Associazionismo Astrofilo

La rete dell’associazionismo astrofilo, degli Osservatori Astronomici amatoriali e dei piccoli Planetari: una risorsa per la cultura scientifica in Italia

Le Associazioni di Astrofili svolgono un ruolo di primo piano come enti di promozione sociale nell’ambito della cultura scientifica. Un primo benchmarking internazionale evidenzia che la peculiarità italiana è l’ampia diffusione territoriale delle organizzazioni amatoriali ma viceversa la loro scarsa dimensione e/o impatto sulla società.

L’UAI è convinta che sia necessario un maggior coordinamento a livello nazionale e una maggiore collaborazione con le attività di public outreach degli enti di ricerca e pertanto, su iniziativa del nuovo Consiglio Direttivo eletto a Napoli nel 2010, si è deciso di dare nuovo impulso al percorso per la crescita ed il rafforzamento della rete dell’associazionismo astrofilo, anche attraverso la struttura delle “Delegazioni UAI”.

Un primo bilancio dei risultati ottenuti è il seguente:

  • Formalizzazione di circa 40 “Delegazioni UAI”, secondo il previsto schema di adesione, riassunto di seguito.
  • Riattivazione della “Conferenza Nazionale dell’Associazionismo Astrofilo”
  • Revisione e aggiornamento del database associazione e di tutti i relativi contatti sul sito http://astroiniziative.uai.it
  • Iscrizione dell’UAI nel Registro Nazionale delle Associazioni di Promozione Sociale (APS)
  • Realizzazione del primo “Rapporto nazionale sull’associazionismo astrofilo”

Quest’ultimo punto è il più importante risultato raggiunto, che corona diversi anni di lavoro, interno ed esterno all’UAI.

L’ottenimento della qualifica di Associazione di Promozione Sociale (link: http://www.lavoro.gov.it/NR/rdonlyres/A308F66F-FA14-4CD0-87C65C6CD8C731A1/0/RegistroNazionaleAPS110612.pdf )

comporterà la possibilità per l’UAI a partire dal 2013 di accedere ai finanziamenti del 5x1000 e di presentare dei progetti finanziabili nell’ambito dello specifico fondo del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Quindi più risorse per realizzare i progetti dell’UAI da condividere anche con le Delegazioni UAI.

Tra i prossimi obiettivi a breve termine (un anno), ci siamo invece posti i seguenti:

  • Predisposizione di un progetto condiviso con le Delegazioni UAI da farsi finanziare e realizzare nel corso del 2013;
  • Nuova strutturazione delle quote di adesione all’UAI che agevoli in modo molto significativo chi è già socio di una Delegazione, con l’obiettivo di arrivare ad una maggiore integrazione tra le due forme di adesione associativa (locale e nazionale);

  • Implementazione di un servizio di assistenza fiscale e amministrativa per tutte le Delegazioni UAI

  • Avvio di un progetto di condivisione e scambio esperienze tra le Delegazioni UAI con l’organizzazione di visite reciproche

 

Mappatura delle Associazioni di Astrofili e degli Osservatori amatoriali in Italia, realizzata utilizzando i dati contenuti nel database “Astroiniziative” ed aggiornando i relativi riferimenti.

 

Regione

N. Associazioni

N. Osservatori

Densità *

Popolazione

Valle d'Aosta

4

1

3,90

128230

Liguria

16

5

1,30

1616788

Toscana

35

11

1,23

3749813

Trentino Alto Adige

11

1

1,16

1037114

Umbria

8

1

0,99

906486

Marche

11

4

0,96

1565335

Abruzzo

11

1

0,89

1342366

Veneto

29

8

0,75

4937854

Friuli-Venezia-Giulia

6

3

0,73

1235808

Piemonte

29

3

0,72

4457335

Emilia-Romagna

27

4

0,70

4432418

Basilicata

2

2

0,68

587517

Sicilia

28

6

0,67

5051075

Puglia

20

7

0,66

4091259

Molise

2

0

0,63

319780

Lombardia

44

6

0,50

9917714

Calabria

9

1

0,50

2011395

Sardegna

6

2

0,48

1675411

Lazio

18

7

0,44

5728688

Campania

16

5

0,36

5834056

TOTALI

332

78

 

 

 

* Espressa in numero di associazioni + osservatori ogni 100.000 abitanti

  • Stima astrofili iscritti ad almeno un’associazione: ≈ 13.000

  • Stima bacino potenziale astrofili in Italia: ≈ 50.000

Di seguito la “mappa dell’associazionismo astrofilo” in Italia, basata sui dati riportati in tabella.

 

 it.jpg

 

Nel corso del 2012, infine, è stato distribuito un questionario finalizzato a produrre il primo “Rapporto sullo stato dell’associazionismo astrofili in Italia”. I dati sono stati raccolti ed è ora in fase di elaborazione il rapporto di sintesi che sarà pubblicato prossimamente su questa pagina.

TOP