Congresso UAI 2019

52° Congresso Unione Astrofili Italiani

17-18-19 Maggio 2019 a Bologna

Il più importante appuntamento degli appassionati di astronomia in Italia

Il Congresso annuale dell’Unione Astrofili Italiani (UAI) è ormai dal 1968 il più atteso e privilegiato momento di incontro, condivisione e socializzazione della comunità degli astrofili, delle associazioni, degli osservatori, dei planetari e delle altre strutture divulgative che si riconoscono nella UAI. Un fine settimana per fare il punto della situazione, promuovere attività e condividere esperienze, offrire nuovi stimoli e anche vivere momenti di grande divulgazione scientifica. 

Banner1

 

Il 52° Congresso dell’UAI si svolgerà  da venerdì 17 a domenica 19 Maggio 2019, presso la Città di Bologna ed in particolare presso la Sala Piazza del Centro Civico Lino Borgattisi avvarrà del supporto organizzativo locale dell’Associazione Astrofili Bolognesi.
 

Il Congresso 2019 cambia notevolmente obiettivi e formato rispetto agli anni precedenti: non saranno più previste relazioni individuali di presentazione di risultati e attività nei vari ambiti, che invece già trovano e troveranno la loro ideale collocazione nei vari convegni tematici organizzati e proposti nel corso dell’anno. Viceversa, si darà ampio spazio alla conoscenza reciproca delle tante anime della UAI, alla condivisione di best-practice astrofile in ciascun settore di interesse e alle proposte di progetti ed opportunità da scalare al livello nazionale con sinergie tra Delegazioni, Associazioni, Osservatori e Planetari. Si passerà quindi alla fase di discussione e decisione su iniziative e progetti prioritari da lanciare a livello nazionale ed alla relativa raccolta di adesioni per il rafforzamento delle nuove commissioni nazionali. Il Congresso sarà quindi finalizzato a raggiungere obiettivi programmatici concreti, con un nuovo format che prevede “sessioni tematiche plenarie” nel corso della giornata di sabato e una sessione assembleare plenaria, di sintesi e decisione, nella giornata di domenica. Le nuove sessioni tematiche, in particolare, saranno organizzate in tre fasi:

  • una fase di interventi individuali coerenti con gli obiettivi della Sessione e finalizzati a proporre best-practice e presentare proposte di attività in ambito UAI, della durata massima di 10 minuti, richiesti per tempo al Moderatore (entro 3 gg dall’inizio del Congresso)
  • una fase di discussione e confronto sulle “sfide” proposte, animata e gestita dal Moderatore
  • una fase di sintesi finale e di proposta di adesione ai successivi lavori delle relative Commissioni

Non mancheranno gli eventi pubblici e sociali di interesse e valore, come sempre:il venerdì sera il congresso sarà aperto dalla Lectio Magistralis di Giuseppe De Donà alla quale farà seguito l’incontro con l’Associazione Astrofili Bolognesi, della quale conosceremo la lunga e prestigiosa storia ultra-cinquantennale. Sarà anche prevista, meteo permettendo, una sessione di collegamento in remoto con il telescopio RFO - Remote Felsina Observatory posizionato all’interno dell’area dell’Osservatorio Felsina dell’AAB, a 650m slm nel Comune di Monte San Pietro (BO). Il sabato sera avremo l’onore ed il grande piacere di conferire il prestigioso premio Lacchini 2019  al prof. Roberto Battiston ed il premio Ruggieri a Claudio Costa.

 

Sede del Congresso, informazioni e registrazione al congresso

  

Il Congresso si svolgerà per gran parte presso:

  • La Sala Piazza del Centro Civico Lino Borgatti a Bologna è uno spazio attrezzato con service audio/video per conferenze, Seminari, Presentazioni, Mostre.

Per raggiungere la sede congressuale:

  • In auto: Per chi proviene da Sud, uscita A1 Casalecchio di Reno, prendere tangenziale uscita 5, seguire indicazioni per Centro. Per chi viene da Nord, uscita Bologna Borgo Panigale, tangenziale uscita 5, seguire indicazioni per Centro. La sede è quindi posizionata tra il Parco di Villa Angeletti e il Parco Casa Gialla, in zona con ampia disponibilità di parcheggio.
  • In Treno: Stazione FFSS di Bologna Centrale, Bus 30 (15 min)
  • In Aereo: Aeroporto Marconi di Bologna, Bus BLQ fino in Stazione FFSS di Bologna Centrale, quindi Bus 30

La partecipazione al congresso è riservata in primo luogo, a tutti i membri degli organi sociali e delle strutture UAI ed ai rappresentanti delegati dalle Delegazioni UAI. E’ comunque aperto a tutti i soci UAI eai soci della Delegazione ospitante, qualora non già soci UAI. La partecipazione al Congresso è gratuita e prevede la pre-registrazione obbligatoria attraverso il form disponibile al link sottoindicato: 

