del nostro istituto al pubblico, offrendo un’opportunità di incontro reale tra persone, scienziati e non, in un uno scambio reciproco di visioni del mondo>>, sottolinea Caterina Boccato, responsabile nazionale della didattica e divulgazione INAF. <<Penso infatti che mettere al centro le persone sia l’unica strada per far sì che la nostra società si avvii verso un futuro migliore>>.

Scuola Estiva di Didattica UAI – Guarcino (FR)


Ph. Gabriele D’Orazio ed Enrico Moy

L’Associazione Tuscolana di Astronomia, Delegazione Territoriale UAI, ha organizzato anche quest’anno una delle Scuole Estive, in collaborazione con la Commissione Outreach – Sezione Nazionale Didattica dell’Astronomia UAI.

Il titolo, comune a tre delle Scuole Estive UAI 2024, è “Dalla Luce del Sole all’Inquinamento Luminoso”  (clicca qui per tutte le info relative alle Scuole Estive UAI 2024).

La scuola ATA si terrà presso l’Hotel Giuliana, via Borgo Sant’Angelo, 116 – Guarcino (FR), dal 15 luglio al 18 luglio.
Ciascun partecipante dovrà prenotare la propria permanenza (fino ad esaurimento posti disponibili) contattando personalmente l’Hotel Giuliana ed indicando il tipo di sistemazione (singola, doppia) e i giorni di
permanenza.

Il programma dettagliato e le modalità di iscrizione e prenotazione dell’Hotel al seguente link: https://www.uai.it/didattica/wp-content/uploads/2024/05/programma-scuola-estiva-2024-con-i-relatori.pdf

Tra i relatori:
– Paolo Colona: Archeoastronomo e direttore dell’Accademia delle Stelle. Responsabile Progetto Nazionale di Ricerca di Archeoastronomia e Storia dell’Astronomia dell’Unione Astrofili Italiani
– Marco Stangalini: Ricercatore dell’Agenzia Spaziale Italiana
– Mauro Ghiri: Socio Dell’Associazione Tuscolana di Astronomia, esperto di spettroscopia
– Vittorio Mascellani: Insegnante esperto di didattica dell’astronomia e fondatore dell’Atelier delle Stelle
-Titti Guerrieri: Insegnante ed esperta di didattica dell’astroomia

La scuola è inserita all’interno della piattaforma SOFIA del MIUR e dunque viene riconosciuta come attività di “formazione del corpo docente”; è possibile iscriversi, usufruendo del “bonus docente” e registrare la propria partecipazione inserendo i seguenti codici specifici:

  • Iniziativa Formativa: 91546 – Scuola Estiva di Astronomia – Il cielo in una scuola
  • ID Edizione: 135416
  • Periodo svolgimento: 15/07/2024 – 18/07/2024
  • Termine ultimo per iscriversi: 30 giugno
  • Sede svolgimento: GUARCINO (FR)

La SN Didattica UAI.

Report VIII Meeting Nazionale della Didattica UAI 2024


Si attraversa un lungo viale alberato prima di arrivare al silenzioso e grazioso Convento francescano SS. Annunziata di Amelia (TR). In mezzo a queste colline umbre sorge anche il Planetario, struttura che ben si inserisce e integra all’interno della proposta dell’Associazione “Madre Terra e Sorelle Stelle”, che unisce appunto all’Ecologia Integrale le discipline naturali e, in particolare, quelle del cielo.

E’ questa la sede del VIII Convegno Nazionale di Didattica dell’Astronomia UAI, svoltosi lo scorso 11 febbraio e coordinato dalla responsabile e planetarista, l’astrofisica Elisa Grilli.

Anche quest’anno almeno una quarantina di persone hanno partecipato all’iniziativa, con prevalenza di soci UAI e di astrofili (in leggero aumento rispetto ai docenti) provenienti da undici province, sparse tra sei diverse regioni italiane.

La mattinata è cominciata con il saluto di accoglienza da parte di Frate Stefano Tondelli, direttore di “Madre Terra e Sorelle Stelle” ed è proseguita con la presentazione della Sezione Nazionale Didattica UAI e del programma della giornata, da parte del responsabile di sezione, il sottoscritto Matteo Montemaggi.

La mattinata è proseguita con la condivisione di esperienze dedicate alla didattica, a partire dal connubio “Arte e scienza” e la “misura del tempo”, attraverso gli orologi solari dell’Umbria, a cura di Tonino Scacciafratte (Planetario di Amelia), per poi proseguire con le esperienze dell’Associazione Ternana di Astronomia attraverso il racconto del vicepresidente Jacopo Diamanti. La mattinata è proseguita con la condivisione del progetto AstroYoung da parte di Federico Badoni, un esempio virtuoso di astronomia inclusiva, nato da una collaborazione tra diverse associazioni (Associazione Tuscolana di Astronomia, Associazione Romana Astrofili e Associazione Pontina di Astronomia) che ha visto il coinvolgimento di giovani studenti liceali.

