Scuola di Archeoastronomia 2022 VI ed.

Si terrà venerdì 22 e sabato 23 luglio 2022 la sesta edizione della Scuola Nazionale di Archeoastronomia della UAI. L’evento sarà ospitato nella prestigiosa sede del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia a Roma e le sessioni didattiche si potranno seguire anche in streaming  (qui le modalità di iscrizione).

La Scuola, diretta da Paolo Colona, fisico e archeoastronomo, ha ricevuto il patrocinio della Società Italiana di Archeoastronomia ed è frutto dell’impegno di professionisti e docenti di ambiti di ricerca umanistici e scientifici, per fornire agli iscritti gli strumenti fondamentali per orientarsi nel mondo dell’archeoastronomia. Questa disciplina produce infatti contributi di provenienza disparata tra i quali si nascondono talvolta teorie fallaci e ingannevoli. Per chi fa ricerca o si accosta all’Archeoastronomia, esiste ancora il grande pericolo di prendere per buone tesi false. La Scuola fornirà ai partecipanti gli strumenti per riconoscere una tesi fondata da una fasulla e comprendere l’importanza dell’approccio scientifico.

Studiosi e ricercatori professionisti illustreranno le accortezze necessarie nella ricerca e le possibilità dell’archeoastronomia nello svelare i misteri del passato. Un’attenzione particolare sarà dedicata alla “validazione delle teorie” per valutare la fondatezza di un quadro di ricerca e saranno messe in evidenza le tante fallacie nelle quali l’archeoastronomo può incorrere. Riconosciuta dal MIUR come corso di aggiornamento per docenti, la Scuola di Archeoastronomia è rivolta a tutti: studiosi, semplici appassionati e cultori della materia.

Docenti:
Dr. Paolo Colona, astrofisico ed archeoastronomo, responsabile della Sezione di Ricerca UAI “Archeoastronomia e Storia dell’Astronomia”, direttore della Scuola.
Dr. Luca Attenni, archeologo, direttore dei musei archeologici di Alatri e Lanuvio.
Dr. Luca Mazzocco, archeologo, storico antico.
Dr.ssa Marina De Franceschini, archeologa
Dr.ssa Ilaria Cristofaro, archeoastronoma
Prof. Piero Boitani, studioso delle letterature
Prof. Andrea Polcaro, archeologo

Programma:
VENERDÌ 22 LUGLIO
9.00 registrazione partecipanti e introduzione del Dr. Valentino Nizzo, direttore del Museo di Villa Giulia
9.30 Paolo Colona – Cos’è l’Archeoastronomia, scopo ed essenza della ricerca astronomica nei reperti antichi
10.30 – Casualità e causalità: le coincidenze che traggono in inganno
11.30 – Le tre più importanti scoperte archeoastronomiche e qualche esempio di teorie archeoastronomiche errate
12.30 – 13.00 discussione
——-
14.00 Ilaria Cristofaro – metodi di misurazione, ricostruzione, visualizzazione dell’orizzonte nelle ricerche archeoastronomiche
15.30 discussione
16.00 Luca Attenni – Accortezze metodologiche nello scavo e nell’interpretazione del materiale archeologico
17.30 – discussione
18.00 – Visita guidata al Museo Etrusco di Villa Giulia (ripresa in streaming per gli iscritti alla Scuola)
20.00 – chiusura del primo giorno.

SABATO 23 LUGLIO
9.00 Paolo Colona – Un caso esemplare di archeoastronomia nella filologia: il “Boote tardo a tramontare” da Omero a Boezio ai giorni nostri
10.30 -11.00 discussione
11.00 Marina De Franceschini – Simboli astronomici nella Roma antica
12.30 -13.00 discussione
——-
14.00 Andrea Polcaro – Metodi e ricerche di archeoastronomia. Le difficoltà di una scienza multidisciplinare fra pregiudizi e sensazionalismo
15.30 discussione
16.00 Piero Boitani – Arte e scienza delle stelle nel Rinascimento
17.30 discussione
18.00 Chiusura sessione pomeridiana
——-
19.00 – Visita con permesso speciale alla Sala dello Zodiaco di Villa Giulia (ripresa in streaming per gli iscritti alla Scuola)
Ore 21.30-23
osservazioni astronomiche: fondamenti di astronomia; le basi dell’osservazione ad occhio nudo; riconoscimento di stelle, costellazioni e pianeti; osservazioni al telescopio
L’evento fa parte delle aperture serali del Museo ed è frequentabile anche da parte  degli esterni della Scuola: maggiori informazioni sul il sito del Museo o sull’evento Facebook:
https://www.facebook.com/events/560720038988059/
23.00 – chiusura della scuola

Prezzi e modalità di iscrizione
L’iscrizione alla scuola costa 145€, ridotti a 125€ fino a 10 giorni prima dell’inizio.
Ci si può iscrivere a questo link: ➡️ Scuola di Archeoastronomia 2022
NB Per i Soci UAI la scuola costa 115€, ridotti a 95€ fino a 10 giorni prima dell’inizio e ci si iscrive qui: ➡️ Scuola di Archeoastronomia – Soci
La quota di iscrizione comprende, oltre alle attività (lezioni in aula, osservazioni astronomiche, visite culturali, materiale didattico):
♦ Associazione alla UAI
♦ Un anno di abbonamento alla rivista Astronomia (formato elettronico)
♦ Almanacco astronomico UAI 2022 (formato elettronico)
♦ Ingresso al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia e visita guidata (*)
♦ Visita con permesso speciale alla Sala dello Zodiaco (*)
♦ Materiale didattico
♦ Accesso alle video registrazioni delle sessioni didattiche (anche per chi ha seguito in presenza)
♦ Attestato di partecipazione
 (*) per chi segue in presenza

È possibile seguire la scuola da auditori acquistando le singole sessioni mattutine o pomeridiane (dei punti elencati sopra, questa modalità include, per chi partecipa in presenza, la visita al museo con guida):
• mattina di venerdì ➡️ acquista
• pomeriggio di venerdì ➡️ acquista
• mattina di sabato ➡️ acquista
• pomeriggio di sabato ➡️ acquista

Nota per i docenti che desiderino frequentare la Scuola:
L’UAI, che eroga la Scuola di Archeoastronomia, è Ente Accreditato presso il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (Miur) e può erogare corsi di formazione per i docenti.
La  Scuola di Archeoastronomia è stata inserita nella piattaforma S.O.F.I.A. (Sistema Operativo per la Formazione e le Iniziative di Aggiornamento) e i docenti possono accedere al bonus per l’aggiornamento che vale 20 ore.

Descrizione: Percorso formativo in due giorni composto da lezioni in aula, visite guidate ed osservazioni astronomiche volto all’acquisizione di nozioni e competenze necessarie allo svolgimento e allo studio di ricerche archeoastronomiche.

Obiettivi: Fornire le competenze fondamentali per comprendere stato dell’arte, complessità metodologica e potenzialità della ricerca archeoastronomica, e per valutare la validità delle teorie sull’argomento.

È possibile prenotarsi e chiedere informazioni sulla scuola inviando un’email a archeoastronomia@uai.it

Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/1189471371853866/

Comunicato Stampa