====> REGISTRAZIONE <====

Il termine per la registrazione è fissato al 12 Maggio 2019. Tutte le informazioni relative alla partecipazione al congresso possono essere richieste alla Segreteria del Comitato organizzatore locale del congresso:
 

Associazione Astrofili Bolognesi
Via S.Serlio 25/2 40138 Bologna
Cell. 3482554552
info@associazioneastrofilibolognesi.it
www.associazioneastrofilibolognesi.it
Riferimento: Pierluigi Punzo
 

Il Congresso si avvale del patrocinio e del contributo di:

  • Comune di Bologna

  • Comune di Bologna - Quartiere Navile

  • Città Metropolitana BO

  • Regione EMILIA-ROMAGNA

  • INAF - Istituto Nazionale di Astrofisica

  • Cluster Aerospaziale E-R

  • HERA LUCE

 

Programma del congresso


Il programma orario del Congresso è il seguente:

Venerdì 17 maggio 2019

  • 18.30 Apertura Segreteria Congresso e registrazione partecipanti

  • 19.00 Lectio Magistralis: Giuseppe De Donà: "SuperLuna"

  • 20.30 Incontro con l’Associazione Astrofili Bolognesi

e collegamento remoto con l’Osservatorio Astronomico Felsina

c/o Sede dell’Associazione Astrofili Bolognesi, nei pressi della Sede Congressuale

Cena libera presso i numerosi locali presenti in zona, nell’area del dopolavoro ferroviario

Sabato 18 maggio 2019

  • 09.00 Sessione assembleare plenaria (Assemblea dei Soci, prima parte)

  • Verifiche preliminari e apertura del Seggio elettorale

  • Relazione morale del Presidente

  • Presentazione delle Sessioni tematiche e rinvio alla seconda parte

  • 09.45 Sessioni tematiche (mattino)

  • 09.45: Didattica - Moderatore: Titti Guerrieri

  • 11.00: Divulgazione - Moderatore: Paolo Volpini

  • 12.15: Inquinamento Luminoso - Moderatore: Mario Di Sora

  • 13.30 Pausa Pranzo

  • 14.30 Sessioni tematiche (pomeriggio)

  • 14.30: Tecnica e Strumenti- Moderatore: Salvo Pluchino

  • 15.45: Ricerca e Studi- Moderatore: Salvo Pluchino

  • 17.30 Conclusioni lavori prima giornata e chiusura del Seggio elettorale

  • 18.00 Premiazioni

  • In memoriam

  • 18.00: Premio Ruggieri a Claudio Costa

Relazione su: Riportare a nuova vita uno strumento storico. Il restauro del Carte du Ciel.

  • 18.30: Premio Lacchini e Lectio Magistralis del premiato: Prof. Roberto Battiston 

Titolo dell'intervento: "L'esplorazione umana dello spazio: limiti e prospettive".
Roberto Battiston è un fisico italiano. È stato presidente dell'Agenzia Spaziale Italiana. Fisico sperimentale, specializzato nel campo della fisica fondamentale e delle particelle elementari, è uno dei maggiori esperti di raggi cosmici.

  • 20.30  Cena sociale
     

Domenica 19 maggio 2019

  • 09.30 Sessione assembleare plenaria (Assemblea dei Soci, seconda parte)

    1. 09:30: Relazioni dei moderatori delle sessioni tematiche

    2. 10:00: Relazioni gestionali

    3. 10:30: Dibattito, eventuali mozioni e votazioni

    4. 12.30: Proclamazione risultati elettorali

  • 13.00 Conclusioni

  • 13:30 Pranzo a Buffet e chiusura Segreteria Congresso

Le sessioni tematiche


Di seguito i principali temi di discussione che saranno proposti nell’ambito delle Sessioni tematiche 

Didattica

  • [in fase di definizione]

Divulgazione

  • il fenomeno dei "festival", anche nel campo scientifico, in Italia è in forte crescita: ha senso sviluppare e proporre un festival nazionale (o format di eventi locali) per la promozione della "passione astrofila" ?
  • l'editoria periodica di settore, soprattutto cartacea, è in un momento di grave crisi. Anche in ambito UAI si sente la necessità di rinnovare obiettivi, target e contenuti delle nostre storiche pubblicazioni: quali azioni si possono adottare, nel breve e medio termine, anche nell'ottica di sinergie con altre realtà ed operatori ?
  • l'impegno nella "divulgazione inclusiva", grazie all'azione della UAI ed al lancio due anni fa del progetto "Stelle per tutti" ha portato notevole valore e fatto guadagnare agli astrofili ruolo e visibilità. Questo percorso virtuoso può rappresentare un modello di riferimento da replicare anche in altri settori della UAI, decisamente meno "vitali" ?

Inquinamento Luminoso

  • [in fase di definizione]

Tecnica e Strumenti

  • [in fase di definizione]

Ricerca e Studi

  • [in fase di definizione]

 Locandina 52Congresso UAI

 

TOP