Martedì, 11 Luglio 2017 15:55

Sezione Stelle Variabili UAI - Spettro della Nova Sct 2017

Scritto da  Sezione Sezione Stelle Variabili UAI.
Vota questo articolo
(1 Vota)

La Sezione Stelle Variabili UAI comuinica: la Nova Sct 2017 (ASASSN-17hx) è stata scoperta il 23 giugno 2017 dalla "All Sky Automated Survey for SuperNovae" alle coordinate RA=18:31:45.918 DEC=-14:18:55.57 con una magnitudine 12.5 V. 

Attualmente la nova è abbastanza luminosa con una magnitudine di circa 11 V e di crescente luminosità (figura 2). Lo spettro della nova è stato osservato da Lorenzo Franco (gruppo SSV-UAI) la notte del 4 luglio da Roma con uno spettrografo Alpy 600 montato su un telescopio da 20 cm. Complessivamente sono stati acquisiti 9 spettri da 600 secondi con un tempo di integrazione totale di 90 minuti, insieme ai frame di calibrazione (dark, flat, lampada argon-neon) e stella di riferimento per la correzione del profilo strumentale. Per la riduzione degli spettri è stato utilizzato il software gratuito ISIS di Christian Buil. Lo spettro della nova mostra un continuo quasi assente e delle evidenti righe di emissione H, He e Fe II.

Lo spettro della nova è stato inserito nel database degli spettri all' ARAS (Astronomical Ring for Access to Spectroscopy), utilizzato anche dai professionisti.

 

nova scutum

Fig. 1: Spettro della Nova Sct 2017. La doppia scala mette in evidenza i dettagli dello spettro e l'immagine in alto a sinistra mostra il campo visto dalla camera di guida poco prima di portare la nova sulla fenditura dello spettrografo.


nova-scutum

Fig. 2: Andamento della luminosità della nova dai dati AAVSO.



Letto 96 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti
TOP