Il pranzo presso il refettorio del convento, preceduto da una veloce presentazione delle Scuole Estive UAI 2024, è stato seguito da un Workshop per tutti sotto la cupola del Planetario, a cura di Elisa Grilli.

I partecipanti al Workshop per la Scuola Secondaria di Secondo Grado, hanno poi effettuato, sempre sotto la guida di Elisa, la visita al Museo delle Scienze e fruito di un’attività pratica guidata, attraverso la quale hanno costruito un piccolo circuito elettrico di carta.

Il Workshop per la Scuola Primaria e Secondaria di Primo Grado è stato guidato invece dalla prof.ssa Simonetta Ercoli (Starlight – un planetario tra le dita), in collaborazione con Costanza, una studentessa al quarto anno di liceo scientifico; a tema “Il Sistema Solare e la scala delle dimensioni e delle distanze”.

Condividiamo i PDF e i materiali degli interventi e dei diversi workshop nella seguente cartella: https://drive.google.com/drive/folders/1oixOdfo0PrjMyRs2BTZST33n_vIiDwKQ?usp=drive_link

Ne approfittiamo inoltre per condividere alcune proposte, effettuate durante i vari interventi:

Si attendono eventuali candidature per il Convegno della didattica UAI 2025!

A cura di Matteo Montemaggi, Commissione Outreach-SN Didattica dell’astronomia UAI


Il Convento della SS. Annunziata e la Casa di Accoglienza.


Il chiostro.


Corte interna con orologio solare a parete.


Altro orologio solare del Convento, costruito e dipinto da Tonino Scacciafratte.


Il planetario.


Tonino Scacciafratte (Planetario di Amelia).


Jacopo Diamanti, Associazione Ternana Astrofili.


Federico Badoni (Associazione Tuscolana di Astronomia).


Le conferenze presso il Planetario.


Elisa Grilli al Planetario.


Workshop in cupola.


Il Museo della scienza e i Workshop.

Scuole Estive UAI 2024

Anche nel 2024 saranno quattro le Scuole Estive di didattica dell’astronomia organizzate dalla Sezione Nazionale Didattica UAI e dalle Delegazioni Territoriali dell’Unione Astrofili Italiani. A queste si aggiunge anche la Scuola Estiva di Archeoastronomia, coordinata dalla SN-Storia e Archeoastronomia UAI in collaborazione con l’Accademia delle Stelle.

Un’occasione unica per docenti di ogni ordine e grado, educatori, astrofili e formatori, le scuole estive UAI saranno accreditate sulla piattaforma SOFIA del MIUR e quindi riconosciute come “formazione” per il personale docente. Tante le attività di divulgazione, laboratori pratici e spunti didattici su temi scientifici d’interesse, atti a sviluppare le conoscenze e le competenze previste nelle Indicazioni Nazionali delle scuole Primarie, secondarie di primo grado (http://www.indicazioninazionali.it/wp-content/uploads/2018/08/Indicazioni_Annali_Definitivo.pdf) e Secondarie di secondo grado (https://www.miur.gov.it/scuola-secondaria-di-secondo-grado).

Le scuole estive UAI sono organizzate “in presenza”, dislocate su tutto il territorio nazionale e, per questo, facilmente accessibili a tanti. Quest’anno le responsabili delle Scuole hanno pensato di uniformare la proposta e tre di queste avranno come titolo unico

DALLA LUCE DEL SOLE ALL’INQUINAMENTO LUMINOSO

Sono attualmente in programma (presto tutte le info e i link di seguito verranno aggiornati):

SCUOLA ESTIVA UMBRA (PG), a cura dell’Associazione Starlight – un planetario tra le dita e dell’Associazione Astronomica Umbra – Info QUI;
SCUOLA ESTIVA RESIDENZIALE A Guarcino (FR), a cura dell’Associazione Tuscolana di Astronomia – Info QUI;
SCUOLA ESTIVA A PIEVE DEL GRAPPA (TV), a cura del Centro di Spiritualità e Cultura don Chiavacci – Info QUI; CANCELLATA (numero minimo di partecipanti NON raggiunto) !
SCUOLA ESTIVA DI RAGUSA (RG), a cura del CISA – Centro Ibleo Studi Astronomici – Info QUI. CANCELLATA (numero minimo di partecipanti NON raggiunto) !

L’UAI, tramite la Sezione Nazionale di Archeoastronomia, organizza inoltre la VIII SCUOLA DI ARCHEOASTRONOMIA, con il patrocinio della Società Italiana di Archeoastronomia – .

Consulta i ricchi programmi e scegli la tua Scuola Estiva 2024! CLICCA QUI!
La Sezione Nazionale Didattica, Commissione Outreach

Impariamo con il cielo…